(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Deltoidi Posteriori Inesistenti

data di redazione: 13 Ottobre 2014 - data modifica: 02 Ottobre 2014
Deltoidi Posteriori Inesistenti

Strategia di allenamento per far crescere i deltoidi posteriori

Dal davanti avete spalle ampie, larghe ed imponenti, ma passando alla vista laterale i deltoidi anteriori appaiono decisamente più sviluppati rispetto agli altri capi ? E' evidente che se i deltoidi anteriori sono molto sviluppati la spalla nel suo complesso perde di spessore e soprattutto la postura a livello estetico sembrerà incurvata in avanti e le spalle viste dal di dietro sembreranno molto più strette che viste dal davanti.

 

Il problema in parte dipende dalla postura scorretta, molti uomini incurvano le spalle in avanti perché pensano di far sembrare più grossi i pettorali ed i deltoidi, in realtà è vero il contrario, pettorali e spalle sembrano più piccoli e la postura è pessima.

 

Non ci farete caso ma molti frequentatori delle palestre hanno questo atteggiamento e alla fine quasi tutti hanno deltoidi posteriori inesistenti, oppure non proporzionati con il resto del busto.

 

Un altro problema è dato dal fatto che i deltoidi posteriori non se li fila nessuno, vengono eseguiti pochissimi esercizi al termine dell'allenamento delle spalle con poco entusiasmo e grinta ed il risultato finale è che rimangono indietro come i gamberi, rispetto agli altri muscoli.

 

 

 

 LA CURA PER STIMOLARE LA CRESCITA DEI DELTOIDI POSTERIORI

 

  1. aprite sempre la seduta di allenamento delle spalle con gli esercizi specifici per i deltoidi posteriori
  2. usate la tecnica del pre affaticamento eseguendo 20 ripetizioni con pesi bassi in modo tale da scatenare un bruciore insopportabile in questa area, in questo modo riuscirete a percepire il lavoro proprio su questi muscoli. Se usate pesi alti non riuscite a capire se il lavoro viene svolto dai deltoidi posteriori oppure da altri muscoli vicini come trapezi o dorsali
  3. quando allenate i deltoidi posteriori mantenete il tronco eretto per garantire la postura corretta ed un'esecuzione migliore dal punto di vista biomeccanico, incurvando le spalle in avanti aumenta il coinvolgimento di trapezio e romboidi. 
  4. durante gli esercizi per i deltoidi posteriori si consiglia di inarcare la schiena e di tenere il petto in fuori
  5. se usate la maniglie dei cavi, immaginate che siano attaccate alle vostre mani, un prolungamento di voi stessi ed eseguite gli esercizi con i gomiti usando le mani come gancio, non tirate con le mani. In questo caso l'isolamento perfetto conta molto.
  6. Si consiglia di allenare le spalle unitamente alle braccia nel primo giorno, nel secondo giorno allenare le gambe e nel terzo giorno petto e dorso
  7. nel terzo giorno usate esercizi con presa larga in modo da enfatizzare l'allenamento dei deltoidi posteriori e quindi ? pulley con trazey bar, lat machine larga, rematore con presa larga.

 

Se c'è una deficienza muscolare, bisogna cambiare e non continuare ad allenarsi come si fa da anni, questo se volete vedere i miglioramenti nelle parti deboli del vostro fisico sia a livello estetico ma anche funzionale.

 

Buon ABC Allenamento 

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

I 6 Migliori Esercizi Per Allargare le Spalle
27 Gennaio 2016

I 6 Migliori Esercizi Per Allargare le Spalle

Come Passare da una Taglia 50 ad una Taglia 58 con i Giusti Esercizi

Se vi interessa avere un paio di deltoidi devastanti con la densità di una roccia provate questo approccio P.O.F., sono solo 3 esercizi con 6 serie totali ma che trasformeranno le vostre spalle in macigni in poco tempo.​

Come Allena le  Spalle Jay Cutler
14 Febbraio 2016

Come Allena le Spalle Jay Cutler

Alzata monolaterale dietro la schiena alla Cutler

L'esercizio si esegue abducendo le braccia contro la resistenza offerta dai cavi. Impugnando la manopola inferiore sinistra con la mano destra (o viceversa) e abducendo il braccio

Ultimi post pubblicati

Galletto al Limone con Paprika e Dragoncello
22 Settembre 2018

Galletto al Limone con Paprika e Dragoncello

La ricetta base è di origine romana, ma ogni regione ne ha una propria versione: la caratteristica di base, da cui deriva il nome “alla diavola”, è il colore rosso del pollo grazie alla consistente aggiunta di peperoncino, sia la paprica dolce che quello piccante.
Preparazione: 60 min.
Difficoltà: 5
N. porzioni: 4
DRAGON FLAG
22 Settembre 2018

DRAGON FLAG

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.