Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Pectoral Machine Versione Grappler

data di redazione: 18 Gennaio 2016
Pectoral Machine Versione Grappler

Avete presente la macchina Pectoral Machine? Questa macchina isotonica è conosciuta, in tutto il mondo, come un attrezzo che serve per effettuare le croci da posizione seduta e serve come esercizio di finalizzazione dell'allenamento dei pettorali, in quanto è un classico movimento di chiusura, idoneo a terminare le ultime fibre muscolari colpite da altri esercizi di bodybuilding come le distensioni su panca o manubri e croci varie.

Nell'esercizio classico l'atleta utilizza i gomiti e con la forza dei pettorali, con un movimento di chiusura agisce su entrambi gli appoggi della macchina cercando di avvicinarli il più vicino possibile, rimanendo in contrazione per qualche istante. Questo è il classico esercizio per i pettorali da inserire al termine di una seduta di bodybuilding per tale distretto muscolare.

PECTORAL MACHINE VERSIONE GRAPPLER

Nell'ambiente della lotta greco romana questo esercizio viene effettuato in un altro modo, più funzionale alle tecniche di lotta. Come sappiamo i lottatori effettuano diverse tecniche stringendo l'uomo, con la finalità di proiettarlo o atterrarlo, questa caratteristica di stringere l'uomo, con una forza disumana, è una costante dei lottatori.

Pertanto vengono dedicati molti esercizi per migliorare questa stretta delle braccia e la versione alla pectoral machine è un'esercizio che migliora e potenzia tale qualità.

Esecuzione dell'esercizio

  • Sedetevi sul sellino della vostra pectoral machine
  • Posizionate prima il sellino, in modo tale da avere le spalle all'altezza dei 2 appoggi laterali imbottiti.
  • Aprite le braccia come foste un crocifisso
  • Appoggiate i Bicipiti negli appoggi
  • Il Dorso delle mani deve guardare il soffitto
  • Ora da questa posizione, facendo forza con pettorali, deltoidi e anche bicipiti chiudete i 2 appoggi
  • In fase di chiusura afferrate il polso destro con la mano sinistra, rimanendo un attimo in chiusura
  • Aprite di nuovo le braccia e nella seconda ripetizione afferrate il polso sinistro con la mano destra rimanendo un attimo in chiusura
  • Alternate, nel proseguimento dell'esercizio, le 2 prese
  • Effettuate il numero di ripetizioni imposto dal vostro protocollo di allenamento
  • Potete effettuare questo esercizio sia in modo esplosivo e dinamico, sia in modo più controllato
  • Consigliamo l'utilizzo di carichi maggiori rispetto al pectoral machine classico in quanto vengono attivati più muscoli ed i soliti carichi sembreranno più leggeri.

E' una versione da provare che allenerà il petto da un'altra angolazione.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Pullover al Cavo Alto da Supini
14 Febbraio 2019

Pullover al Cavo Alto da Supini

lying pullover high cable

Esercizio fantastico da inserire all'interno di una triserie o meglio serie gigante, in modo tale da continuare a pompare i muscoli dorsali, facendo nel frattempo riposare i muscoli bicipiti, i quali possono stressarsi troppo con trazioni e rematori

Pull Down a Presa Inversa
14 Febbraio 2019

Pull Down a Presa Inversa

​Questo esercizio di body building si effettua alla macchina lat machine e serve per allenare i dorsali e bicipiti; questo è un movimento che serve per stimolare la parte bassa del dorso e per concentrarvi meglio sulle fibre dei dorsali bassi, tenete il petto alto e la schiena inarcata.

Ultimi post pubblicati

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.

Tricipite Brachiale
15 Luglio 2019

Tricipite Brachiale

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo tricipite brachiale è il principale mu­scolo estensore dell’avambraccio e, per mezzo del capo lungo, promuove una adduzione dell’omero. È formato da tre parti denominate capo lungo, capo laterale e capo mediale.