(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Muscoli in Stallo

data di redazione: 29 Novembre 2015
Muscoli in Stallo

Superare i Punti Morti della Crescita Grazie ad Alcuni Accorgimenti

Ad un certo punto della vostra carriera muscolare non è più possibile obbligare le fibre ad incrementare il proprio volume (ipertrofia) o a sdoppiarsi (iperplasia), e questo perché il cervello è soddisfatto dei risultati ottenuti in termini di efficienza globale del corpo.

Questa situazione si chiama stallo e tutti i culturisti del mondo cercano di non entrarci in quanto lo scopo è sempre lo stesso:

  • + MASSA MUSCOLARE
  • + QUALITA' MUSCOLARE
  • - GRASSO
  • + ARMONIA
  • + SIMMETRIA

6 REGOLE SEMPLICI PER USCIRE DALLO STALLO

E' praticamente impossibile prescrivere per ognuno di voi una soluzione comune per uscire dallo stallo, ognuno ha i suoi punti deboli, però ci sono alcune regole che oseremo dire universali:

1) RIPOSO EXTRA

Il Corpo Umano non è un Tamagochi per 365 giorni all'anno! Alcuni hanno per tutto l'anno un menù fisso: lunedì allenano sempre e comunque pettorali, deltoidi e tricipiti; al mercoledì Schiena e Bicipiti e al venerdì le Gambe.

Per molte persone lo stallo è l'inizio del sovrallenamento ed il riposo permette di recuperare meglio. Anche se 3 giorni alla settimana sono un numero di allenamenti ottimale, è anche vero che ogni tanto una bella settimana di riposo totale è necessaria per ricaricare le batterie sia fisiche che mentali.

Sappiate che per affrontare ed uscire veloci da una curva è necessario frenare, scalare la marcia e dare gas dopo la curva acquisendo una velocità superiore. Nel bodybuilding le cose sono simili e quindi non è possibile allenarsi tutto l'anno a giorni alterni come fossimo dei tamagochi. Ogni tanto riposatevi in modo supplementare.

2) CAMBIARE ORDINE ESERCIZI

Se ad esempio siete arrivati a certi livelli in termine di carichi e non riuscite ad incrementarli, perché a tutto c'è una fine ed un limite, provate a cambiare l'ordine degli esercizi. Ci spieghiamo meglio!

Se ad esempio siete arrivati a sollevare 100 kg di panca per tot ripetizioni e non riuscite ad aumentare, provate ad eseguire prima le croci su panca con manubri in modo tale da pre-affaticare i muscoli pettorali pompandogli sangue prima di eseguire l'esercizio base; in questo caso i 100 kg daranno maggior stimolo alla crescita rispetto ai 100 kg fatti ad inizio allenamento. Dopo un paio di sedute tornate all'ordine tradizionale e vedrete che i carichi su panca aumenteranno


3) ANGOLAZIONI DIVERSE

Allenate i muscoli da angolazioni diverse utilizzando esercizi con varie prese. Ad esempio nella panca provate la presa larga, media e stretta con diverse inclinazioni (alta, piana e declinata); nei rematori provate l'impugnatura stretta, larga, inversa e/o con la maniglia pulley, stessa cosa vale per le trazioni alla sbarra o lat machine. In conclusione non eseguite gli esercizi sempre e comunque alla stessa maniera.

4) VARIARE IL CARICO

Se di solito eseguite set con ripetizioni che vanno dalle 12 alle 6, aumentate il peso e fate alcune serie con l'85% del massimale eseguendo 3 ripetizioni. Per coloro che invece fanno sempre e comunque set pesanti di forza, provate le serie ad alte ripetizioni oppure le serie a tempo. I muscoli hanno bisogno di uno stimolo a 360° per crescere, il piatto forte sono sempre i carichi alti, ma anche il contorno (pompaggio) vuole la sua parte.

5) MICROCARICHI

Esistono in commercio dei microcarichi che servono ad aumentare in maniera progressiva e naturale i carichi soprattutto in esercizi di isolamento dove anche 1 kg di aumento è troppo elevato. Pensiamo alle alzate laterali o ai curl di concentrazione, aumenti di 250 grammi o 500 possono essere di aiuto per la propria progressione muscolare. Tenete in borsa un paio di calamite da 250/500 grammi da applicare sui manubri e/o bilancieri.

6) CAMBIARE SPLITE ROUTINE

Non abbinate i soliti muscoli per tutto l'anno. Alcuni hanno paura di cambiare perché hanno trovato un equilibrio con la propria vita sociale ed i giorni da dedicare alla palestra.

A nostro avviso rispettare la solita splite routine per tutto l'anno porterà a scompensi di natura muscolare, dove alcuni muscoli cresceranno ed altri NO! Pensiamo ai deltoidi posteriori allenati sempre e comunque nel giorno schiena dopo stacchi, rematori e trazioni, ok gli esercizi base li fanno lavorare, ma se volete allenarli bene in isolamento a volte tocca allenarli da freschi.

Secondo noi "MISCELANDO" di tanto in tanto le combinazioni muscolari porterà alcuni muscoli a crescere sbloccandosi dallo Stallo. Ogni tanto total body, poi una splite Alto - Basso, poi magari la classica routine spezzatino, poi un A-B, insomma di menù c'è ne sono tanti ed è necessario farli girare.

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Allenamento in totalbody fullbody per la definizione muscolare
21 Maggio 2016

Allenamento in totalbody fullbody per la definizione muscolare

Allenarsi in modo Globale per Scolpire i Muscoli

In genere l'atleta suddivide il corpo in una specie di "spezzatino": petto/dorso/gambe/spalle /braccia ove cercherà di conciliare i vari gruppi muscolari. Invano perché non si recupererà mai e si andrà presto in sovrallenamento.

5 Fattori da Rispettare per NON Perdere Tempo in Palestra
21 Marzo 2016

5 Fattori da Rispettare per NON Perdere Tempo in Palestra

Non tutte le persone che frequentano una palestra hanno passione per quello che fanno, per l'allenamento, per i muscoli definiti, per le tecniche degli esercizi, per i programmi di allenamento, per le tecniche di arti marziali o di CrossFit

Ultimi post pubblicati

Come Trasformare il Proprio Corpo Una Volta Per Tutte
15 Novembre 2018

Come Trasformare il Proprio Corpo Una Volta Per Tutte

Non c'è allenamento che tenga senza una buona alimentazione di supporto. La nutrizione è senza dubbio l'aspetto più importante della trasformazione del corpo. Se mangi da schifo, anche se ti stai allenando duramente, non raggiungerai i tuoi obiettivi fisici.

Il Pancake Proteico The Rock di Dwayne Johnson
14 Novembre 2018

Il Pancake Proteico The Rock di Dwayne Johnson

Il Pancake Proteico The Rock di Dwayne Johnson diventato famoso dopo la pubblicazione dei suoi celeberrimi Cheat Meal.
Preparazione: 30 min.
Difficoltà: 1
N. porzioni: 1