(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Pettorali Alti ed Interni

data di redazione: 05 Dicembre 2013 - data modifica: 02 Ottobre 2014
Pettorali Alti ed Interni

Come stimolare il petto alto ed interno

Uno dei distretti muscolari più difficili da  allenare, colpire , stimolare e quindi raggiungere per chi si allena in palestra con i pesi è sicuramente la parte alta  e interna dei muscoli pettorali. Molti allenano i pettorali esclusivamente con le distensioni con bilanciere su panca piana e ne consegue uno sviluppo non adeguato della parte alta , questo determina un aspetto 'incompleto' dei pettorali, quasi 'cadente' e cifotico dello sportivo. Spesso infatti la parte bassa dei pettorali si sviluppa più velocemente, ed è comunque sempre più facile da stimolare con i classici esercizi per i pettorali. 

La parte alta, invece, spesso viene trascurata oppure non trae beneficio dalla particolare conformazione fisica del soggetto. C’è da dire che le spalle portano via spesso e volentieri il carico dalla parte alta dei pettorali mentre la si allena ad esempio con le distensioni su panca inclinata . Pettorali sviluppati in maniera completa, soprattutto nella parte alta e interna, sono tutta un'altra cosa, conferiscono un aspetto completamente diverso a tutta l'area.

 

Ma allora come bisogna fare? Come allenare in maniera efficace la parte alta (e interna) dei pettorali? Ecco alcuni consigli pratici

  • Iniziare sempre l'allenamento dei pettorali con uno o due esercizi per la parte alta, così da eseguire gli esercizi quando si è ancora riposati e carichi di energie. Iniziamo tutti dalla panca piana per battere sempre il nostro record. Cosa volete fare ? se volete proporzionare il petto iniziate con le zone carenti.
  • Adottare la tecnica del PRE STANCAGGIO per far affluire più sangue nella zona interessata e quindi iniziate con delle croci su panca inclinata per poi passare alle distensioni
  • Eseguire sempre gli esercizi in maniera corretta, previo riscaldamento, e concentrandosi sul muscolo che si sta lavorando, non solo sul sollevamento dei pesi.
  • Di norma il petto viene  allenato una volta la settimana ma se volete potete dedicare un cosiddetto richiamo alla zona alta carente , magari al venerdì se avete allenato il petto lunedì!.
  • Di solito consigliamo esercizi multi articolari , base , ma in  questo caso serve lo scalpello e martelletto e quindi consigliamo l’utilizzo delle macchine apposite per lo sviluppo del petto alto e quindi : chest press inclinato , peck deck inclinato , croci ai cavi su inclinata , spinte al multypower panca inclinata .
  • Per colpire il petto interno dovete incrociare le mani durante l’esecuzione delle croci ai cavi , rimanendo in contrazione qualche istante nel punto massimo di contrazione ed altresì utilizzare la pectoral machine che serve a questo scopo .
  • i pettorali inserzione alta rispondono meglio alle alte ripetizioni piuttosto che ai carichi Abominevoli e basse ripetizioni , l'opposto per quando riguarda il grande pettorale . E quindi state sulle 10 o 12 ripetizioni con carichi al 60%-70% del vostro massimale.

Una scheda tipo potrebbe essere questa :

 

  1. CROCI AI CAVI SU PANCA 30°
  2. SPINTE ALLA PECK DECK SU PANCA 30°
  3. PECTORAL MACHINE

Fate 3 serie x 12 o 15 ripetizioni per esercizio riposando un minuto tra le serie , in  questo caso consigliamo anche l'utilizzo dell'integratore Arginina che è ottimo per pompare i muscoli in questi tipi di allenamento di pompaggio.

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Pettorali Enormi con la Smith Machine
20 Dicembre 2015

Pettorali Enormi con la Smith Machine

La Smith Machine in Italia meglio conosciuta con il termine multypower è una delle attrezzature più discusse nel mondo delle palestre di bodybuilding...

Come scolpire i pettorali bassi
03 Dicembre 2016

Come scolpire i pettorali bassi

Per sviluppare la parte bassa dei pettorali, la panca piana e’ l’esercizio base, ma va eseguita in un certo modo..

Ultimi post pubblicati

Stacco Gambe Tese Al Cavo Basso
18 Novembre 2018

Stacco Gambe Tese Al Cavo Basso

Lo stacco a gambe tese non è altro che una variante del classico stacco da terra, uno degli esercizi base del bodybuilding, avente però il focus sull'allenamento dei bicipiti femorali, che sono collocati nella parte posteriore delle cosce. Infatti rispetto allo stacco classico, in questa variante, i quadricipiti non sono reclutati e l'accento è sui muscoli lombari, sui glutei e sui bicipiti femorali (ischiocrurali).

Muesli Croccante Con Mirtilli e Nocciole
18 Novembre 2018

Muesli Croccante Con Mirtilli e Nocciole

Il MUESLI è una miscela di fiocchi d’avena e altri prodotti a base di cereali e frutta, come frutta secca, uvetta e noci. Si accompagna al latte, yogurt o succo di frutta ed è solitamente mangiato per colazione o per una cena leggera.
Preparazione: 5 min.
Difficoltà: 1
N. porzioni: 1