Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Come Allenare Spalle e Braccia con un unico Esercizio Composto

data di redazione: 23 Luglio 2017
Come Allenare Spalle e Braccia con un unico Esercizio Composto

Il corpo umano, a livello muscolare, si può dividere in tre macro aree:

  • gambe
  • tronco
  • braccia

Le gambe sono composte in maniera sintetica da:

  • Bicipiti Femorali
  • Glutei
  • Polpacci
  • Quadricipiti

Il tronco è invece composto da:

  • Addominali
  • Dorsali
  • Fianchi
  • Lombari
  • Pettorali
  • Trapezi

Le braccia invece sono composte da:

  • Avambracci: composti da una fascia anteriore ed una posteriore, si collegano in basso ai muscoli della mano ed in alto ai bicipiti.
  • Bicipiti: composti da una fascia alta ed una bassa, si collegano in basso agli avambracci, in alto ai deltoidi ed alle loro spalle vi sono i tricipiti.
  • Deltoidi: composti da una fascia anteriore, da una fascia centrale e da una fascia posteriore; la prima si collega in basso coi bicipiti ed all'interno coi pettorali, mentre la seconda si collega a delta (ecco perchè "deltoidi") in basso con il "confine" tra bicipiti e tricipiti ed in fine quella posteriore si collega in alto con i trapezi ed in basso coi tricipiti e coi dorsali.
  • Tricipiti: composti da tre fasce, una esterna, una esterna ed una lunga che tiene unite le prime due; alle loro spalle vi sono i bicipiti e si collegano in alto col deltoide posteriore.

Da questa breve introduzione si evince che dividere il corpo in 3 parti, rispetta la nostra natura, allenare il tronco il lunedì, le gambe il mercoledì e le braccia al venerdì è sensato. Se allenate spalle, bicipiti e tricipiti in una seduta dedicata provate questo esercizio composto da inserire al termine dell'allenamento come finisher.

CURL PRESA INVERSA, PRESS E FRENCH CON BILANCIERE


1) Reverse Curl: Iniziate l'esercizio composto impugnando un bilanciere ez con una presa inversa, effettuate una ripetizione, portando il bilanciere nella parte superiore del petto.

2) Overhead Press: Da questa posizione, distendete le braccia sopra la testa, portando il bilanciere dietro le orecchie.


3) French press: Da questa posizione effettuate un'estensione del bilanciere dietro la testa.

Al termine dell'estensione, riportate il bilanciere nella posizione originale effettuando il movimento nel senso opposto.

Come effettuare l'esercizio?

  • Potete optare per 2 soluzioni, la prima consiste nell'effettuare una ripetizione per ogni movimento e quindi curl + press + french per 6 volte.
  • La seconda opzione consiste nell'effettuare prima 6 ripetizioni di curl inverso, poi 6 ripetizioni di press ed infine 6 ripetizioni di french press.

E' un esercizio composto da inserire al termine di una seduta per spalle, bicipiti e tricipiti, soprattutto quando avete poco tempo e dovete razionalizzare la seduta di allenamento.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Distensioni e Croci ai cavi bassi
02 Ottobre 2014

Distensioni e Croci ai cavi bassi

Combinazione di 2 Esercizi per l'allenamento dei Pettorali

La combinazione di Distensioni e Croci con i cavi bassi e manubri permette di stimolare in modo intenso i pettorali sfruttando il principio del cedimento muscolare .

Esercizi Intermedi da Inserire per Incrementare la Massa Muscolare
22 Maggio 2019

Esercizi Intermedi da Inserire per Incrementare la Massa Muscolare

Quali esercizi inserire per prolungare lo stimolo muscolare in determinati distretti per portarli ad un livello superiore. Il programma di allenamento deve essere un puzzle, dove ogni tassello è collocato con un senso per portare l'atleta a crescere step by step.

Ultimi post pubblicati

PRONATORE ROTONDO
18 Luglio 2019

PRONATORE ROTONDO

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo pronatore rotondo fa parte dei muscoli del primo strato della regione anteriore dell'avambraccio ove è anche il più laterale.

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.