(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Spinte con manubri su panca piana per i pettorali

data di redazione: 02 Luglio 2014 - data modifica: 26 Febbraio 2017
Spinte con manubri su panca piana per i pettorali

Anche se le distensioni con bilanciere su Panca piana rimane l'esercizio base per:

  • pettorali
  • deltoidi anteriori
  • tricipiti

Le spinte o distensioni con i manubri su panca piana (o inclinata) sono altrettanto importanti , vediamone le motivazioni:

  • I manubri permettono di scendere molto pù in basso nella fase eccentrica dell'esercizio e questo consente un maggiore allungamento dei muscoli ed in definitiva migliore stimolazione e innesco dell' IGF-1 a livello locale.
  • Inoltre la coordinazione dei muscoli stabilizzatori migliora e ciò si rifletterà benevolmente in una migliore forza globale di spinta.

Per i neofiti può considerarsi un esercizio base, mentre per un avanzato deve ritenersi un esercizio complementare.

Non cercate di imitare Ronnie Coleman usando pesi alti oseremo dire assurdi, come spesso si vede fare specie da ragazzi desiderosi di stupire la platea. In questo esercizio non serve usare carichi enormi ma e' molto più importante effettuare bene il movimento con pesi gestibili.

ESECUZIONE DELL'ESERCIZIO

  1. Da supini, in appoggio sulla panca piana, impugnate due manubri con i palmi delle mani rivolti verso le gambe.
  2. Portate le braccia in alto perpendicolari al corpo, imprimendo un movimento ascendente e discendente ai manubri.
  3. La traiettoria dei manubri dovrebbe essere semi-circolare.
  4. Evitate la distensione completa del braccio nella fase concentrica.
  5. Respirazione: L'espirazione deve essere effettuata durante la fase ascendente dei manubri, l'inspirazione durante quella discendente.
Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Pettorali con i Dip con Zavorra
07 Dicembre 2015

Pettorali con i Dip con Zavorra

​Moltissimi bodybuilder riescono ad eseguire molte ripetizioni di Dip alle parallele che allenano principalmente i pettorali inferiori. Ma l'alto volume di allenamento non sempre massimizza l'incremento della massa muscolare o perlomeno non è un allenamento completo.

Croci Inverse alla Pec Deck
07 Febbraio 2016

Croci Inverse alla Pec Deck

Questo esercizio secondo il nostro parere è chirurgico per i deltoidi posteriori, i quali sono muscoli difficili da allenare e soprattutto richiedono molta tecnica e sensibilità muscolare. La macchina agevola molto il movimento, è difficile sbagliarsi e quindi è un esercizio consigliato.

Ultimi post pubblicati

ABC Safe: La Giusta Distanza Per Sferrare una Gomitata
23 Settembre 2018

ABC Safe: La Giusta Distanza Per Sferrare una Gomitata

Sifu Sandro Ci Spiega la Giusta Distanza per Sferrare una Gomitata

La gomitata è uno dei colpi più potenti e letali in quanto è un colpo che taglia, è un colpo che è in grado di concludere una lite, un match di muay thay o mma. Proprio per il fatto che la superficie di impatto è in pratica lo spigolo del gomito, questo tipo di colpo, anche se non è portato alla massima potenza, è in grado di aprire una profonda ferita.

Galletto al Limone con Paprika e Dragoncello
22 Settembre 2018

Galletto al Limone con Paprika e Dragoncello

La ricetta base è di origine romana, ma ogni regione ne ha una propria versione: la caratteristica di base, da cui deriva il nome “alla diavola”, è il colore rosso del pollo grazie alla consistente aggiunta di peperoncino, sia la paprica dolce che quello piccante.
Preparazione: 60 min.
Difficoltà: 5
N. porzioni: 4