Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Pettorali Enormi con la Smith Machine

data di redazione: 20 Dicembre 2015
Pettorali Enormi con la Smith Machine

La Smith Machine in Italia meglio conosciuta con il termine multypower è una delle attrezzature più discusse nel mondo delle palestre di bodybuilding.

La scintilla scatenante nacque, quando molti istruttori di tutto il mondo, iniziarono a fornire lo Squat al multypower come esercizio base per l'allenamento delle gambe, perché ritenuto più sicuro dello Squat tradizionale con bilanciere.

Come tutti sappiamo questa affermazione è falsa, in quanto, questo tipo di esercizio, potrà essere sicuro ma è un movimento innaturale per il nostro corpo (se non si adottano degli accorgimenti tecnici di posizionamento dei piedi).

Questo non vuol dire che questa macchina sia inutile!

Anzi, se sapete come utilizzarla è una bomba per innescare la crescita muscolare.

Questa macchina è ottima perché permette di concentrarci su un determinato distretto muscolare con pesi alti ed in sicurezza.

Ovviamente i muscoli stabilizzatori non lavorano un granché, ma se l'obiettivo è l'ipertrofia muscolare, che ve ne frega?

L'importante è allenarsi a 360°, pertanto se in una determinata routine di allenamento pettorale, effettuate le classiche distensioni con bilanciere su panca piana avrete allenato abbondantemente i muscoli stabilizzatori che servono per la spinta; e quindi dopo potete dare ampio spazio agli esercizi per l'ipertrofia e quindi anche a quelli effettuati con la smith machine.


La Smith Machine è l'attrezzo clou dell'Heavy Duty perché permette all'atleta di lavorare sulla parte eccentrica del movimento in tutta sicurezza, come ad esempio una negativa pesante in una distensione pettorale.

Inoltre i particolari fermi dell'attrezzo, permettono all'atleta di far partire il movimento da dove vuole.

Se ad esempio volete migliorare il punto basso del movimento di distensione, basterà mettere i supporti a raso con i pettorali in modo tale da poter partire, da tale posizione con il carico di allenamento, in tutta sicurezza, senza rimanere schiacciati. Questo si può effettuare anche nel classico power rack.

Detto questo i principi che questa macchina garantisce per lo sviluppo pettorale sono:

  1. UTILIZZO DI PESI ELEVATI IN SICUREZZA
  2. LAVORO ECCENTRICO IN SICUREZZA
  3. PARTENZA DAL BASSO PER MIGLIORARE L'ESPLOSIVITA' IN SICUREZZA
  4. MOVIMENTO GUIDATO CHE PERMETTE UN LAVORO SIMMETRICO DI ENTRAMBI I LATI
  5. POSSIBILITA' DI EFFETTUARE TECNICHE AD ALTA INTENSITA' COME LE SERIE DISCENDENTI SENZA CHE IL BILANCIERE FACCIA L'EFFETTO PENDOLO

Gli esercizi che si possono effettuare alla smith machine per allenare i pettorali sono:

  • distensioni su panca piana
  • distensioni su panca piana partenza dal basso
  • distensioni su panca inclinata
  • distensioni su panca inclinata partenza dal basso
  • distensioni su panca declinata
  • distensioni su panca decinata partenza dal basso
  • distensioni su panca piana presa stretta
  • distensioni su panca piana presa stretta partenza dal basso
  • distensioni su panca inclinata presa stretta
  • distensioni su panca inclinata presa stretta partenza dal basso
  • distensioni su panca declinata presa stretta
  • distensioni su panca declinata pesa stretta partenza dal basso
  • piegamenti sulle braccia impugnando il bilanciere della smith machine
  • piegamenti sulle braccia mettendo i piedi sul bilanciere della smith machine
  • Note: Tutti questi esercizi si possono effettuare anche con la presa inversa

SCHEDA PETTORALE CON ANNESSA LA SMITH MACHINE

  • Distensioni su Panca piana con bilanciere 4 serie piramidali 12-10-8-6 ripetizioni
  • Croci su panca piana con manubri 2 serie da 12 ripetizioni
  • Distensioni su Panca inclinata alla Smith machine partenza dal basso 3 serie da 8 ripetizioni con enfatizzazione del parte negativa del movimento
  • Croci ai cavi 2 serie da 15 ripetizioni
Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Pettorali Alti ed Interni
02 Ottobre 2014

Pettorali Alti ed Interni

Come stimolare il petto alto ed interno

Uno dei distretti muscolari più difficili da  allenare, colpire , stimolare e quindi raggiungere per chi si allena in palestra con i pesi è sicuramente la parte alta  e interna dei muscoli pettorali. Molti allenano i pettorali esclusivamente con le distensioni con bilanciere su panca piana e ne consegue uno sviluppo non adeguato della parte alta , questo determina un aspetto 'incompleto' dei pettorali, quasi 'cadente' e cifotico dello sportivo. Spesso infatti la parte bassa dei pettorali si sviluppa più velocemente, ed è comunque sempre più facile da stimolare con i classici esercizi per i pettorali.

6 consigli per l'allenamento dei Pettorali Alti
01 Ottobre 2014

6 consigli per l'allenamento dei Pettorali Alti

Il grande ed il piccolo pettorale fanno parte dei muscoli estrinseci toracoappendicolari. Hanno origine dalle coste e dallo sterno e raggiungono le osa del cingolo toracico e l’omero 

Ultimi post pubblicati

Nuovo Allenamento Americano Per Massa e Definizione
14 Luglio 2020

Nuovo Allenamento Americano Per Massa e Definizione

Negli Stati Uniti sono tornati di moda i programmi di allenamento OLD STYLE in FULL BODY. Nelle schede di allenamento in FULL BODY, tutto il corpo viene allenato in ogni seduta; molti preparatori hanno verificato che, l'allenamento in multi-frequenza, è da preferire all'allenamento in mono-frequenza, soprattutto se parliamo di natural bodybuilding.

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento
07 Luglio 2020

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento

Avere un buon Maestro per i propri allenamenti vuol dire evitare una serie di errori e perdite di tempo che tarderebbero l'arrivo dei risultati sperati. Infatti, nel mondo del fitness e dell'allenamento in generale e come nella vita il fallimento è alla base del processo di apprendimento: è impossibile apprendere bene una cosa senza prima averla affrontata in tutte le sue forme incluse quelle più dolorose.