ABC Allenamento
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Allenamento Dorsali alla Lat Machine

data di redazione: 31 Agosto 2013 - data modifica: 08 Marzo 2017
Allenamento Dorsali alla Lat Machine

Come allenare i Muscoli Dorsali con la Lat machine

Allenamento Dorsali alla Lat Machine, La lat macchine è una straordinaria macchina isotonica, perché vi permette di aumentare la forza e la massa muscolare dei muscoli dorsali attraverso diversi angoli di movimento e con diversi metodi.

Infatti, l’atleta può assumere diverse posizioni e scegliere di portare la sbarra avanti al petto, oppure dietro la testa e altresì di usare diverse impugnature più o meno larghe. A seconda della variante scelta, vi sarà una maggiore o minore sollecitazione dei muscoli dorsali rispetto a quelli posteriori del tronco e viceversa. Entriamo nel nocciolo del tema e trattiamo i vari esercizi per l' Allenamento Dorsali alla Lat Machine.

LAT MACHINE AVANTI

La lat machine avanti è un esercizio ideale per i principianti o per chi non ha ancora una schiena ben sviluppata perché grazie alla possibilità di modulare il peso in base al proprio livello di forza consente di arrivare gradualmente a sollevare un carico corrispondente al proprio peso corporeo.

Le trazioni alla sbarra, invece, richiedono che l'atleta sia già in grado di sollevare il proprio peso corporeo, risultando quindi un esercizio non idoneo per un principiante o per un atleta che non ha ancora una muscolatura dorsale ben sviluppata. Il lat machine avanti come anche le trazioni alla sbarra coinvolge molto anche il bicipite, in quanto il movimento di trazione (quando porti la sbarra al petto) consente una forte stimolazione di questo muscolo.

Come si esegue l’esercizio: Innanzitutto seleziona il carico e afferra la sbarra con una presa più ampia della larghezza delle spalle; Porta la sbarra fino a toccare la parte alta del petto; Contrai a fondo i dorsali per un paio di secondi nel punto di picco della fase discendente; Risali lentamente controllando bene il movimento. Un consiglio supplementare è quello di tenere la zona lombare senza in tiro e contrazione in modo tale da evitare eventuali stiramenti .

LAT MACHINE DIETRO

La lat machine dietro ha, come differenza sostanziale, rispetto alla lat machine in avanti, la sbarra la quale, va portata dietro il collo, nella fase concentrica del movimento.

La Lat machine dietro è indispensabile e soprattutto la lat machine dietro fa male?

Il fulcro del problema è legato alla componente lesiva che questo esercizio ha nei confronti dell’articolazione scapolo-omerale. Nella fase di abbassamento della barra dietro la nuca, quando l’asta sfiora il collo, avviene un fenomeno chinesiologico estremamente errato: il gomito si sposta di circa 10 cm dietro il corpo, posizionando il braccio ad un’inclinazione (sempre rispetto al busto) di circa 20°-30°.

Allo stesso tempo si verifica uno schiacciamento (a lungo temine infiammatorio) del tendine del muscolo Sovraspinato contro l’acrominon clavicolare, causato sempre dalla suddetta testa omerale.

Riassumendo, vanno ritenute sterili le osservazioni di chi replica dicendo di non sentire fastidio durante l’esecuzione, in quanto i cattivi movimenti presentano sempre il conto, magari dopo mesi o anni, ma spesso questo è salatissimo.

LAT MACHINE PRESA INVERSA STRETTA

Sollecita il gran dorsale e i bicipiti. Ha la stessa esecuzione del lat machine avanti, con un’unica differenza che sta nel diverso manubrio. La schiena può essere eretta o con un inclinazione di 45° rispetto alle anche, variando così anche lo stimolo sul dorsale, permettendo di lavorare anche la parte superiore della schiena. Si espira durante la “tirata” si espira al ritorno in posizione di partenza. In questa variante potete usare sia la sbarra diritta con una presa leggermente più stretta delle spalle , oppure una maniglia pulley per eseguire l’esercizio con una presa parallela .

LAT MACHINE CONVERGENTE

La lat machine convergente è una macchina di nuova generazione prodotta da varie case costruttrici dove il meccanismo della macchina non è con carrucole ma con un sistema di leveraggio.

Questo movimento è stato studiato per essere più naturale rispetto alle vecchie macchine isotoniche. A seconda del tipo di macchina i muscoli dorsali vengono stimolati e sollecitati da angolazioni leggermente diverse .

In conclusione è chiaro che in una scheda di allenamento di body building è bene scegliere una versione per l'Allenamento Dorsali alla Lat Machine , tra quelle proposte per dare spazio ad altri esercizi dorsali come i rematori , in modo tale da completare l’allenamento dei dorsali.



Potrebbe interessarti anche

Esercizi per i Polpacci Calf
01 Ottobre 2014

Esercizi per i Polpacci Calf

Maledetti polpacci non crescono come dovrebbero?

Il Calf è la denominazione comune degli esercizi per allenare i muscoli polpacci e la parola calf, in italiano, significa semplicemente polpaccio. Molti si limitano ad allenare i polpacci, solo con qualche sollevamento sulle punte alla macchina, magari dopo estenuanti allenamenti per le gambe, ed è forse questo il motivo degli scarsi risultati in termini di incremento della massa muscolare. 

18 Modi per Effettuare il Pulley
10 Aprile 2020

18 Modi per Effettuare il Pulley

Il Pulley è un esercizio di bodybuilding classico per allenare lo spessore dei dorsali, in tutta sicurezza, utilizzando carichi alti senza farsi male. Tutti conosciamo la versione con la maniglia tradizionale, con impugnatura parallela..

Ultimi post pubblicati

Il Segreto Del BodyBuilding Anche Natural
16 Gennaio 2021

Il Segreto Del BodyBuilding Anche Natural

Vuoi Aumentare La Massa Muscolare e Costruire il Fisico Dei Tuoi Sogni?

Quando il muscolo viene chiamato ad un impegno super, sarà ovviamente richiesto un maggiore apporto di ossigeno e nutrienti per continuare a sostenere le contrazioni. Ed ecco il caro "pump".

Il Miglior Allenamento Per Rimettersi in Forma dopo le Feste
03 Gennaio 2021

Il Miglior Allenamento Per Rimettersi in Forma dopo le Feste

Il full body è un sistema di allenamento con lo scopo di coinvolgere, per ogni seduta di allenamento, più gruppi muscolari possibili. Questo permette di ottenere una crescita muscolare in maniera omogenea, rendendo il fisico molto armonioso poiché non trascura nessun gruppo muscolare in ogni seduta di allenamento.