Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Il Principio della Tensione Continua nel Body Building

data di redazione: 14 Gennaio 2015 - data modifica: 01 Ottobre 2014
Il Principio della Tensione Continua nel Body Building

Quando e come usare questo principio del body building e quando NO

Nel Body Building vi sono varie teorie e vari principi per incrementare la massa muscolare e per ottenere un fisico muscoloso , uno di questi è il principio della tensione continua. Definizione del principio : " La forza d'inerzia può rappresentare per i muscoli il nemico più grande. Se eseguiamo gli esercizi in modo talmente rapido da far oscillare gli attrezzi per buona parte dell'arco di movimento, ridurremo lo sforzo sui muscoli. È decisamente meglio allenarsi in modo lento e molto cosciente, mantenendo per tutta la durata dell'esecuzione i muscoli in tensione. Questo metodo di allenamento è molto intenso e stimola profondamente le fibre muscolari".

 
Il problema di molti principi è che non sono UNIVERSALI e quindi alcuni principi andranno bene per alcuni esercizi e scopi mentre altri esercizi per altre esigenze. Il Body Builder amatoriale dovrebbe conoscere quasi tutti i principi almeno i migliori per allenarsi al meglio delle proprie possibilità. 
 
Il Principio della tensione continua a nostro avviso andrebbe utilizzato soprattutto negli esercizi complementari di puro isolamento come ad esempio :
 
 
  • CROCI CON MANUBRI
  • CHEST PRESS
  • PECK DECK
  • CROCI AI CAVI
  • PECTORAL MACHINE
 
 
  • VERTICAL ROW
  • PULLEY BUSTO ERETTO
  • REMATORE CON MANUBRI VENTRE IN APPOGGIO
  • HIPEREXTENSION 
  • REMATORE AI CAVI
 
 
  • SHOULDER PRESS 
  • ALZATE LATERALI AI CAVI
  • DELT'S MACHINE
  • DISTENSIONI AL MULTYPOWER

Per i MUSCOLI delle GAMBE

 
  • LEG EXTENSION
  • LEG CURL
  • ABDUTTOR MACHINE
  • ADDUTTOR MACHINE
  • CALF IN PIEDI
  • CALF SEDUTO
  • PRESSA ORIZZONTALE
 
 
 
  • PUSH DOWN CAVO ALTO
  • FRENCH PRESS AL CAVO DA SDRAIATO
  • FRENCH PRESS AL CAVO DIETRO COLLO IN ALTO
  • ESTENSIONI TRICIPITI BUSTOA 90 CON IL CAVO
 
 
  • PANCA SCOTT MACHINE
  • PANCA SCOTT CAVO
  • CURL CAVO BASSO
  • CURL CAVO BASSO UNILATERALE
  • DOPPI BICIPITI AI CAVI ALTI
Come potete notare questa carrellata di esercizi per tutto il nostro corpo per il 90% sono esercizi complementari , di contorno e soprattutto il 90% sono eseguibili alle macchine ed ai cavi. Quindi ogni volta che eseguite un esercizio ai cavi ricordate di eseguire il movimento lento e controllato almeno nella fase eccentrica del movimento e sempre con controllo eseguire la fase concentrica . Non dovete essere delle tartarughe nella fase concentrica di spinta o trazione , ci deve essere solo un controllo della situazione senza slanci o strappi. 
 
Per quanto riguarda gli esercizi base produttivi quali : 
 
  • SQUAT 
  • TRAZIONI ALLA SBARRA 
  • MILITARY PRESS
  • PRESSA A 45
  • REMATORE CON BILANCIERE 
  • STACCO DA TERRA 
  • PANCA PIANA CON BILANCIERE 
  • SPINTE CON MANUBRI SU PANCA 30° 
  • LAT MACHINE AVANTI AL PETTO 
  • TRAP BAR
 
dovrete cercare di adottare una buona tecnica di esecuzione ma non dovrete rispettare il PRINCIPIO DELLA TENSIONE CONTINUA , Perché QUI non serve. Ieri parlavo con un mio amico il quale si allena da tempo , ma che ha avuto problemi nello stacco da terra eseguito con la trap bar . Mi ha riferito che esegue il movimento lento e controllato senza mai appoggiare il bilanciere a terra e questo fattore gli ha fatto subire uno stiramento alla zona lombare . E' del tutto normale perché nello Stacco da terra classico o con la trap bar dovete appoggiare ogni volta il bilanciere a terra , quindi se dovete fare 10 ripetizioni è come se effettuereste 10 serie da 1 ripetizione ove tra una serie e l'altra c'è un minimo di tempo (frazioni di secondo) per riportare in PERFETTO ASSETTO il corpo. Lui mi ha risposto :" Sì ma così perdo tensione ai muscoli!" 
 
Questo è vero, ma nello stacco da terra, essendo un esercizio globale, che non isola niente, ma che fa lavorare molti muscoli all'unisono è un particolare del tutto irrilevante , in questo esercizio conta il peso ed il numero di ripetizioni che si riescono ad eseguire , la tecnica serve solo a sollevare tale peso e non a tenere in tensione i muscoli perché non sarebbe possibile essendo un mix di gambe , schiena e trapezi. 
 
Per quanto riguarda lo squat è meglio concentrarsi sulla buona riuscita dell'esercizio senza pensare troppo alla velocità di movimento, qui lo scopo è scendere oltre il parallelo e per fare ciò dovrete forse mettere qualche piastra in meno sul bilanciere . 
 
Nella panca piana si potrebbe parlare anche di tensione continua , ma non è l'esercizio per i pettorali più adatto a tale scopo, pensate a sollevare pesi consistenti e riservate tale principio per gli esercizi sopra citati che magari effettuerete dopo la panca.  
 
In conclusione nel Body Building essendoci varie teorie e vari principi dovete cercare di fare un PUZZLE di tutto per allenarvi in modo efficace e gratificante . Non ci vuole una laurea in ingegneria per allenarsi in modo corretto ma solo buon senso.
Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Time Under Tension TUT o Tempo Sotto Tensione Muscolare
01 Ottobre 2014

Time Under Tension TUT o Tempo Sotto Tensione Muscolare

Come lo stesso titolo suggerisce, in questo articolo vi voglio parlare di uno degli aspetti più sottovalutati dal frequentatore di palestra medio.Riallacciandomi al mio articolo precedente sui tempi di recupero da adottare in base all’obbiettivo che si vuole ottenere, mi preme farvi venire a conoscenza, o ampliare quelle che sono già le vostre conoscenze, sul Time Undet Tension (TUT) ossia il Tempo Sotto Tensione.

Il Metodo Di Allenamento Migliore Per il Fitness
25 Febbraio 2019

Il Metodo Di Allenamento Migliore Per il Fitness

In un metodo sono raccolte le informazioni riguardanti la frequenza degli allenamenti, il volume del lavoro, la specificità delle metodologie usate, le tecniche specifiche da utilizzare, le divisioni muscolari, i recuperi , le percentuali di carico da utilizzare ed eventuali consigli dati dal creatore del metodo.

Ultimi post pubblicati

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.

Tricipite Brachiale
15 Luglio 2019

Tricipite Brachiale

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo tricipite brachiale è il principale mu­scolo estensore dell’avambraccio e, per mezzo del capo lungo, promuove una adduzione dell’omero. È formato da tre parti denominate capo lungo, capo laterale e capo mediale.