Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Come Si fanno le Croci ai Cavi

data di redazione: 02 Maggio 2014 - data modifica: 09 Marzo 2017
Come Si fanno le Croci ai Cavi

Esercizio complementare per i muscoli pettorali

CROCI AI CAVI

Generalmente le croci ai cavi sono considerate un esercizio d'isolamento e non di massa, se e' vero che la distensione su panca con bilancere, le spinte e le croci con manubri sono gli esercizi principali per il torace, anche le croci ai cavi contribuiscono, e non poco, a costruire due pettorali spessi e definiti. Infatti i cavi offrono una tensione costante e le braccia possono aprirsi totalmente con un forte effetto di stretching sui pettorali, i quali dopo varie reps saranno già probabilmente in acidosi, quindi acidosi e stretching, i due elementi fondamentali per innescare l'igf-1.

E quindi crescita delle stem-cell.

L'importante è eseguire bene e come si deve l'esercizio. Andate al vostro castello dei cavi incrociati ben oliati e afferrate le due maniglie, fate un bel passo in avanti rispetto alla posizione della struttura.

Perchè? molti eseguono l'esercizio sul posto ma i cavi tirano meno, provate a fare un passo in avanti e vedrete come tirano i cavi nella fase eccentrica del movimento. Ora quando eseguite la fase eccentrica tenete le palme delle mani parallele al terreno, con le braccia larghe, con le dita rivolte al pavimento e ovviamente nella fase concentrica, chiudendo le braccia avanti a voi fate una rotazione delle mani andando a toccarvi le nocche dei pugni, rimanete per un istante in chiusura in contrazione prima di riprendere l'esercizio.

Esecuzione dell'esercizio

  • Impugnate le maniglie e selezionate il carico ideale per il vostro protocollo.
  • Fate un passo in avanti
  • Portate il busto in avanti e rimanete fermi in questa posizione per tutto l'esercizio
  • Da questa posizione, con un movimento circolare, avvicinate le maniglie e quindi le mani l'una con l'altra senza spostare il busto.
  • Dovete abbracciare il classico tronco che è nell'immaginario davanti a voi.
  • Contraete i pettorali nel punto apicale del movimento
  • Ritornate in modo lento e controllato.
Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Pullover al cavo basso a braccia tese su panca reclinata
23 Febbraio 2015

Pullover al cavo basso a braccia tese su panca reclinata

Variante del Pullover classico

L'allenamento dorsale comincia a stancarvi? Ecco un esercizio di bodybuilding innovativo per rompere la monotonia e concludere in bellezza le vostre sessioni di allenamento. Questo esercizio può essere considerato anche come esercizio di congiunzione tra pettorali e dorsali, se li allenate in un'unica seduta, in quanto il pullover è un ottimo esercizio di stretching "forzato" per i pettorali ed un ottimo esercizio di allungamento dorsale.

Dip Con Sovraccarico
02 Luglio 2018

Dip Con Sovraccarico

Dip in inglese significa tuffo ed è il nome dell'esercizio di distensione effettuato alle parallele. I Dip sono un esercizio di spinta composto, con una piccola gamma di movimento che agisce principalmente sui tricipiti, ma impegna anche gli avambracci, le spalle, la zona lombare e soprattutto i pettorali.

Ultimi post pubblicati

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.

Tricipite Brachiale
15 Luglio 2019

Tricipite Brachiale

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo tricipite brachiale è il principale mu­scolo estensore dell’avambraccio e, per mezzo del capo lungo, promuove una adduzione dell’omero. È formato da tre parti denominate capo lungo, capo laterale e capo mediale.