ABC Allenamento
(0)
Carrello (00)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Chest Press Inclinata Recensione

data di redazione: 22 Novembre 2017
Chest Press Inclinata Recensione

In questo articolo faremo una recensione tecnica della macchina Chest Press Inclinata della Technogym, leader mondiale del settore; questo attrezzo è alquanto diffuso nelle nostre palestre, sia nella versione con pacco pesi che nella versione plate loaded (o free weight), e serve per la stimolazione del gran pettorale. La chest press inclinata permette di stimolare al meglio la sezione alta ed esterna dei pettorali, e secondo il nostro parere è un esercizio da considerare di seconda fascia. Gli esercizi di bodybuilding di prima fascia sono i classici movimenti multi-articolari come distensioni su panca piana o inclinata con bilanciere, stacco da terra, squat, trazioni alla sbarra, rematore con bilanciere, parallele e military press.

Mentre gli esercizi di distensione (chest press, shoulder press) e trazione (lat machine, pulley, vertical row) effettuati alle macchine isotoniche, sono da considerare di seconda fascia, non per questo non sono importanti; anzi permettono di sviluppare al meglio la massa muscolare, grazie alla sicurezza di esecuzione garantita dall'attrezzo e dal movimento avente una precisione al laser. Un programma per l'incremento della massa muscolare che si rispetti, dovrebbe includere una svariata gamma di esercizi (bilancieri, manubri, macchine e cavi) per colpire i muscoli da ogni angolo stimolandoli in maniera differente in ogni esercizio.


La chest press inclinata è una macchina che simula una distensione su panca inclinata con bilanciere. È un movimento opposto rispetto alla panca inclinata con bilanciere/ manubri in quanto la differenza è nel coinvolgimento dei muscoli stabilizzatori. La chest press inclinata farà lavorare meno i muscoli stabilizzatori ma farà lavorare al meglio i pettorali ed inoltra la chest press inclinata permette di effettuare in tutta sicurezza tecniche ad alta intensità come:

  • stripping, in quanto il pacco pesi permette di scaricare i kg in tutta sicurezza e comodità. 
  • rest pause, in quanto la macchina ha un pedale per iniziare il movimento dal punto zero senza far fatica e quindi permette di effettuare al meglio questa tecnica ad alta intensità
  • negative,  in quanto l'utente potrà trattenere il carico nella fase eccentrica in tutta sicurezza senza rischiare infortuni o incidenti, come potrebbe verificarsi sotto un bilanciere di una panca inclinata.
  • 8x8, tecniche con recuperi brevi si effettuano meglio mediante macchine come la chest press inclinata.


Il movimento alla macchina è più semplice e comodo, ma deve rispettare regole tecniiche di esecuzione. La Chest Press inclinata andrebbe eseguita come una Panca inclinata con bilanciere: 

  • scapole addotte
  • gomiti più bassi delle spalle
  • L’altezza del sedile deve essere tale da permettere di avere le manopole all’altezza dei capezzoli o della parte bassa del pettorale e non all’altezza del collo. Questo accorgimento vale anche per la chest press tradizionale


Regolare il sedile in questa maniera, farà lavorare al meglio i muscoli interessati, ovvero pettorali ed in secondo piano anche i tricipiti e meno i deltoidi, i quali saranno al riparo da eventuali infortuni. Bisogna cercare di mantenere il capo appoggiato nello schienale per tutta la durata del movimento per evitare problemi di cervicale.


Si rappresenta che Technogym ha commercializzato la Chest Press inclinata della Selection con pacco pesi che ha un suo particolare movimento che coinvolge in maniera perfetta i muscoli target allenati. Nella fattispecie il movimento è circolare a 45°, movimento che è un mix tra una distensione ed un movimento a croce, che riproduce fedelmente il movimento che avreste effettuato con i manubri. 

Avete mai provato ad effettuare distensioni con manubri da 36/40 kg su una panca inclinata? Ci sono difficoltà oggettive a portare in assetto i manubri e nell'eseguire tutte le ripetizioni a tutta, soprattutto se non avete un buon assistente a disposizione. 


La chest press inclinata invece vi permetterà di allenarvi al massimo dell'intensità in tutta sicurezza ed inoltre avrete una stimolazione dei pettorali alti ed esterni che solo questa macchina è in grado di darvi. 

La macchina ha 2 impugnature, dove l'impugnatura stretta e parallela serve per coinvolgere meglio il petto alto ed interno.



Potrebbe interessarti anche

Pompaggio Pettorale Estremo
08 Aprile 2020

Pompaggio Pettorale Estremo

Scheda di Allenamento per i Pettorali in puro Pump

Avete qualche anno di allenamento alle spalle e volete provare un allenamento per i pettorali, diciamo "estremo"? La scelta del carico ideale nei vari esercizi, utile per garantire il massimo sviluppo della massa muscolare è da sempre oggetto di discussione.

Pettorali in Superserie Compound Aftershock
25 Febbraio 2019

Pettorali in Superserie Compound Aftershock

Allenamento Breve ed Intenso per Aumentare la Massa Muscolare Pettorale

Dopo un paio di serie di riscaldamento si allena la massa del muscolo PETTORALE con una serie pesante di DISTENSIONI SU PANCA PIANA CON BILANCIERE fino all'incapacità muscolare

Ultimi post pubblicati

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari
08 Aprile 2021

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari

Scheda di Allenamento Old School anni 80

La monofrequenza “pura” non esiste, perché la fisiologia del nostro corpo va in una direzione completamente diversa. Chi pensa d’allenare un muscolo una volta a settimana in monofrequenza, in realtà non sa che sta facendo un allenamento pesante, più diversi richiami, perché nessun muscolo può mai lavorare in modo totalmente isolato. Fatta questa premessa entriamo nel nocciolo dell'articolo.

Massa Muscolare Scolpita - Programma Definitivo
07 Aprile 2021

Massa Muscolare Scolpita - Programma Definitivo

La routine di allenamento PHAT è stata progettata da Layne Norton bodybuilder e powerlifter. Il programma PHAT combina routine di bodybuilding e powerlifting in un unico programma di allenamento settimanale.