(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Croci Con Manubri Su Panca Piana

data di redazione: 10 Giugno 2014 - data modifica: 02 Dicembre 2017
Croci Con Manubri Su Panca Piana

CROCI CON MANUBRI SU PANCA PIANA

Questo movimento, molto famoso in tutto il mondo, è un esercizio di isolamento per i muscoli PETTORALI, nel quale vengono sollecitati anche i deltoidi ed i tricipiti; rispetto alle Spinte con Manubri, l'esercizio il quale più gli somiglia, vengono maggiormente sollecitati i deltoidi anteriori che i tricipiti.

PUNTO DI PARTENZA

  • Afferrate due manubri, moderatamente pesanti (Non conta molto il carico in questo esercizio)
  • mettetevi supini su una panca piana
  • posizionate i piedi a terra in modo stabile per bilanciare tutto il corpo
  • stendete le braccia verso l'alto tenendo le palme delle mani rivolte l'una verso l'altra
  • piegate leggermente i gomiti per evitare di forzarli troppo

ESECUZIONE

  • Tenendo i gomiti sempre indietro, abbassate lentamente i manubri esternamente sui fianchi e verso il basso il più possibile.
  • In questa posizione dovreste sentire un forte stiramento dei muscoli pettorali.
  • Questo è il lite motive del movimento, ovvero stirare i pettorali e quindi è necessario usare pesi bassi rispetto al vostro standard, ma scendere molto nella fase eccentrica.

Usate la forza dei pettorali per muovere i manubri lungo gli stessi archi e verso l'alto fino a quando essi non si toccano al centro del torace.

VARIANTI DELL'ESERCIZIO

Come variante dell'esercizio classico, provate ad usare una presa dei manubri a "MARTELLO" come nella foto allegata, con questa particolare impugnatura si riesce a dare maggiore enfasi alla fase di stiramento della fase eccentrica del movimento. Consigliamo di usare carichi più modesti in quanto nel punto più basso dell'esercizio lo stress è maggiore rispetto alla versione tradizionale.

CONSIGLI DI ALLENAMENTO

Questo esercizio di norma viene collocato subito dopo le distensioni su panca piana con bilanciere, in quanto isola molto bene i muscoli pettorali, li stira e intanto permette ai muscoli tricipiti di riposare.

Infatti coloro che vogliono effettuare più esercizi per stimolare i muscoli pettorali, spesso hanno i muscoli tricipiti stanchi dalle troppe distensioni effettuate di seguito. In questo caso si rischia di allenare troppo i muscoli tricipiti e magari di non terminare lo stimolo dei muscoli pettorali.

Intervallare esercizi di distensioni con esercizi a croce è un buon metodo per allenare i pettorali in modo intenso, risparmiando i tricipiti i quali potranno spingere forte sino alla fine dell'allenamento.

Chi ha una buona mobilità delle spalle NON deve ricercare il massimo range di movimento a tutti costi, non c'è nessun vantaggio a livello di sviluppo muscolare. Sappiate che nel punto apicale del movimento la leva è svantaggiosa e quindi le spalle subiscono un certo stress e potrebbero infortunarsi se ricercate di andare molto in basso nella fase eccentrica. Piuttosto ricercate movimenti lenti e controllati con pesi medio bassi, questo è il modo giusto per effettuare le croci con manubri. 

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

2 Esercizi di Bodybuilding "diversi" per allenare le Spalle
01 Marzo 2015

2 Esercizi di Bodybuilding "diversi" per allenare le Spalle

Reverse Fly al cavo e Spinte in posizione prona

In questo articolo vi descriveremo due esercizi di bodybuilding, che servono per allenare il distretto muscolare delle spalle in isolamento ed in maniera diversa, gli esercizi in questione sono il reverse fly ai cavi alti e le spinte in posizione prona.

Gli Esercizi Migliori nell'Allenamento di Body Building
04 Dicembre 2016

Gli Esercizi Migliori nell'Allenamento di Body Building

Elenco degli esercizi migliori con motivazioni

Pesi grossi teneteli per stacco, panca e squat. Nessuno al mondo vi chiederà quanto Peso metterete nella catena per le parallele o trazioni.

Ultimi post pubblicati

Come Allenarsi Per Aumentare La Forza
19 Gennaio 2019

Come Allenarsi Per Aumentare La Forza

La forza è la madre delle capacità condizionali, allenarla significa migliorare le performance sportive e sviluppare nel migliore dei modi le altre capacità del corpo umano. Pertanto in ogni programma di allenamento che si rispetti, dovrebbe essere inserito un mesociclo o due, interamente dedicati all'aumento della forza muscolare.

Metodo Ladder
19 Gennaio 2019

Metodo Ladder

Il Metodo Ladder lavora su una scala a carico costante aumentando le ripetizioni di 1 ogni 20 secondi. Si dovranno effettuare un certo numero di "small set" all'interno di una "big set". Il Metodo Ladder migliora la forza ipertrofica ed aumenta la sezione trasversale delle fibre muscolari. C'è una produzione di lattato maggiore ed una maggiore secrezione dell'ormone della crescita, conosciuto come ormone gh.