Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Distensioni Con Manubri: Miglior Esercizio Per i Pettorali?

data di redazione: 01 Febbraio 2018 - data modifica: 21 Aprile 2018
Distensioni Con Manubri: Miglior Esercizio Per i Pettorali?

Distensioni Con Manubri: Miglior Esercizio Per i Pettorali?

Moltissime persone allenano i pettorali principalmente con le distensioni su panca piana con bilanciere, e spesso, ossessionati dallo scarso sviluppo dei pettorali, eseguono questo esercizio più di una volta alla settimana. 

Diciamo che la parte superiore del torace è in assoluto la più difficile da sviluppare, l’area media e quella inferiore sono invece in qualche modo più facili da allenare, dal momento che possono essere coinvolte in più esercizi, quali le distensioni su panca piana con bilanciere o le distensioni su panca declinata con bilanciere. 

Riuscire meglio in questi esercizi è più facile, proprio grazie al fatto che la maggior parte delle fibre dei muscoli del petto sono orientate in quella direzione. 

Però effettuare solo ed esclusivamente le distensioni su panca piana con bilanciere è un errore, anche perché siamo sicuri che sia il miglior esercizio per sviluppare i pettorali?

Le distensioni con bilanciere su panca piana sono l'esercizio migliore per incrementare i livelli di forza per i muscoli adibiti alla distensione quali pettorali, deltoidi e tricipiti, ed avere un massimale alto in questo esercizio vi aiuterà poi ad utilizzare carichi alti negli altri esercizi specifici per i pettorali. 

Le distensioni con bilanciere su panca piana non sono l'esercizio migliore per l'ipertrofia dei pettorali, semplicemente perché il bilanciere non permette, nella fase eccentrica del movimento, di stirare al meglio i pettorali. 

Invece utilizzando i manubri, potrete scendere maggiormente nella fase eccentrica andando a distruggere un numero maggiore di fibre muscolari, le quali poi verranno ricostruite più grosse e forti. 

Le distensioni con bilanciere su panca piana vi serviranno per aumentare la forza di spinta, un conto è avere 80 kg di massimale ed un conto è detenere oltre il quintale. 

Con livelli di forza più elevati, per una sorta di proprietà transitiva, aumenterete tutti i carichi di riferimento negli altri esercizi specifici per l'ipertrofia dei pettorali. 

Avere un torace sviluppato non contribuisce solo alla pienezza della parte superiore del corpo, ma ha anche alcuni benefici funzionali. 

A nostro parere, il migliore esercizio per aggiungere massa alla parte superiore del petto sono le distensioni su panca inclinata con manubri. Includere una breve pausa alla fine del movimento permette il massimo coinvolgimento delle fibre dei pettorali superiori. 

Dovrete usare un peso più leggero al fine di trarre vantaggio da questa pausa, ma la contrazione è di gran lunga maggiore. 

Consigliamo di eseguire questo esercizio durante un allenamento con un volume elevato, e un peso basso o moderato, in modo da trarne il massimo beneficio.

L'errore che vediamo spesso fare è un allenamento per i pettorali che prevede esclusivamente l'utilizzo di esercizi con bilanciere e quindi si vedono allenamenti con: Distensioni su panca piana con bilanciere, distensioni su panca inclinata con bilanciere e distensioni su panca piana con bilanciere presa stretta. 

Questo è un buon modo per friggere i vostri tricipiti e di deprimere la crescita muscolare dei vostri pettorali.

Cosa consigliamo?

Se il vostro scopo è quello di incrementare la forza, consigliamo di iniziare l'allenamento con le distensioni su panca piana con bilanciere con un protocollo specifico di forza e poi di passare alla parte alta del petto con un esercizio con manubri o anche una macchina come la chest press inclinata. 

Se invece, i vostri livelli di forza sono già elevati, consigliamo di inserire le distensioni con manubri su panca piana come primo esercizio, curando tecnica ed i tempi di esecuzione. 

Dopo un esercizio di distensione con manubri è consigliabile inserire un movimento a croce per far riposare i tricipiti e poi di passare alla parte alta del petto con un movimento di distensione alla macchina. 

Se volete allenarvi con un metodo strutturato ed efficace vi consigliamo di scaricare la nostra applicazione e di provare ABC ALLENAMENTO FIT.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Stacco Gambe Tese Al Cavo Basso
24 Novembre 2018

Stacco Gambe Tese Al Cavo Basso

Lo stacco a gambe tese non è altro che una variante del classico stacco da terra, uno degli esercizi base del bodybuilding, avente però il focus sull'allenamento dei bicipiti femorali, che sono collocati nella parte posteriore delle cosce. Infatti rispetto allo stacco classico, in questa variante, i quadricipiti non sono reclutati e l'accento è sui muscoli lombari, sui glutei e sui bicipiti femorali (ischiocrurali).

Tricipiti alle Parallele
02 Ottobre 2014

Tricipiti alle Parallele

Massa muscolare tricipiti con le dip alle parallele

TRICIPITI ALLE PARALLELE   Le distensioni alle parallele sono un Esercizio molto efficace per sviluppare la forza fisica ed aumentare la massa muscolare nei tricipiti , pari alle distensioni con bilanciere su panca piana .   I tricipiti alle parallele sono in grado di stimolare in modo dinamico la muscolatura di tutto il busto in quanto vengono sollecitati in modo marcato anche i muscoli...

Ultimi post pubblicati

Nuovo Allenamento Americano Per Massa e Definizione
14 Luglio 2020

Nuovo Allenamento Americano Per Massa e Definizione

Negli Stati Uniti sono tornati di moda i programmi di allenamento OLD STYLE in FULL BODY. Nelle schede di allenamento in FULL BODY, tutto il corpo viene allenato in ogni seduta; molti preparatori hanno verificato che, l'allenamento in multi-frequenza, è da preferire all'allenamento in mono-frequenza, soprattutto se parliamo di natural bodybuilding.

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento
07 Luglio 2020

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento

Avere un buon Maestro per i propri allenamenti vuol dire evitare una serie di errori e perdite di tempo che tarderebbero l'arrivo dei risultati sperati. Infatti, nel mondo del fitness e dell'allenamento in generale e come nella vita il fallimento è alla base del processo di apprendimento: è impossibile apprendere bene una cosa senza prima averla affrontata in tutte le sue forme incluse quelle più dolorose.