(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Alzate Frontali Servono?

data di redazione: 17 Ottobre 2013 - data modifica: 07 Luglio 2017
Alzate Frontali Servono?

Gli Esercizi per i Deltoidi Anteriori vanno inseriti nelle routine di allenamento?

ALZATE FRONTALI SERVONO ?

Le alzate frontali sono un esercizio di isolamento che serve per allenare le spalle, in particolare stimola la sezione anteriore dei deltoidi. Le alzate frontali si possono eseguire in vari modi e con vari attrezzi: manubri, bilanciere, cavo basso, elastico, piastre.

ALZATE FRONTALI CON I MANUBRI

Prendete due manubri, posizionateli avanti alle vostre gambe le quali saranno leggermente piegate, ora con le braccia tese portate i manubri avanti al vostro sguardo inspirando aria ( gonfiando i polmoni) e riportateli in maniera lenta e controllata nella posizione iniziale espirando aria (buttando fuori aria).

Questa versione si effettua spostando con due manubri all'unisono, ma potete anche utilizzare la versione alternata, dove lavorate prima con un braccio e poi con un altro. Il movimento corretto sarebbe fino al punto dove i manubri sono paralleli al terreno, quindi davanti al vostro sguardo , però c'è da dire che il Grande Arnold Schwarzenegger andava anche oltre e con un certo slancio o cheating del corpo e questo per utilizzare pesi maggiori.

ALZATE FRONTALI CON BILANCIERE

A volte non avete a disposizione i manubri, oppure state effettuando un circuito con l'uso esclusivo di un bilanciere e quindi sappiate che è possibile effettuare le alzate frontali anche con bilanciere. L'impugnatura dovrebbe essere posizionata alla larghezza delle spalle e l'esecuzione è la medesima di quella svolta con i manubri , sia come respirazione che come movimento.

ALZATE FRONTALI AL CAVO BASSO

Posizionatevi con le spalle rivolte verso un'ercolina che abbia un cavo basso, agganciate al cavo basso una corda o una sbarra diritta, fate passare il cavo basso in mezzo alle vostre gambe, le quali saranno leggermente piegate e tirate fino all'altezza del vostro sguardo il carico selezionato. La respirazione è sempre la stessa. Con i cavi si sfrutta la tensione continua e quindi avrete una sensazione di lavoro maggiore sia nella fase concentrica che eccentrica del movimento.

ALZATE FRONTALI ELASTICO O PIASTRE

Con questi attrezzi è difficile allenarsi seriamente in termini di aumento o pompaggio della massa muscolare ed infatti vengono utilizzati nella fase del warm up ovvero il riscaldamento per far affluire sangue ai muscoli target.

LE ALZATE FRONTALI SERVONO?

I deltoidi anteriori lavorano moltissimo con gli esercizi di distensione effettuati per i pettorali e con gli esercizi di distensione effettuati per i deltoidi.

Fatta questa premessa, si evince che se allenate i deltoidi, dopo i pettorali, è chiaro che questo tipo di esercizio sarà inutile, una sorta di DOPPIONE, infatti perchè colpire di nuovo i deltoidi anteriori che hanno già svolto il loro "duro lavoro" con la panca piana, lento avanti, spinte con manubri su panca 30°?

Inoltre sappiate che di norma le spalle, composte da tre sezioni di deltoidi (anteriore, laterale e posteriore) hanno nella parte anteriore la zona più sviluppata che "cifotizza" il fisico.

Cosa voglio dire?

Pettorali sviluppati, deltoidi anteriori sviluppati, addominali sviluppati vi porteranno in una postura in avanti delle spalle e questo si può correggere lavorando sul gruppo dei deltoidi posteriori, limitando quello per i deltoidi anteriori.

In conclusione, impegnate le vostre energie per allargare le spalle con le varie alzate laterali, cercando altresì la giusta postura con gli esercizi per i deltoidi posteriori. Utilizzate le alzate frontali con il conta gocce , magari in super serie o serie giganti come esercizio alternativo .

Alcuni allenano le spalle in un giorno dedicato e quindi inserire un esercizio come le alzate frontali può essere una buona idea, però ricordate che quando poi allenerete i pettorali i deltoidi anteriori verranno impiegati e quindi non esagerate con le serie e con i carichi, lavorate in isolamento cercando il massimo stimolo con poco lavoro. Buon Allenamento.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Speciale Allenamento Deltoidi
04 Febbraio 2019

Speciale Allenamento Deltoidi

4 Esempi di Allenamento per Sviluppare i Deltoidi

I deltoidi sono muscoli collocati all’interno dell'articolazione della spalla, i muscoli deltoidi si suddividono in anteriori, mediali e posteriori, infraspinato, sovraspinato, piccolo rotondo e grande rotondo, sottoscapolare.

Croci inverse unilaterali al cavo
01 Ottobre 2014

Croci inverse unilaterali al cavo

Obiettivo Deltoidi Posteriori

Per isolare i deltoidi posteriori, le braccia devono muoversi all'indietro, come nelle alzate laterali a busto flesso o nelle croci inverse, senza piegare o estendere i gomiti. 

Ultimi post pubblicati

Shop ABC FIT
16 Marzo 2019

Shop ABC FIT

Come Allenarsi Con ABC FIT

ABC FIT è un personal trainer virtuale che redige programmi di allenamento su misura, calibrati a seconda delle esigenze dell'utente, dove un sofisticato algoritmo permetterà di determinare il livello di forma, in ogni momento della vostra preparazione fisica, fornendo un programma di allenamento dettagliato ad un prezzo accessibile a tutti.

Antropometria: Principi Generali
14 Marzo 2019

Antropometria: Principi Generali

Come per un sarto risulta fondamentale, per realizzare un abito su misura, la conoscenza di determinati aspetti fisici del proprio cliente, per l’istruttore una corretta valutazione antropometrica rappresenta uno strumento fondamentale per acquisire tutta una serie di dati che si riveleranno fondamentali per la stesura di un piano di allenamento personalizzato, volto a enfatizzare le potenzialità del cliente colmandone allo stesso tempo eventuali carenze...