Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Trazioni alla Sbarra con Presa ravvicinata

data di redazione: 16 Luglio 2014 - data modifica: 14 Febbraio 2019
Trazioni alla Sbarra con Presa ravvicinata

Close Grip Chins

Come altre variazioni di trazioni alla sbarra, le Close Grip Chins sono un movimento per sviluppare l'ampiezza dei dorsali. 

Sollecitazione secondaria è sui: 

  • deltoidi posteriori
  • bicipiti
  • brachiale
  • muscoli flessori degli avambracci

Questa particolare presa sollecita le sezioni più centrali e basse dei dorsali  

 

ESECUZIONE DELL'ESERCIZIO 

  • collocate una maniglia a V sopra la sbarra per trazioni ed afferrate le maniglie con le palme rivolte l'una verso l'altra.
  • Distendente le braccia completamente e restate appesi direttamente sotto la sbarra.
  • Potete piegare le gambe ed incrociare i piedi anche per conseguire stabilità mentre eseguite l'esercizio.

PROCEDIMENTO  

  • inclinatevi all'indietro durante tutto l'arco dell'esercizio e lentamente sollevatevi sù, verso la sbarra fino a quando la parte superiore del torace non tocca le mani.
  • Riabbassatevi lentamente alla posizione di partenza e ripetete il movimento per il numero consigliato di ripetizioni del vostro protocollo di allenamento.
  • Se siete troppo deboli da non riuscire ad eseguire almeno 8 ripetizioni potete usare uno sgabello da mettere sotto i piedi in modo tale che la spinta dei piedi vi aiuti a sollevare completamente il vostro corpo.
  • Poi Giunti nel punto alto della trazione, potete lavorare sulla fase eccentrica del movimento, scendendo lentamente effettuando una ripetizione negativa molto intensa. 
  • Un altro metodo per facilitare questo tipo di trazione è quello di utilizzare i moderni elastici da appendere alla sbarra.
  • L'elastico permetterà di formare una specie di staffa da cavallo dove metterete i piedi. L'elastico a seconda del colore vi toglierà molti kg del vostro peso corpereo e quindi anche i principianti, le donne e le persone anziane potranno effettuare uno dei migliori esercizi di trazione che esista 
  • La presa ravvicinata a nostro avviso è da preferire alle classiche trazioni a presa inversa e stretta in quanto i bicipiti vengono posti ad un minore stress ma con altrettanto stimolo alla crescita.
Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

I Migliori Esercizi Complementari o di Isolamento nel Body Building
02 Giugno 2016

I Migliori Esercizi Complementari o di Isolamento nel Body Building

L'allenamento di BodyBuilding dovrebbe contenere sia Esercizi base con l'utilizzo di grossi carichi , sia esercizi complementari con l'utilizzo di carichi medio bassi con tecniche di esecuzione sopraffine. Nell'articolo spiegheremo quali e quanti esercizi complementari usare nelle nostre routine di allenamento.

Squat - Non Riuscite a Scendere?
31 Luglio 2016

Squat - Non Riuscite a Scendere?

Rigidità di caviglia, flessori dell’anca poco allenati e poco mobili, collo rigido, rigidità dei bicipiti femorali, sono tutti fattori che vi faranno sicuramente effettuare uno squat pessimo.

Ultimi post pubblicati

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento
07 Luglio 2020

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento

Avere un buon Maestro per i propri allenamenti vuol dire evitare una serie di errori e perdite di tempo che tarderebbero l'arrivo dei risultati sperati. Infatti, nel mondo del fitness e dell'allenamento in generale e come nella vita il fallimento è alla base del processo di apprendimento: è impossibile apprendere bene una cosa senza prima averla affrontata in tutte le sue forme incluse quelle più dolorose.

Fullbody in Giant Sets
03 Luglio 2020

Fullbody in Giant Sets

Come Allenare Tutto il Corpo in Solo 30 Minuti per una Definizione da Urlo

Le routine in fullbody sono dure, durissime ma hanno dimostrato di bruciare più grasso corporeo rispetto alle routine dove il corpo é diviso in varie parti. Questi allenamenti in set giganti per tutto il corpo, possono essere eseguiti in qualsiasi luogo, a seconda degli attrezzi a disposizione, con una frequenza settimanale minima di 3 giorni sino ad un massimo di 5 giorni a settimana.