Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Allenarsi Troppo fa Male?

data di redazione: 30 Luglio 2014 - data modifica: 05 Marzo 2019
Allenarsi Troppo fa Male?

ALLENARSI TROPPO FA MALE?

Se per allenamento intendete sedute da Body Builder 6 giorni su 7, la risposta è sicuramente sì. Allenarsi con i pesi, con intensità , tutti i giorni, porta il fisico al sovrallenamento ed è uno dei motivi per il quali la gente non cresce muscolarmente.  

Non avrete ne progressi in termini di costruzione di massa muscolare ne tantomeno di perdita di grasso perchè sarete talmente sovrallenati che il fisico conserverà il grasso come forma preventiva. 

Allenarsi con scarsa intensità (pesi modesti, poca fatica) non porta abbastanza stimolo al muscolo per farlo crescere. 

L'allenamento pesi, per essere efficace, deve essere eseguito al massimo 4 volte la settimana, 5 in casi eccezionali, per campioni che devono preparare una gara e devono perdere gli ultimi grammi di grasso. La stragrande maggioranza delle persone deve recuperare in modo soddisfacente tra le sedute . 

Ovviamente nelle sedute non bisogna pettinare le bambole ma darci dentro. Se siete leggermente grassi o siete tipi attivi e non riuscite a stare fermi nei giorni di riposo, il nostro consiglio è quello di fare un qualsiasi lavoro aerobico. 

PERCHE'? 

  • motivi cardio vascolari per avere cuore e polmoni in salute
  • miglior recupero dall'allenamento pesi
  • maggior fiato e condizione fisica utile in esercizi come squat e stacco
  • diminuzione marcata grasso addominale. Non si parla di maratone, ma di 30' di corsa al parco magari con un lavoro precedente di addominali e finale di stretching 
  • Oppure di seguire qualche corso di arti marziali o sport di combattimento, così unirete l'utile al dilettevole. 

Praticare attività fisica fa bene al corpo e alla mente, però come in tutte le cose il “troppo stroppia”. 

Secondo una nuova ricerca americana, infatti, allenarsi per più di 8 ore a settimana può essere rischioso per la salute e non solo per un discorso di sovrallenamento.

I risultati arrivano dallo studio Cardia (Coronary Artery Risk Development in Young Adult Study), condotto su un campione di 3200 persone (tra i 18 e i 30 anni all’inizio della ricerca) analizzate per oltre 25 anni in relazione alle loro pratiche sportive più o meno assidue durante la settimana. 

Gli studiosi hanno voluto verificare quanta attività fisica sia effettivamente benefica per la salute e qual è invece il limite dopo il quale lo sport può diventare addirittura pericoloso.

Per fare questo hanno diviso i partecipanti in 3 gruppi: 

  • chi praticava meno di 150 minuti di attività fisica a settimana, 
  • chi ne praticava 150 (che è quanto consigliano le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità) 
  • e infine chi praticava 450 minuti a settimana (ovvero oltre 7 ore e mezza di attività intensa).

Quello che è emerso è che gli uomini che praticano sport per più di 7 ore e mezza a settimana, dopo 25 anni (raggiunti dunque i 50 anni circa) vedono aumentare dell'86% il rischio di calcificazione delle arterie coronarie. 

Questa condizione è associata poi a futuri problemi di salute seri tra cui la comparsa di infarto e ictus.

Ad essere più a rischio sono le persone di sesso maschile ed etnia bianca mentre l’aumento di depositi di calcio nelle arterie coronarie era maggiore del 27% nel caso delle donne e nei partecipanti allo studio di altre etnie che praticavano troppo sport.

Al momento si tratta solo di dati statistici (non è stato provato infatti il rapporto causa effetto tra eccessiva quantità di sport e calcificazioni delle arterie) e sono indubbiamente necessari ulteriori studi che confermino l’eventuale effetto nocivo di eccessive dosi di sport e le conseguenze sulla salute.

In realtà non è la prima volta che una ricerca prende in esame il troppo sport come abitudine insana. 

Già gli studiosi danesi del Frederiksberg Hospital di Copenhagen dopo una serie di esperimenti avevano constatato che a farci bene sono piccole quantità di esercizio fisico moderato.

I risultati del nuovo studio, che fanno un po’ traballare le nostre certezze sul fatto che lo sport faccia sempre e in tutti i casi bene, sono stati pubblicati sul Mayo Clinic Proceedings.

Nell’attesa di ulteriori conferme o smentite, vi continuiamo a consigliare di evitare la sedentarietà facendo della moderata attività fisica ogni giorno cercando di non esagerare nel corso della settimana concedendovi altresì giorni di riposo. 

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Allenamento per la Massa Muscolare con Bilanciere o Manubri?
25 Marzo 2016

Allenamento per la Massa Muscolare con Bilanciere o Manubri?

Gli esercizi di body building con bilanciere, manubri, macchine isotoniche e sbarre sono tutti validi e tutti hanno le loro virtù, l'importante è sapere quando utilizzarli, con criterio nelle varie fasi dell'anno e sapere altresì come inserirli nel vostro programma di allenamento. Aspettate fiduciosi ABC METHOD

Allenamento body building splite routine settimanale
29 Settembre 2014

Allenamento body building splite routine settimanale

Il preparatore atletico dovrà cercare di dare priorità a quei muscoli che vengono utilizzati meno . Due sedute sono indicate a giorni molto distanti tra loro , magari uno al sabato nel giorno di riposo lavorativo ed un altro al lunedì, martedì o mercoledì in una giornata dove si prevede attività poco impegnative al lavoro

Ultimi post pubblicati

Personal Trainer - Cavi a V
10 Novembre 2019

Personal Trainer - Cavi a V

DUAL ADJUSTABLE PULLEY

Questa macchina isotonica, conosciuta come DUAL ADJUSTABLE PULLEY FULL, grazie alla particolare forma a V, grazie alle carrucole mobili in altezza ed in tutte le direzioni, permette di effettuare una miriade di esercizi per il bodybuilding, fitness e funzionali.

Testosterone Lifestyle
02 Novembre 2019

Testosterone Lifestyle

Il testosterone alto, il principale ormone maschile, è un ottimo segno per la salute ed il benessere generale di una persona; ecco perché ci si domanda sempre come aumentarlo con l'allenamento, alimentazione, integrazione e lo stile di vita in generale.