(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Body Building Per Principianti

data di redazione: 12 Maggio 2014 - data modifica: 26 Gennaio 2019
Body Building Per Principianti

Scheda base per body builder principianti

Il Body building è uno sport ed ogni sport va intrapreso a livelli. Come primo step bisogna imparare la tecnica degli esercizi. Quali esercizi?

Bisogna iniziare ad imparare la tecnica degli esercizi fondamentali o multi-articolari. Cosa sono?

Gli esercizi multiarticolari, detti anche poliarticolari, pluriarticolari, multimuscolari, rappresentano quella categoria di esercizi utilizzati nell'esercizio con sovraccarichi che, durante la loro esecuzione, coinvolgono più di una articolazione. 

Essi possono anche essere denominati biarticolari, nel caso coinvolgano nello specifico 2 articolazioni. 

Questi esercizi reclutano anche più muscoli, contrapponendosi all'altra categoria di esercizi con sovraccarichi chiamati monoarticolari, o di isolamento, i quali mobilizzano una sola articolazione e molti meno gruppi muscolari.

Quali sono?

  1. distensioni su panca piana con bilanciere
  2. squat con bilanciere
  3. stacco da terra con bilanciere
  4. Rematori (manubri e bilanciere)
  5. Military press (manubri e bilanciere)
  6. Trazioni alla sbarra
  7. Dip alle parallele
  8. Esercizi olimpici come girate, slancio e strappo

Ovviamente prima si imparano le dinamiche di questi esercizi e meglio è. E' la base del natural body building. 

Nelle palestre passano anni prima che gli istruttori forniscano nelle schede questi esercizi. E' un grosso errore ed un limite.

Non bisogna necessariamente caricare pesi enormi, basta iniziare con pesi gestibili curando il gesto tecnico.

Avrete migliori risultati sia in termini di aumento della forza e quindi massa e anche di diminuzione della massa grassa perchè gli esercizi base sono estremamente faticosi e fanno spendere più calorie durante  e dopo l'allenamento. 

SCHEDA ALLENAMENTO DI BASE  

Giorno A

panca piana con bilanciere

military press

parallele

push down 

Giorno B

stacco da terra

trazioni

rematore

curl 

Iniziate l'allenamento con un buon riscaldamento con movimenti di mobilità articolare, un minimo di attività cardio e poi procedete all'esecuzione degli esercizi.

Consigliamo 4 serie da 12 ripetizioni per ogni esercizio in modo da imparare bene le tecniche. Consigliamo altresì 3 allenamenti a settimana, alternando le sedute A e B.

Per tutto il resto c'è ABC FIT. 

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Crescita Muscolare - L'importanza di un Buon Recupero
28 Marzo 2015

Crescita Muscolare - L'importanza di un Buon Recupero

La causa più comune della mancanza di risultati negli allenamenti in palestra non è la pessima qualità dei workout, ma una insufficiente dose di recupero tra una seduta e l'altra. In altre parole, il superallenamento cronico che colpisce molti sportivi, noi compresi, in quanto tutti coloro che si allenano prima o poi cadranno in questa situazione psico-fisica.  

Aumento Massa Muscolare con 5x5 Bill Starr - 8x8 Vince Gironda - 10x10 GVT
11 Dicembre 2018

Aumento Massa Muscolare con 5x5 Bill Starr - 8x8 Vince Gironda - 10x10 GVT

Le prime 3 sedute settimanali saranno effettuate in Power 8 e quindi 5x5 + 8x8, mentre le altre 2 sedute settimanali saranno una sorta di richiamo muscolare e sfrutteranno i principi del GVT 10x10. I muscoli in questo protocollo saranno bersagliati da ogni angolo, ed avranno uno stimolo a 360°, provate ad effettuare questo allenamento per 6 settimane.

Ultimi post pubblicati

Scheda Palestra Massa Muscolare
26 Marzo 2019

Scheda Palestra Massa Muscolare

L’obiettivo della maggior parte delle persone che frequentano le palestre è quello di aumentare il tono e la massa muscolare a discapito della massa grassa. Vediamo come fare....

9 Disturbi Del Comportamento Alimentare
24 Marzo 2019

9 Disturbi Del Comportamento Alimentare

Anoressia e bulimia sono i disturbi alimentari più conosciuti, ma non significa che siano gli unici e tanto meno i più comuni, esistono infatti molte altre anomalie minori del comportamento alimentare, alcune scoperte anche di recente.