(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Kettlebell Front Squat

data di redazione: 30 Giugno 2016 - data modifica: 02 Marzo 2019
Kettlebell Front Squat

Kettlebell Front Squat

Lo scopo del Double front squat con i kettlebell è quello di sviluppare la forza esplosiva attraverso l'estensione di tronco, anche e ginocchia nella fase di clean e di squat. 

Fondamentalmente è un esercizio per lo sviluppo della parte inferiore del corpo. In questo esercizio i muscoli coinvolti sono:

  • muscoli femorali, glutei e paravertebrali - Muscoli principali coinvolti
  • muscoli del cingolo scapolo-omerale, muscoli dell'avambraccio, retto dell'addome, tricipite brachiale, brachiale, bicipite brachiale, grande dorsale e deltoidi. - Muscoli ausiliari coinvolti.

L'esercizio può essere scomposto in due fasi principali:

  1. Nella prima devi eseguire un doppio clean per raggiungere la rack position
  2. Posizione di base per poi eseguire l'esercizio.

Perché utilizzare i kettlebell per fare lo squat frontale?

  1. Usare i kettlebell invece del bilanciere permette di avere una postura migliore
  2. Il busto è compatto e contratto in tutte le sue componenti muscolari.
  3. Una migliore postura implica anche che il busto resta allineato lungo una linea verticale durante tutte le fasi del movimento di squat.
  4. Un busto più eretto significa maggior profondità nell'accosciata con una maggiore attivazione dei glutei e dei muscoli posteriori della coscia (bicipite femorale, semimembranoso, semitendinoso).
  5. Se non avete avuto successo con lo squat tradizionale con bilanciere consigliamo vivamente di provare questa versione di squat con kettlebell, in quanto tutti riescono ad eseguire Squat profondi con i kettlebell, che si traducono poi in un maggior incremento della massa muscolare di quadricipiti e glutei.

Consigli sull'esecuzione del Double Front Squat

  • Schiena non allineata e contratta
  • Presa debole della mano
  • Tratto cervicale del rachide eccessivamente inarcato
  • Ginocchia non allineate con la punta dei piedi
  • Baricentro spostato non sui talloni ma verso la punta dei piedi
  • Scarsa coordinazione del movimento busto-gambe-schiena eccessivamente inarcata
  • Scapole non retratte

Nella fase di squat:

  • Muscoli del tronco non contratti
  • Introversione del bacino
  • Scivolamento delle ginocchia in avanti rispetto alla verticale che passa per i piedi
  • Punta dei piedi, rotule ed anche non allineate
  • Spinta delle gambe in una qualsiasi direzione che non sia verticale

Il problema principale, per rendere efficace questo esercizio ,tanto quanto uno squat con bilanciere completo, è rappresentato dal carico. 

Non sempre abbiamo a disposizione kettlebell talmente pesanti da poter stimolare muscoli forti e grossi come i quadricipiti. 

A tal riguardo vogliamo sottolineare che è sempre meglio eseguire uno squat completo con carico medio basso che uno squat parziale con carico immane. 

Però gente grossa che pretende molto dal proprio allenamento potrebbe tenere questo esercizio come terzo della triade:

  • Pressa
  • Affondi
  • Double Front Squat

E' chiaro che eseguire i double front squat con muscoli stanchi, dopo pesanti presse ed affondi, permetterà all'atleta di utilizzare i kettlebell medio leggeri a disposizione, che basteranno ed "avanzeranno" come si dice in gergo. 

Vi consigliamo di provare questo fantastico esercizio che ci sta dando enormi soddisfazioni.

VIDEO TUTORIAL

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Donne: 5 Allenamenti Per Tonificare le Cosce
09 Settembre 2018

Donne: 5 Allenamenti Per Tonificare le Cosce

In questo articolo vi forniremo 5 tipologie diverse di allenamento per le gambe, effettuato da 5 campionesse da cui prendere spunto per le proprie sedute in palestra.

Muscoli posteriori della coscia, ischio-crurali, hamstring
23 Luglio 2018

Muscoli posteriori della coscia, ischio-crurali, hamstring

come allenare i muscoli posteriori della coscia

Con il termine ischio crurali si intendono i muscoli dell’arto inferiore, posizionati nella zona posteriore della coscia come: bicipite femorale , semitendinoso, semimembranoso. Nella terminologia anglosassone questa zona viene definita con il termine HAMSTRING. 

Ultimi post pubblicati

Scheda Palestra Massa Muscolare
26 Marzo 2019

Scheda Palestra Massa Muscolare

L’obiettivo della maggior parte delle persone che frequentano le palestre è quello di aumentare il tono e la massa muscolare a discapito della massa grassa. Vediamo come fare....

9 Disturbi Del Comportamento Alimentare
24 Marzo 2019

9 Disturbi Del Comportamento Alimentare

Anoressia e bulimia sono i disturbi alimentari più conosciuti, ma non significa che siano gli unici e tanto meno i più comuni, esistono infatti molte altre anomalie minori del comportamento alimentare, alcune scoperte anche di recente.