(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Allenamento Deltoidi in Isolamento

data di redazione: 07 Maggio 2014 - data modifica: 01 Ottobre 2014
Allenamento Deltoidi in Isolamento

In palestra a tutti piace avere braccia grosse, pettorali immensi, gambe possenti e spalle stondate, ma quest'ultimo gruppo muscolare per essere davvero impressivo deve avere uno sviluppo omogeneo e completo. Forse molti non sanno, specie i neofiti, che il deltoide e' formato da tre capi. Il capo anteriore, quello laterale e infine quello posteriore.

 

E qui sta la chiave di volta.

 

Se il delts laterale e' fondamentale per conferire la stondatura esterna, quello posteriore ha il ruolo di conferire al delts un aspetto tridimensionale .

 

Specialmente se visto di lato.

 

Esso e' un piccolo muscolo e va allenato in maniera specifica con esercizi d'isolamento. Andrebbe attaccato direttamente dopo l'allenamento della schiena , in quanto tutti gli esercizi di rematore, tirate alla lat machine, ai cavi e quant'altro, lo impegnano duramente in sinergia con i dorsali e trapezi, ma non basta.

 

Per modellarlo dovete poi isolarlo bene con movimenti specifici. Appunto dopo il WO della schiena o in un apposito schema speciale adibito alle spalle.

 

 

Ecco i migliori. Alzate a busto flesso 90 gradi, con manubrio, un braccio alla volta.

 

 

Appoggiatevi con la mano libera ad una panca e con un manubrio leggero effettuate la distensione aprendo il braccio in direzione del trapezio. Non tenete il braccio totalmente aperto, ma leggermente piegato e il dorso della mano quasi girato verso il pavimento, in senso antiorario ovviamente.

 

 

Effettuando l'esercizio in questo modo, si hanno dei vantaggi rispetto alla versione tradizionale eseguita con ambedue le braccia. In primis usando un braccio alla volta la scarica neuronale e' piu' forte , perche' non ci sono dispersioni in due vie, insomma potete concentrarvi di piu' sul braccio che lavora.

 

 

Girando il dorso della mano in senso antiorario, si ha una migliore attivazione del delts posteriore e maggiore allungamento del muscolo medesimo.

 

 

Fate due serie da 12-15 reps.

 

 

Aperture ai cavi in piedi, impugnando le maniglie inversamente , ovvero la mano sinistra afferra la maniglia del cavo destro e viceversa. Fatevi un po' indietro, non state sotto i cavi e iniziate ad aprire le braccia, leggermente piegate e anche in questo caso dorso delle mani ruotato in senso anti orario.

 

In pratica e' la versione in piedi delle aperture con manubri a 90 gradi, ma i cavi consentono di mantenere una tensione continua. Usate un peso leggero e arrivate al bruciore totale. Due serie da 12-15 reps. Infine ad un braccio solo ( per i motivi sopra addotti) effettuate aperture al cavo basso busto a 90 gradi due serie da 12-15 reps.

 

Avrete Giustiziato i deltoidi posteriori

 

 

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Spalle Più Grosse con una Seduta Dedicata a Parte
11 Gennaio 2017

Spalle Più Grosse con una Seduta Dedicata a Parte

Le spalle larghe sono sinonimo di forza e virilità, un fisico imponente viene sempre apprezzato, da uomini e donne; un corpo tonico, dalle spalle muscolose migliora l'aspetto e l'autostima.

Sviluppo dei Trapezi con Carichi Elevati?
11 Aprile 2017

Sviluppo dei Trapezi con Carichi Elevati?

Le scrollate, anche note come shrug, sono un esercizio utilissimo per sviluppare la parte alta del trapezio. Con carichi alti possono apportate problemi di natura fisica.

Ultimi post pubblicati

Soufflè Proteici Al Cioccolato e Cocco
18 Febbraio 2019

Soufflè Proteici Al Cioccolato e Cocco

Volete terminare le vostre proteine al cioccolato realizzando una ricetta deliziosa? Vi consigliamo di provare il nostro soufflè proteico al cioccolato e cocco.
Preparazione: 20 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 2
Budino Proteico Alla Vaniglia
18 Febbraio 2019

Budino Proteico Alla Vaniglia

Il budino con latte e uova è un dolce altamente proteico ideale per una colazione o merenda da sportivo. In questa ricetta vi proponiamo un modo per farsi a casa propria un budino proteico con le vostre proteine del siero del latte. 
Preparazione: 40 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 2