(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Come Eseguire il Vuoto Addominale

data di redazione: 17 Dicembre 2016
Come Eseguire il Vuoto Addominale

Un esercizio che secondo alcuni può far apparire il punto vita più stretto

Il vuoto addominale risale a più di 25 anni fa, ai tempi di Arnold Shawarzenegger e di Frank Zane, che ne lanciarono una specie di moda. Anche se non si direbbe, questo vero e proprio esercizio, che in realtà sembra pervenire dallo Yoga (Uddiyana Bandha), è in grado di conferire benefici, sia reali che in termini di apparenza.


Il vuoto addominale, eseguito più volte (come in seguito vi illustreremo), allena il traverso dell'addome, che è uno dei muscoli più interni della struttura addominale, e facendo ciò in sostanza crea una specie di cintura solida interna al corpo che è in grado sia di fornire sostegno al bacino e agli organi interni, sia di migliorare i processi digestivi. Infatti, c'è chi sostiene che un traverso dell'addome ben solido e allenato possa facilitare la digestione e accelerare così il passaggio dei cibi nel corpo; di conseguenza migliora l'assorbimento dei nutrienti e riduce l'assorbimento dei grassi.


Questo esercizio secondo alcuni può far apparire il punto vita più stretto, inoltre stimola una leggera espansione della cavità del petto, facendo apparire il bodybuilder più grosso.


Ecco il Glucomannano, un ottimo integratore dimagrante consigliato per scolpire il tuo addome!
Leggi info sul glucomannano nel nostro blog

COME ESEGUIRE L'ESERCIZIO DI VUOTO ADDOMINALE


  • mettetevi a sedere su una sedia
  • appoggiate comodamente le mani sulle cosce
  • espandete lo stomaco con una profonda inspirazione
  • poi espirate completamente
  • a questo punto sollevate il petto e spingete l'ombelico verso la spina dorsale
  • non inspirate, trattenete il respiro per una decina di secondi poi rilasciate
  • ripetete l'esercizio due o tre volte nell'arco di un minuto, prendetevi un minuto di pausa e ripetete
eseguite l'esercizio 3 o 4 volte a settimana, aumentando gradualmente il tempo in cui mantenete la posizione
Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Squat - Non Riuscite a Scendere?
31 Luglio 2016

Squat - Non Riuscite a Scendere?

Rigidità di caviglia, flessori dell’anca poco allenati e poco mobili, collo rigido, rigidità dei bicipiti femorali, sono tutti fattori che vi faranno sicuramente effettuare uno squat pessimo.

Distensioni con bilanciere con Pullover
02 Ottobre 2014

Distensioni con bilanciere con Pullover

Chi ha tricipiti grossi deve iniziare con l'allenamento del petto seguito dall'allenamento delle spalle e terminare con gli esercizi di isolamento per i tricipiti. Chi ha invece spalle enormi e petto pieno ma tricipiti indietro

Ultimi post pubblicati

LEG RAISE GAMBE TESE ALTERNATE
18 Ottobre 2018

LEG RAISE GAMBE TESE ALTERNATE

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

LEG RAISE CON APERTURA GAMBE
18 Ottobre 2018

LEG RAISE CON APERTURA GAMBE

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.