(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Quadricipiti Enormi con i Kettlebell Double Front Squat

data di redazione: 30 Giugno 2016 - data modifica: 23 Luglio 2018
Quadricipiti Enormi con i Kettlebell Double Front Squat

Lo scopo del Double front squat con i kettlebell è quello di sviluppare la forza esplosiva attraverso l'estensione di tronco, anche e ginocchia nella fase di clean e di squat. Fondamentalmente è un esercizio per lo sviluppo della parte inferiore del corpo. In questo esercizio i muscoli coinvolti sono:

  • muscoli femorali, glutei e paravertebrali - Muscoli principali coinvolti
  • muscoli del cingolo scapolo-omerale, muscoli dell'avambraccio, retto dell'addome, tricipite brachiale, brachiale, bicipite brachiale, grande dorsale e deltoidi. - Muscoli ausiliari coinvolti.

L'esercizio può essere scomposto in due fasi principali:

  1. Nella prima devi eseguire un doppio clean per raggiungere la rack position
  2. Posizione di base per poi eseguire l'esercizio.

Perché utilizzare i kettlebell per fare lo squat frontale?

  1. Usare i kettlebell invece del bilanciere permette di avere una postura migliore
  2. Il busto è compatto e contratto in tutte le sue componenti muscolari.
  3. Una migliore postura implica anche che il busto resta allineato lungo una linea verticale durante tutte le fasi del movimento di squat.
  4. Un busto più eretto significa maggior profondità nell'accosciata con una maggiore attivazione dei glutei e dei muscoli posteriori della coscia (bicipite femorale, semimembranoso, semitendinoso).
  5. Se non avete avuto successo con lo squat tradizionale con bilanciere consigliamo vivamente di provare questa versione di squat con kettlebell, in quanto tutti riescono ad eseguire Squat profondi con i kettlebell, che si traducono poi in un maggior incremento della massa muscolare di quadricipiti e glutei.

Consigli sull'esecuzione del Double Front Squat

  • Schiena non allineata e contratta
  • Presa debole della mano
  • Tratto cervicale del rachide eccessivamente inarcato
  • Ginocchia non allineate con la punta dei piedi
  • Baricentro spostato non sui talloni ma verso la punta dei piedi
  • Scarsa coordinazione del movimento busto-gambe-schiena eccessivamente inarcata
  • Scapole non retratte

Nella fase di squat:

  • Muscoli del tronco non contratti
  • Introversione del bacino
  • Scivolamento delle ginocchia in avanti rispetto alla verticale che passa per i piedi
  • Punta dei piedi, rotule ed anche non allineate
  • Spinta delle gambe in una qualsiasi direzione che non sia verticale

Il problema principale, per rendere efficace questo esercizio ,tanto quanto uno squat con bilanciere completo, è rappresentato dal carico. Non sempre abbiamo a disposizione kettlebell talmente pesanti da poter stimolare muscoli forti e grossi come i quadricipiti. A tal riguardo vogliamo sottolineare che è sempre meglio eseguire uno squat completo con carico medio basso che uno squat parziale con carico immane. Però gente grossa che pretende molto dal proprio allenamento potrebbe tenere questo esercizio come terzo della triade:

  • Pressa
  • Affondi
  • Double Front Squat

E' chiaro che eseguire i double front squat con muscoli stanchi, dopo pesanti presse ed affondi, permetterà all'atleta di utilizzare i kettlebell medio leggeri a disposizione, che basteranno ed "avanzeranno" come si dice in gergo. Vi consigliamo di provare questo fantastico esercizio che ci sta dando enormi soddisfazioni.

VIDEO TUTORIAL

Ti consigliamo di visionare i nostri kettlebell in offerta
Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Last Minute Legs
05 Marzo 2016

Last Minute Legs

La Sveltina per le Gambe del Sabato

Un allenamento che durerà al massimo 35 minuti in quanto si tratta di una serie allenante per esercizio. ​

Più Massa Muscolare Nelle Cosce con il Metodo di Lee Haney
02 Settembre 2018

Più Massa Muscolare Nelle Cosce con il Metodo di Lee Haney

LEE HANEY, per chi non lo conoscesse, è stato un famoso body builder americano pluri-vittorioso al concorso mister olympia. Negli anni 80 ed inizio 90 non c'è n'era per nessuno grazie al suo corpo statuario ed armonioso; senza ombra di dubbio è stato il numero 1 di quella generazione di culturisti.

Ultimi post pubblicati

Fritelle di Zucchine con Formaggio Caprino
24 Settembre 2018

Fritelle di Zucchine con Formaggio Caprino

E' una di quelle sfiziosità che ogni tanto vale la pena preparare e che non debbono mai mancare a un buffet in piedi. Sfiziose e croccanti, sono salvacena quando abbiamo le zucchine in frigo e amici a tavola.
Preparazione: 30 min.
Difficoltà: 1
N. porzioni: 4
STACCO DA TERRA CON LA TRAP BAR
24 Settembre 2018

STACCO DA TERRA CON LA TRAP BAR

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.