(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Body Building Esercizio Pullover

data di redazione: 29 Novembre 2013 - data modifica: 01 Ottobre 2014
Body Building Esercizio Pullover

Il PULLOVER è un esercizio di body building, molto in voga anni fa, in tutte le palestre mondiali. L’esercizio Pullover è diventato famoso perché un tempo si pensava che avesse la capacità di allargare la cassa toracica  e molti lo abbinavano in super serie con lo squat.

 

ESECUZIONE DELL'ESERCIZIO

 

In sostanza il Pullover si effettua in questo modo : Stendetevi possibilmente su una superficie piana o rialzata, come una panca declinabile da allenamento. Iniziate con un peso leggero, se non siete allenati, potrete poi aumentare gradualmente il peso. Prendete il peso in posizione verticale, afferratelo sotto la base con entrambi le mani. Sollevatelo quindi da sotto. Portate il peso in alto e perpendicolare al vostro petto, flettete le braccia e portate il peso dietro la tua testa e in basso, fatelo scendere più che potete e riportatelo di fronte al petto, tendendo le braccia. Il movimento deve essere lento e controllato sia in discesa che in ascesa .

 

VERSIONI

 

Il pullover si può effettuare con :

  • 1 Manubrio
  • 1 Bilanciere diritto
  • 1 Bilanciere Angolato Kambered o EZ
  • 1 Cavo basso collegato ad una sbarra “rotante”
  • Pullover Machine

 

La prima versione è la più usata , ma quando non avete dei manubri fissi e sicuri è pericoloso effettuare il pullover con i manubri da home fitness e quindi è meglio usare in questo caso le versioni con i bilancieri . La versione al cavo basso è da valutare perché stira meglio le fibre dei muscoli pettorali e dorsali, rispetto alle altre versioni però state attenti alle spalle perché nel punto basso del movimento è pericoloso maneggiare pesi alti.  La versione alla macchina era la preferita di Mike Mentzer e si effettua da seduti , ma non tutte le palestre sono fornite con questa macchina non comune .

 

Il Pullover: è un esercizio che, probabilmente più degli altri, necessita di particolare attenzione, per l'importante stress articolare che ne deriva, nonché per le sollecitazioni eccessive che esso comporta a carico della capsula articolare della spalla, il pullover, risulta una controindicazione assoluta in tutti quei casi in cui esiste una patologia a carico della spalla e in cui tale movimento potrebbe esacerbare il dolore o farlo nascere da una silente problematica fino a quel punto rimasta dormiente.

 

Il pullover viene spesso inserito nelle routine del petto, altrettante volte viene inserito nelle routine del dorso, la cosa migliore è quando viene inserito nel giorno Petto/Dorso, come esercizio di congiunzione delle due aree muscolari. Per prima cosa analizziamo che i muscoli coinvolti sono: pettorali, gran dorsali, tricipiti (capo lungo, essendo l’unico tra i tre capi ad agire su due articolazioni, adduce (in sinergia con il muscolo grande dorsale ), estende ed abbassa sul piano sagittale il braccio.

 

Conclusioni : il pull-over su piana è un esercizio sia per i pettorali che per i dorsali, tuttavia una maggiore enfasi viene data ai pettorali, mentre i dorsali vengono sollecitati in quanto “stirati” nella parte iniziale del movimento quando il braccio è teso e orizzontale. Se si volesse rendere tale movimento un movimento di enfasi anche per il dorso il metodo migliore è quello di eseguirlo su una panca reclinata, in quanto si riesce a fare compiere al dorsale una parte del movimento, più reclinata è la panca più il dorsale entra in gioco .

 

Purtroppo , come anzi detto, sono rare le palestre con il pull-over machine, quella è la macchina ideale per far entrare in gioco al 100% sia petto che dorso. Quindi mi sento di concludere questo: il pullover su piana per il petto, per il dorso meglio un bel pull-down braccia tese, ma naturalmente questa è una conclusione personale. Se poi si esegue su panca reclinata o al pullover, allora è un esercizio per entrambi.

 

 

pullover machine 

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Distensioni e Croci ai cavi bassi
02 Ottobre 2014

Distensioni e Croci ai cavi bassi

Combinazione di 2 Esercizi per l'allenamento dei Pettorali

La combinazione di Distensioni e Croci con i cavi bassi e manubri permette di stimolare in modo intenso i pettorali sfruttando il principio del cedimento muscolare .

Lento Avanti con Bilanciere
30 Settembre 2014

Lento Avanti con Bilanciere

L’esecuzione comunemente eseguita di questo esercizio, sia per la sua discendenza dal powerlifting, sia per la tendenza delle palestre commerciali a convogliare sul multy power, prevede che il bilanciere partendo dalla base del collo 

Ultimi post pubblicati

SIT UP MANO PIEDE ALTERNATI
16 Ottobre 2018

SIT UP MANO PIEDE ALTERNATI

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

Bodybuilding Splite Routine da 5 Giorni
16 Ottobre 2018

Bodybuilding Splite Routine da 5 Giorni

Come Allenare un Distretto Muscolare al Giorno

Le split routine da 5 giorni sono utilizzate dai campioni di bodybuilding professionisti e da qualche amatore alquanto convinto ed appassionato. Questa tipologia di suddivisione muscolare permette un recupero completo del gruppo muscolare allenato, consentendo di lavorare ad un'intensità e volume elevati, poiché ogni gruppo muscolare viene allenato solo una volta alla settimana.