Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Alzate laterali con manubri pesanti

data di redazione: 02 Luglio 2014 - data modifica: 01 Ottobre 2014
Alzate laterali con manubri pesanti

ALZATE LATERALI

 

Ho un pensiero preciso per ottenere deltoidi larghi , spessi e sani!

 

Inanzittutto non bisogna assolutamente sollevare pesi immani nei vari esercizi di distensione adibiti ai deltoidi. In quanto non serve!

 

Se non siete Powerlifter o Strongman, Non serve!

 

I pesi immani vanno sollevati negli Esercizi Base per Eccellenza  :

  1. panca piana
  2. Stacco da terra
  3. Squat.

Fatta questa piccola premessa preferisco effettuare le alzate laterali ad un braccio alla volta per concentrarmi meglio sul muscolo bersaglio  ovvero il deltoide.

 

ESECUZIONE SOLLEVAMENTO LATERALE DELLE BRACCIA CON MANUBRIO IN POSIZIONE INCLINATA

 

 

  1. Afferrate un oggetto fisso, come un palo del power rack, oppure un palo dei cavi incrociati
  2. inclinatevi in allontanamento estendendo al massimo il braccio non allenato.
  3. Quando portate il manubrio all'altezza delle spalle , state allenando il capo intermedio dei deltoidi con un arco di movimento completo e quindi potete allenarlo piu' intensamente .
  4. Inoltre l'aumento dell'arco di movimento permette di allenare la parte superiore del trapezio da un'angolazione ovviamente diversa da quella usata dalle scrollate .
  5. Quindi stando leggermente inclinati , si ha piu' escursione di movimento e il deltoide lavora meglio!
  6. Tenete il braccio che lavora sempre leggermente piegato.
  7. Questo esercizio puo' essere svolto anche al Cavo basso !
  8. Di norma è posizionata una maniglia apposita nei Cavi incrociati! 
  9. Tenete conto che  i deltoidi lavorano moltissimo con gli esercizi pettorali e Dorsali ! 

 

Quindi spazio ai vari tipi di alzate e alla fine qualche distensione ! Così facendo gli infortuni alle cuffie dei rotatori sono molto minori! Sappiate che un infortunio rovina mesi e mesi di preparazione!

 

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Stacco Gambe Tese Al Cavo Basso
24 Novembre 2018

Stacco Gambe Tese Al Cavo Basso

Lo stacco a gambe tese non è altro che una variante del classico stacco da terra, uno degli esercizi base del bodybuilding, avente però il focus sull'allenamento dei bicipiti femorali, che sono collocati nella parte posteriore delle cosce. Infatti rispetto allo stacco classico, in questa variante, i quadricipiti non sono reclutati e l'accento è sui muscoli lombari, sui glutei e sui bicipiti femorali (ischiocrurali).

Gli Esercizi più Efficaci nel Body Building
30 Settembre 2017

Gli Esercizi più Efficaci nel Body Building

Nel body building ci sono un sacco di esercizi, un treno merci ma quali sono i migliori? O meglio quali sono i più efficaci dove la crescita muscolare è quasi garantita? In questo articolo faremo una carrellata dove vi daremo i nostri consigli su quali esercizi inserire nel vostro arsenale per costruire la massa muscolare.

Ultimi post pubblicati

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento
07 Luglio 2020

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento

Avere un buon Maestro per i propri allenamenti vuol dire evitare una serie di errori e perdite di tempo che tarderebbero l'arrivo dei risultati sperati. Infatti, nel mondo del fitness e dell'allenamento in generale e come nella vita il fallimento è alla base del processo di apprendimento: è impossibile apprendere bene una cosa senza prima averla affrontata in tutte le sue forme incluse quelle più dolorose.

Fullbody in Giant Sets
03 Luglio 2020

Fullbody in Giant Sets

Come Allenare Tutto il Corpo in Solo 30 Minuti per una Definizione da Urlo

Le routine in fullbody sono dure, durissime ma hanno dimostrato di bruciare più grasso corporeo rispetto alle routine dove il corpo é diviso in varie parti. Questi allenamenti in set giganti per tutto il corpo, possono essere eseguiti in qualsiasi luogo, a seconda degli attrezzi a disposizione, con una frequenza settimanale minima di 3 giorni sino ad un massimo di 5 giorni a settimana.