(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Hardgainer - 6 Regole per Aumentare Massa Muscolare

data di redazione: 05 Luglio 2014 - data modifica: 19 Novembre 2017
Hardgainer - 6 Regole per Aumentare Massa Muscolare

Consigli semplici per avere progressi in palestra

Siete Hardgainer? Volete provare queste 6 Regole per Aumentare la vostra Massa Muscolare? Gli Hardgainer sono quei praticanti della ghisa, che nonostante si allenino con costanza e metodo, hanno pochi risultati in termini di incremento della massa muscolare. Forse non tutti i tasselli del puzzle sono al loro posto, vediamo di estrapolare 6 punti per cercare di migliorare la situazione .

 

PUNTO NR.1 COSTANZA NELL'ALIMENTAZIONE

 

Mi ricordo una volta che un mio amico hardgainer mi disse :" la notte scorsa mi sono abbuffato". Gli chiesi cosa avesse mangiato, mi rispose "una ciotola di arachidi." Neanche fosse un canarino o un inseparabile da 52 grammi in massa. Poi lo invitai a cena per verificare le sue abitudini alimentari, dopo un intenso allenamento delle gambe (per entrambi) composto da Squat sovrumani e presse abominevoli. 

Per cena avevo ordinato due pizze a testa condite con bresaola rucola e parmigiano reggiano. Alla vista delle due pizze mi domandò :" hai invitato gente?" Gli risposi :" no , sono per noi due !" Avete capito che questo mio amico senza un'alimentazione abbondante non avrebbe mai e poi mai costruito muscoli . 

L'alimentazione è il fattore forse più importante per guadagnare massa magra. L'alimentazione di un body builder che deve crescere deve essere composta da 6 o 7 pasti e non bisogna avere mai fame e per essere costanti nell'alimentazione ci vuole una certa disciplina. 

Cercare di mangiare ogni 2 ore e mezza, massimo 3 è una regola che se siete hardgainer dovrete cercare di rispettare. Consigliamo di affidarvi al buon cibo solido e di utilizzare gli integratori proteici per comodità e non perché siano risolutivi e magici.

 

PUNTO NR.2 AUMENTARE I CARICHI USANDO I MICROCARICHI

 

Uno dei principi che funziona da sempre è quello di aumentare i carichi a parità di ripetizioni effettuate, come può un fisico incrementare la massa magra se utilizza sempre i soliti pesi da mesi o anni? 

Aumentare poco per volta usando anche i mezzi chili può essere una buona soluzione per uscire dallo stallo prestazionale. Inoltre di tanto in tanto è consigliabile utilizzare un protocollo di forza .

 

PUNTO NR.3 VARIARE MENO SPESSO

 

Gli HARDGAINER traggono beneficio da cicli più lunghi in quanto si adattano peggio allo stimolo dell'allenamento. Solitamente un hardgainer dovrebbe seguire un programma per almeno un  paio di mesi. Gli endomorfi invece dovrebbero cambiare più spesso routine di allenamento.

 

 


PUNTO NR. 4 USARE GLI ADATTOGENI

 

Gli adattogeni erboristici come :

 

  1. ashwaganda
  2. tulsi
  3. ginseng siberiano

 

Aiutano a massimizzare la risposta dell'allenamento, mitigando la risposta del nemico numero uno dell'incremento della massa muscolare : IL CORTISOLO.

 

PUNTO NR. 5 RIPOSO

 

Fare le ore piccole, condurre una vita frenetica, saltare i pasti non vi farà mettere su un etto di muscoli. Gli Hardgainer devono riposare molto, partendo dalla qualità del sonno. Assumere una tisana calmante prima di andare a letto migliora la qualità del sonno. Fare qualche pisolino durante la giornata, come dopo pranzo può aiutare a rigenerare fisico e mente.

 

PUNTO NR. 6 MIGLIORARE I PUNTI DEBOLI


Se tenete sempre all'ultimo giorno della settimana, il vostro gruppo muscolare più debole, non migliorerete mai, perché potete avere anche energia fisica, ma quella mentale nell'ultima seduta della settimana non sarà mai come quella della prima! Vi capita al lunedì di avere una voglia pazza di andare in palestra? 

E non vedete l'ora di arrivare al centro sportivo per piegare i bilancieri? questa voglia sfruttatela per i gruppi muscolari a voi più ostici, migliorando questi avrete una risposta in termini di aumento di massa per tutto il corpo. Nell'ultima seduta fate gli esercizi dove siete più forti, che anche con meno energie fisiche e mentali li eseguirete bene lo stesso.

 

CONCLUSIONI

 

Il mio amico hardgainer pensava che mangiando 6 o 7 volte al giorno, potesse ingrassare, ma poi vide che adottando un'alimentazione più robusta e consona all'allenamento, oltre ad incrementare la massa muscolare si definì. 

Il corpo umano se non è alimentato a sufficienza trattiene i grassi del corpo come fonte di energia, in quanto  sentendosi attaccato e non avendo cibo, che fa? Trattiene le riserve! Le riserve di grasso. Oltre all'alimentazione, inserì un pisolino quando poteva e iniziò ad allenare i punti deboli nei primi giorni della settimana, i risultati arrivarono.  

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Cheating tecnica ad alta intensità
23 Gennaio 2015

Cheating tecnica ad alta intensità

Cos'è il cheating, quando usarlo e perché

Il termine inglese cheating  significa letteralmente barare ed è una tecnica di bodybuilding che serve per rendere più intenso un determinato esercizio, cercando di dare ulteriore stress al muscolo target allenato

Heavy Duty La Perla di Mike Mentzer
02 Marzo 2016

Heavy Duty La Perla di Mike Mentzer

Il metodo di allenamento ad alta intensità per antonomasia

Le ripetizioni negative o forzate possono aiutare, ma solo se usate occasionalmente, se si utilizzano in ogni serie per ogni allenamento il superallenamento è inevitabile

Ultimi post pubblicati

ABC Safe: La Giusta Distanza Per Sferrare una Gomitata
23 Settembre 2018

ABC Safe: La Giusta Distanza Per Sferrare una Gomitata

Sifu Sandro Ci Spiega la Giusta Distanza per Sferrare una Gomitata

La gomitata è uno dei colpi più potenti e letali in quanto è un colpo che taglia, è un colpo che è in grado di concludere una lite, un match di muay thay o mma. Proprio per il fatto che la superficie di impatto è in pratica lo spigolo del gomito, questo tipo di colpo, anche se non è portato alla massima potenza, è in grado di aprire una profonda ferita.

Galletto al Limone con Paprika e Dragoncello
22 Settembre 2018

Galletto al Limone con Paprika e Dragoncello

La ricetta base è di origine romana, ma ogni regione ne ha una propria versione: la caratteristica di base, da cui deriva il nome “alla diavola”, è il colore rosso del pollo grazie alla consistente aggiunta di peperoncino, sia la paprica dolce che quello piccante.
Preparazione: 60 min.
Difficoltà: 5
N. porzioni: 4