(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Distensioni a Presa Stretta su Panca Reclinata con i Manubri

data di redazione: 08 Novembre 2015
Distensioni a Presa Stretta su Panca Reclinata con i Manubri

Posizione Scomoda che Garantisce Risultati Strepitosi

Esercizio di bodybuilding fantastico, molto simile alla versione su panca piana, che permette di fornire uno stimolo diverso alla crescita muscolare di pettorali e tricipiti. La differenza è che con la panca declinata le spalle lavorano molto meno.

ESECUZIONE

  • Regolate la panca a circa 30-40° sotto l’orizzontale.
  • Agganciate i piedi sotto i rulli imbottiti per avere stabilità durante l’esecuzione dell’esercizio
  • Con i manubri i mano sdraiatevi sulla panca

  • Testa, spalle e glutei devono rimanere pienamente a contatto con la panca, mentre la colonna lombare è leggermente inarcata. Tenete i gomiti vicino ai fianchi e state attenti a non aprirli.
  • Tenete i manubri vicini, ma non separati, con le palme rivolte verso l’interno (presa neutra).
  • All’inizio potete appoggiarli su di voi.

MOVIMENTO


  • Distendete verticalmente le braccia mantenendo i pesi staccati in modo da costringere ciascun braccio a lavorare singolarmente per stabilizzarli
  • Distendete completamente e contraete a tutta forza i tricipiti per un secondo
  • Abbassate i manubri portandoli ai lati della parte inferiore del petto e fermandovi poco prima del contatto
  • Ripetete per il numero di ripetizioni desiderato

CONSIGLI TECNICI


  • Lavorate con un Assistente che, oltre a verificare il vostro lavoro, potrà togliervi i pesi alla fine di ogni serie in modo da evitare eventuali traumi alle spalle nel getto dei manubri a terra.
  • Da una posizione declinata infatti il getto dei manubri a terra può essere traumatico
  • Sollevate i manubri seguendo una traiettoria verticale e non all’indietro verso il volto
  • Cercate di mantenere una distanza di 5 cm tra i manubri
  • Esercizio che può essere inserito in una scheda pettorali e tricipiti come esercizio di transizione dei due distretti muscolari
  • E’ possibile eseguirlo anche con un braccio alla volta
  • Se avete la possibilità è possibile eseguire tale esercizio con i manubri UNITAMENTE ai cavi. In questo caso i cavi saranno collegati con delle polsiere ai polsi in modo da aumentare la tensione continua dei muscoli. Una volta giunti al cedimento, gettate i manubri a terra e continuate con i cavi.
Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Bodybuilding: Esercizi Pettorali In Ordine Di Importanza
21 Aprile 2018

Bodybuilding: Esercizi Pettorali In Ordine Di Importanza

In questo articolo stileremo la classifica, in ordine di importanza, degli esercizi pettorali un must per coloro che praticano bodybuilding. Non sempre le persone che frequentano le palestre sanno allenarsi correttamente, o meglio non tutti sanno redigere una scheda di allenamento che abbia senso, priva di ripetizioni, completa e che raggiunga l'obiettivo.

Curl con bilanciere
02 Ottobre 2014

Curl con bilanciere

come incrementare la massa muscolare delle vostre braccia con un semplice bilanciere

Il curl con il bilanciere è uno di quei esercizi conosciuti da tutte le persone nel mondo, anche da coloro che non praticano body building, quando si pensa al body building o ad peso o  bilanciere , tutti nel mondo pensano a questo esercizio , reso celebre dal Grande Arnold Schwarzenegger 

Ultimi post pubblicati

Paella Proteica con Pollo, Gamberetti e Chorizo
25 Settembre 2018

Paella Proteica con Pollo, Gamberetti e Chorizo

Condividiamo una delle nostre ricette preferite con voi - quindi abbiamo scelto la nostra paella di pollo, gamberetti e chorizo! Se state cercando un pasto veloce, facile, ricco di proteine da mangiare, ecco quello giusto!
Preparazione: 30 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 4
I 7 Migliori Allenamenti Per Quadricipiti, Glutei e Bicipiti Femorali
25 Settembre 2018

I 7 Migliori Allenamenti Per Quadricipiti, Glutei e Bicipiti Femorali

Giorno delle gambe, la stessa frase evoca immagini di nausea, giorni di zoppicamento e gambe che sembrano costituite da gelatina. La maggior parte degli allenamenti si basa sul re degli esercizi per le gambe e non solo: SQUAT. In effetti è un esercizio unico ed insostituibile per far crescere i muscoli delle vostre cosce e glutei. Però non bisogna fossilizzarvi esclusivamente sul classico squat con bilanciere.