Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Stacco Gambe Tese Al Cavo Basso

data di redazione: 18 Novembre 2018 - data modifica: 24 Novembre 2018
Stacco Gambe Tese Al Cavo Basso

Lo stacco a gambe tese è uno degli esercizi di bodybuilding più complessi e difficile da capire a livello tecnico.

Lo stacco a gambe tese non è altro che una variante del classico stacco da terra, uno degli esercizi base del bodybuilding, avente però il focus sull'allenamento dei bicipiti femorali, che sono collocati nella parte posteriore delle cosce. Infatti rispetto allo stacco classico, in questa variante, i quadricipiti non sono reclutati e l'accento è sui muscoli lombari, sui glutei e sui bicipiti femorali (ischiocrurali).

Consigliamo di utilizzare all'inizio pesi molto bassi in quanto la zona lombare, in questo esercizio, non è in una posizione ottimale per sorreggere e sollevare carichi enormi. Diciamo che la zona lombare deve solo sorreggere il carico che servirà a stimolare soprattutto i vostri bicipiti femorali.

Per avere una tensione continua per tutto l'arco del movimento e per far lavorare sodo i bicipiti femorali vi consigliamo di provare questa versione che prevede l'utilizzo di un cavo basso.

ESECUZIONE ESERCIZIO

  • Prendete uno step o box 
  • Mettetelo davanti ad un cavo basso
  • Collegate una sbarra al cavo basso, oppure prendete le 2 maniglie, se avete la macchina della foto a disposizione nella vostra palestra
  • Selezionate un carico medio basso
  • Salite sullo Step/box
  • Accovacciatevi in uno squat profondo per afferrare la sbarra o maniglie
  • Mettetevi in posizione eretta 
  • Ora cercando di mantenere le gambe tese, abbassate la sbarra, trattenendo il peso in modo lento e controllato, cercando di mantenere la curva fisiologica della zona lombare. 
  • In questa fase inspirate aria.
  • Cercate di arrivare nel punto più basso che riuscite con la vostra struttura.
  • A questo punto, espirando, risalite in maniera lenta e controllata.
  • E' un esercizio da effettuare in maniera lenta e lo scopo è quello di sottoporre i bicipiti femorali in una situazione di stretching forzato.
  • Consigliamo molte serie da 12-15 ripetizioni.
  • Dopo aver eseguito uno stacco a gambe tese al cavo basso potete optare per un leg curl in piedi, sdraiato o seduto.
Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Spider Curl
14 Febbraio 2019

Spider Curl

Esercizio per isolare i Bicipiti

Spider Curl è una versione particolare del curl con bilanciere, manubri o cavo e serve per isolare in modo più accurato i muscoli bicipiti. E' molto simile al curl eseguito alla panca scott ma è leggermente diverso in quanto il piano di appoggio è diritto e non inclinato. 

Bulgarian Squat
14 Agosto 2015

Bulgarian Squat

Una delle Tanti Varianti dello Squat

L'Esercizio che vi proponiamo in questo breve, ma speriamo utile, post è : BULGARIAN SQUAT, in italiano Squat alla Bulgara.

Ultimi post pubblicati

Shawn Rhoden Squalificato a Vita
23 Luglio 2019

Shawn Rhoden Squalificato a Vita

Il 2019 non ha portato fortuna a Shawn Rhoden, infatti il campione in carica,  non potrà più gareggiare sul palco del mr Olympia per il resto della sua vita. Dopo l’accusa di stupro, l'azienda che organizza l'evento del mr Olympia ha deciso di squalificare a vita il vincitore del mr Olympia 2018.

PRONATORE ROTONDO
18 Luglio 2019

PRONATORE ROTONDO

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo pronatore rotondo fa parte dei muscoli del primo strato della regione anteriore dell'avambraccio ove è anche il più laterale.