(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Come Eseguire le Croci con Problemi all'Articolazione della Spalla

data di redazione: 10 Novembre 2016
Come Eseguire le Croci con Problemi all'Articolazione della Spalla

Croci ai Cavi Monolateral per evitare problemi alle articolazioni delle spalle

I pettorali sono muscoli che crescono grazie ad un attacco multi laterale portato da ogni angolazione; infatti per una crescita muscolare completa necessitano distensioni pesanti, medie e leggere con vari strumenti come bilancieri, manubri e macchine e anche movimenti a croce con manubri, macchine e cavi. Le croci ai cavi sono un esercizio efficacissimo per la crescita del petto, come movimento di supporto ausiliario, che potete inserire nella vostra routine di allenamento.

  • E' il classico esercizio di rifinitura da inserire al termine di una routine di esercizi pesanti, come supporto per stimolare le ultime fibre muscolari, soprattutto la fibra rossa di resistenza.
  • Inoltre durante l'esecuzione delle croci, a differenza degli esercizi di distensione, le scapole si muovono liberamente, in un movimento sincronizzato e indipendente, permettendo così di effettuare un movimento più ampio nel cingolo scapolare.
  • Consigliamo pesi medio leggeri ad alto numero di ripetizioni dalle 12 alle 20, con una cadenza lenta e controllata. .

Eventuali Problematiche

Chi ha problemi evidenti all'articolazione o ai legamenti nelle spalle non può di certo eseguire esercizi come le croci con manubri in quanto il dolore non gli permetterebbe di terminare la serie. Se l'atleta sente dolore, eseguendo questo esercizio, dovrebbe evitarlo, optando per esercizi di distensione dove c'è una maggiore sinergia di muscoli e quindi le spalle sono maggiormente coperte da traumi.

Se il problema alle articolazioni delle spalle non è serio, avete un'alternativa alquanto valida: provate ad eseguire le croci ai cavi, utilizzando un braccio alla volta con movimenti lenti e controllati, con pesi anche bassi, cercando di effettuare una tecnica certosina con una precisione al laser.

Lavorando ad un braccio alla volta ci sarà la possibilità di modulare il carico; se ad esempio il problema è nella parte destra, con la sinistra potrete utilizzare un carico maggiore. Inoltre c'è un controllo totale durante l'esecuzione dell'esercizio e quindi l'atleta può adottare la postura del corpo migliore che gli permetterà di portare al termine l'esercizio.

Esecuzione Croci ai Cavi Monolaterale

  • Mettetevi al centro della macchina e afferrate la maniglia all'altezza della spalla.
  • Posizionate l'altra mano sopra al pettorale che lavora
  • A questo punto, abbassate leggermente il busto
  • Con un movimento circolare effettuate una croce ad un braccio
  • Oltrepassate l'asse del vostro corpo per enfatizzare la contrazione di picco pettorale
  • Il movimento deve essere lento e dovrete sentire un certo bruciore soprattutto al termine del movimento.
  • Questo esercizio permette di avere sempre il controllo del movimento e quindi ci si può allenare anche con qualche problemino di natura articolare.

Concludendo non esistono solo distensioni, il petto ha sete anche di croci, ma se un'atleta ha problemi alle articolazioni delle spalle e non può eseguire le croci con manubri, non deve darsi per vinto, esistono i cavi che sono un mezzo di allenamento che permette di sostituire in maniera valida moltissimi esercizi.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Estensione Tricipiti ad un braccio al Cavo Alto
02 Ottobre 2014

Estensione Tricipiti ad un braccio al Cavo Alto

Esercizio di isolamento per il muscolo tricipite

Spiegazione di come eseguire le estensioni per il tricipite ad un braccio al cavo alto. Questo è un esercizio di isolamento  per costruire i muscoli tricipiti, utilizzando un braccio alla volta in modo alternato.

Stacchi da Terra in stile Sumo
09 Giugno 2017

Stacchi da Terra in stile Sumo

L'Elemento distintivo di questa variante consiste nella posizione delle braccia all'interno delle gambe anzichè fuori.  

Ultimi post pubblicati

Soufflè Proteici Al Cioccolato e Cocco
18 Febbraio 2019

Soufflè Proteici Al Cioccolato e Cocco

Volete terminare le vostre proteine al cioccolato realizzando una ricetta deliziosa? Vi consigliamo di provare il nostro soufflè proteico al cioccolato e cocco.
Preparazione: 20 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 2
Budino Proteico Alla Vaniglia
18 Febbraio 2019

Budino Proteico Alla Vaniglia

Il budino con latte e uova è un dolce altamente proteico ideale per una colazione o merenda da sportivo. In questa ricetta vi proponiamo un modo per farsi a casa propria un budino proteico con le vostre proteine del siero del latte. 
Preparazione: 40 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 2