Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Distensioni su panca con bilanciere ad impugnatura stretta

data di redazione: 12 Maggio 2014 - data modifica: 01 Ottobre 2014
Distensioni su panca con bilanciere ad impugnatura stretta

Esercizio per l'Incremento di Massa e Forza per i Tricipiti

Le Distensioni su panca piana con bilanciere con impugnatura stretta sono un movimento eccellente per molti muscoli della parte superiore del corpo, in particolare vengono stimolati :

 

  1. Tricipiti
  2. Pettorali sezione interna
  3. Deltoidi Anteriori

 

 

PARTENZA

 

  1. Collocate un bilanciere sulla rastrelliera di supporto di una panca per distensioni ( Bench Press) e caricatela con un peso leggermente inferiore a quello utilizzato nelle distensioni su panca piana con bilanciere tradizionali.
  2. Sdraiatevi supini sulla panca con le spalle a circa 10 centimetri dai montanti di supporto
  3. Equilibrate e date stabilità al corpo mantenendo i piedi a terra a contatto con il pavimento e non in aria
  4. Afferrate con una presa ravvicinata il centro dell'asta con circa 15 cm di spazio intercorrenti tra gli indici. Oppure impugnate l'asta, ed allungate al massimo i pollici , con una distanza minima tra le due dita, per dare pressapoco la distanza idonea.
  5. Raddrizzate le braccia e portate il bilanciere in avanti al di sopra del torace e delle spalle

 

 

ESECUZIONE DELL'ESERCIZIO

 

Tenendo i gomiti aderenti al busto durante il movimento, piegate lentamente le braccia ed abbassate il bilanciere fino a toccare il centro del torace. Senza far rimbalzare il bilanciere riportatelo alla posizione originale con un movimento leggermente più esplosivo rispetto alla fase eccentrica del movimento (discesa).

 

Potete eseguire il predetto esercizio anche su una smith machine (multypower) a carico guidato, oppure in una panca inclinata o declinata. Nella panca declinata c'è un maggior coinvolgimento dei muscoli tricipiti anche se l'escursione del movimento è minore rispetto alla panca piana.

 

Questo Esercizio è l'esercizio base per i muscoli tricipiti, il più importante per costruire massa e forza e dove lavorano al meglio. Le Distensioni alle parallele sono un altro ottimo esercizio per i tricipiti che però, come molti Non sanno, allenano meglio i pettorali .

 

In una ipotetica scala di merito per sviluppare la massa dei tricipiti metteremo la panca piana a presa stretta con bilanciere al primo posto e al secondo posto le distensioni alle parallele. Al terzo posto come esercizio di complemento di isolamento il push down.

 

Buon Allenamento con ABC

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

18 Modi per Effettuare il Pulley
10 Aprile 2020

18 Modi per Effettuare il Pulley

Il Pulley è un esercizio di bodybuilding classico per allenare lo spessore dei dorsali, in tutta sicurezza, utilizzando carichi alti senza farsi male. Tutti conosciamo la versione con la maniglia tradizionale, con impugnatura parallela..

Distensioni e Croci ai cavi bassi
02 Ottobre 2014

Distensioni e Croci ai cavi bassi

Combinazione di 2 Esercizi per l'allenamento dei Pettorali

La combinazione di Distensioni e Croci con i cavi bassi e manubri permette di stimolare in modo intenso i pettorali sfruttando il principio del cedimento muscolare .

Ultimi post pubblicati

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento
07 Luglio 2020

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento

Avere un buon Maestro per i propri allenamenti vuol dire evitare una serie di errori e perdite di tempo che tarderebbero l'arrivo dei risultati sperati. Infatti, nel mondo del fitness e dell'allenamento in generale e come nella vita il fallimento è alla base del processo di apprendimento: è impossibile apprendere bene una cosa senza prima averla affrontata in tutte le sue forme incluse quelle più dolorose.

Fullbody in Giant Sets
03 Luglio 2020

Fullbody in Giant Sets

Come Allenare Tutto il Corpo in Solo 30 Minuti per una Definizione da Urlo

Le routine in fullbody sono dure, durissime ma hanno dimostrato di bruciare più grasso corporeo rispetto alle routine dove il corpo é diviso in varie parti. Questi allenamenti in set giganti per tutto il corpo, possono essere eseguiti in qualsiasi luogo, a seconda degli attrezzi a disposizione, con una frequenza settimanale minima di 3 giorni sino ad un massimo di 5 giorni a settimana.