(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Body Building Volume contro Intensità

data di redazione: 25 Aprile 2014 - data modifica: 20 Marzo 2016
Body Building Volume contro Intensità

Nel Mondo delle Palestre esistono due partiti come il partito di Peppone contro il partito di Don Camillo. C'è il partito a cui piace allenarsi al massimo dell'intensità alla Mike Menzter ed un partito a cui piace allenarsi a tutto volume come Arnold Schwarzenegger.

Quale partito scegliere?

Prima di tutto vediamo cosa si intende per intensità e cosa si intende per volume.

Cos'è l'intensità di allenamento?

Intensità significa portare il muscolo al massimo stress nel minor tempo possibile, quindi poche serie portate tutte ad esaurimento con poco recupero.

Serie intense si eseguono anche con pesi sub massimali con ripetizioni negative, forzate, serie che portano il fisico oltre alle nostre possibilità. Di norma questi allenamenti sono molto dolorosi e durano poco, massimo un'ora.

Cos'è il volume di allenamento?

Volume di allenamento significa fare molte serie a medio/alta intensità senza arrivare quasi mai o mai a cedimento. Sono allenamenti con molti esercizi, serie e sono molto divertenti.

Quale Partito ha ragione?

La nostra esperienza ultra trentennale ci dice che hanno ragione entrambi i partiti, nel senso che il fisico per crescere, al massimo delle sue possibilità, necessita sia di serie intense ma anche di volume. Il trucco nell'organizzazione dell'allenamento, sta nel miscelare il tutto in modo logico, l'intensità si deve mixare in modo omogeneo al volume di allenamento e per fare questo serve esperienza.

Diciamo che il miglior modo per verificare a quale partito apparteniamo, bisognerebbe provare tutti i metodi esistenti e poi vedere i risultati tangibili che danno sul nostro corpo.

E' anche vero che il nostro corpo è una sorta di puzzle dove alcuni muscoli risponderanno meglio ad alcuni stimoli, rispetto ad altri che risponderanno meglio ad altri.

Periodizzare i metodi di allenamento è un sistema vincente per incrementare la massa dei nostri muscoli i quali non si abitueranno e saranno costretti a crescere.

Bisognerebbe considerare il bodybuilding come una sorta di arte marziale, dove lo studio dura una vita. Perché soffermarsi su un metodo soltanto, una tecnica, quando ci sono decine e decine di metodi da poter provare? Cambiare è un modo per ravvivare l'allenamento, pertanto consigliamo di cambiare spesso metodo con una certa logica, durante tutto l'anno di preparazione. A breve sullo Store avrete la possibilità di seguire un programma che tiene conto di questi fattori.

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Cortisolo e allenamento, come tenerlo a bada
01 Ottobre 2014

Cortisolo e allenamento, come tenerlo a bada

Il cortisolo cattivo nemico nella fase di allenamento per l'incremento e la definizione della massa muscolare.Non tutti sanno cos'è effettivamente il cortisolo, ma sicuramente tutti i bodybuilder e gli sportivi in genere lo temono. Il cortisolo è un ormone che il corpo rilascia in una fase di stress, per questo viene anche comunemente chiamato "ormone dello stress".

Crescita Muscolare - L'importanza di un Buon Recupero
28 Marzo 2015

Crescita Muscolare - L'importanza di un Buon Recupero

La causa più comune della mancanza di risultati negli allenamenti in palestra non è la pessima qualità dei workout, ma una insufficiente dose di recupero tra una seduta e l'altra. In altre parole, il superallenamento cronico che colpisce molti sportivi, noi compresi, in quanto tutti coloro che si allenano prima o poi cadranno in questa situazione psico-fisica.  

Ultimi post pubblicati

Il Miglior Allenamento Per Perdere Grasso
15 Febbraio 2019

Il Miglior Allenamento Per Perdere Grasso

Programma di allenamento per dimagrire con esercizi di forza, cardio, protocolli HIIT e consigli alimentari perchè senza una buona alimentazione non si va da nessuna parte.

Riso Pilaf Con Frutta e Cipollotti
14 Febbraio 2019

Riso Pilaf Con Frutta e Cipollotti

Il termine pilaf di per sè, contrariamente al significato che ha acquisito per metonimia in italiano e in altre lingue, non si riferisce al riso, ma alla maniera di cucinarlo: pilaf è la cottura del riso, non il riso in sè.
Preparazione: 30 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 4