Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Super Allenamento Per i Pettorali

data di redazione: 19 Febbraio 2020
Super Allenamento Per i Pettorali

Lo sbaglio che effettuano moltissimi praticanti in palestra, in merito all’allenamento dei pettorali, è quello di concentrarsi esclusivamente sulle distensioni su panca piana con bilanciere. 

Questo esercizio base è importante, in quanto permette di aumentare la forza di base, ma non è esaustivo per incrementare la massa muscolare dei pettorali.

Moltissimi avventori, per tutto l’anno, cercano in maniera insistente, l’aumento del massimale sulla panca piana, mettendo molta energia, abnegazione ed impegno. 

Quello che molti non capiscono è che l’allenamento va periodizzato a cicli, come avviene nel nostro metodo ABC ALLENAMENTO FIT, dove sono previste 7 cicli:

• RICONDIZIONAMENTO (CAPILLARIZZAZIONE)
• AUMENTO FORZA
• AUMENTO FORZA – RICHIAMO MASSA
• AUMENTO MASSA PRIMA FASE
• AUMENTO MASSA SECONDA FASE
• DEFINIZIONE MUSCOLARE PRIMA FASE
• DEFINIZIONE MUSCOLARE SECONDA FASE

Nel bodybuilding non né possibile effettuare, per tutto l’anno, protocolli di pura forza, con il fine di aumentare il massimale su un determinato esercizio, come in questo caso le distensioni su panca piana con bilanciere, in quanto le energie non sono infinte ed inesauribili.

Allenandosi solo esclusivamente per aumentare la forza, aumentando sempre i carichi di allenamento, si corre il rischio di esaurirsi a livello mentale e di non potere poi recuperare in maniera completa dagli allenamenti. 

In una fase di aumento della massa muscolare è importante anche la frequenza degli allenamenti, pertanto se aggiungete una seduta settimanale, il recupero diventerà di fondamentale importanza.

Con i protocolli di forza si allenano le fibre bianche di potenza dei muscoli interessati dall’esercizio, i muscoli però hanno anche altre componenti, che vanno anch’esse allenate e stimolate adeguatamente. 

Di norma i muscoli grandi come pettorali, dorsali, quadricipiti andrebbero allenati con serie a basso, medio, alto range di ripetizioni per stimolare in maniera esaustiva tutte le componenti che riguardano il muscolo. 

Questa filosofia di pensiero è definita OLISTICA, in soldoni per basso range di ripetizioni intendiamo 3-6, per medio range di ripetizioni intendiamo 7-12, per alto range di ripetizioni intendiamo 13-25.

• Con serie a basso range di ripetizioni sarà necessario recuperare per almeno 2, 5 minuti soprattutto per ricaricare il sistema nervoso centrale.
• Con serie a medio range di ripetizioni sarà necessario recuperare per almeno 1,5 minuti e non di più.
• Con serie ad alto range di ripetizioni bisogna recuperare non oltre il minuto per non perdere l’effetto del flushing sui muscoli. 

Quindi per allenare i pettorali in maniera completa sarà necessario utilizzare tutti e 3 i range di ripetizioni. Un altro aspetto importante è l’angolazione degli esercizi, i muscoli vanno attaccati, bersagliati da ogni angolazione per avere uno stimolo muscolare completo.

Un altro aspetto importante sono gli attrezzi, bisogna cercare di utilizzare tutto ciò che la palestra ci mette a disposizione, in quanto ogni attrezzo ha le sue peculiarità e benefici per l’aumento della massa muscolare. 

Pertanto non utilizzate solo il bilanciere ma cercate di inserire tutto ciò che vi circonda e quindi:

• Bilanciere
• Manubri
• Corpo Libero (Sbarre, parallele, anelli)
• Macchine isotoniche
• Cavi

Fatta questa premessa teorico – pratica veniamo ai possibili allenamenti per i pettorali che potete effettuare per aumentare la massa migliorando contestualmente la qualità muscolare.

ESEMPIO 1
1. DISTENSIONI SU PANCA PIANA CON BILANCIERE 3 SET X 6 REPS AL 77.5% DEL MASSIMALE
2. CROCI CON MANUBRI SU PANCA INCLINATA 3 SET X 9 REPS AL 72,5% DEL MASSIMALE
3. PUSH UP CON MANIGLIE 3 SET X 20 REPS 

ESEMPIO 2
1. DISTENSIONI SU PANCA INCLINATA CON MANUBRI 3 SET X 6 REPS AL 77.5% DEL MASSIMALE
2. CROCI AI CAVI SU PANCA PIANA 3 SET X 9 REPS AL 72,5% DEL MASSIMALE
3. CHEST PRESS 3 SET X 15 REPS AL 60% DEL MASSIMALE

ESEMPIO 3
1. DISTENSIONI ALLE PARALLELE CON SOVRACCARICO 3 SET X 6 REPS
2. CROCI CON MANUBRI SU PANCA PIANA 3 SET X 9 REPS AL 72,5% DEL MASSIMALE
3. DISTENSIONI AL MULTYPOWER SU PANCA INCLINATA 3 SET X 15 REPS AL 60% DEL MASSIMALE

ESEMPIO 4
1. DISTENSIONI CON MANUBRI SU PANCA PIANA 3 SET X 6 REPS AL 77.5% DEL MASSIMALE
2. CHEST PRESS INCLINATO 3 SET X 9 REPS AL 72,5% DEL MASSIMALE
3. CROCI AI CAVI IN PIEDI 3 SET X 20 REPS AL 55% DEL MASSIMALE

Per aumentare la densità di allenamento si possono adottare super serie composte che riguardano lo stesso distretto muscolare, in questo caso i pettorali. Sono ben accette le super serie composte, triset, super serie doppie e serie giganti.

Dove trovo tutto questo?

IN ABC ALLENAMENTO FIT, ALLENATI CON NOI E AUMENTA UNA VOLTA PER TUTTE LA MASSA MUSCOLARE DEL TUO PETTO.

Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Pettorali Enormi con la Smith Machine
20 Dicembre 2015

Pettorali Enormi con la Smith Machine

La Smith Machine in Italia meglio conosciuta con il termine multypower è una delle attrezzature più discusse nel mondo delle palestre di bodybuilding...

Il Petto Perfetto, Obiettivo Possibile?
25 Novembre 2016

Il Petto Perfetto, Obiettivo Possibile?

Bisogna tenere conto che la struttura dei nostri muscoli è immutabile, non possiamo perciò cambiare certi aspetti come per esempio allungare un ventre muscolare o la forma dei tasselli nell'addome.

Ultimi post pubblicati

Cosce Che Non Crescono
25 Marzo 2020

Cosce Che Non Crescono

Proposta di allenamento ad alto volume e multi frequenza per far crescere i muscoli delle cosce. Scheda di allenamento in German Volume Training per dare nuovo stimolo allo sviluppo muscolare.

Definizione Muscolare Con La Scheda Upper e Lower Body
23 Marzo 2020

Definizione Muscolare Con La Scheda Upper e Lower Body

Con l'allenamento inferiore superiore è possibile concentrarsi maggiormente su sollevamenti pesanti rispetto ad altri piani di allenamento. I sottoprodotti chimici derivati ​​dal metabolismo anaerobico chiamato stress metabolico è responsabile dell'ipertrofia del 25%. L'aumento dello stress metabolico dovuto alla maggiore intensità e frequenza di allenamento è ciò che ti avvantaggia quando segui la divisione inferiore superiore.