Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

La Teoria della Corporatura Fisica

data di redazione: 07 Luglio 2014 - data modifica: 13 Marzo 2016
La Teoria della Corporatura Fisica

La teoria della corporatura fisica propone 3 corporature di base con associate delle specifiche caratteristiche di personalità.

Oggi le descrizioni di Sheldon sono divenute i punti fondamentali della letteratura sulla perdita del peso, e sull’esercizio (bodybuilding).

Sheldon definisce 3 categorie di corpi umani:

  1. l’endomorfo, caratterizzato dalla preponderanza di massa grassa;
  2. il mesomorfo, caratterizzato da un buon sviluppo muscolare;
  3. l’ectomorfo caratterizzato dalla insufficienza di massa muscolare o di massa grassa.

Naturalmente nelle 3 categorie non rientrano tutte le persone, anzi la maggior parte può essere definita come intermedia tra due delle 3 categorie.

L’ECTOMORFO è un Hard Gainer che ha difficoltà a crescere in termini di massa muscolare, poco muscoloso, dimostra meno anni di quelli reali, costituzione delicata, petto piatto, alto di statura, forma squadrata, leggero di peso corporeo

IL MESOMORFO è un Easy Gainer con facile crescita muscolare. Aspetto maturo anche da giovane. Il peso corporeo puo’ variare facilmente, postura diritta, cute spessa, muscoloso.

L’ENDOMORFO è tendenzialmente grasso con al momento muscolatura sottosviluppata , forma tonda a botte, difficoltà a perdere peso, facile crescita muscolare.

CONSIGLI PER L'ALLENAMENTO

Se hai un corpo endomorfo e fai un allenamento breve perché ti senti subito affaticato per via del grasso in eccesso e del peso in più, non solo non avrai mai risultati di dimagrimento, ma cosi facendo andrai ad aumentare di massa muscolare e contemporaneamente di volume e peso.

Invece l’endomorfo per avere fin da subito dei buoni risultati, deve iniziare con un piano di allenamento intenso e prolungato come il total-body (tutto il corpo in un unica sessione), con pause breve e affidarsi di più al cardio-fitness (corsa, cyclette ecc).

Invece la genetica mesomorfica, è il somatotipo più fortunato, per lui può funzionare di tutto, serie alte con basse pause di recupero, o molte serie e ripetizioni basse con carichi eccessivi, avrà comunque degli ottimi risultati, o mangiare di tutto e mettere ugualmente massa muscolare senza problemi. Certamente rischia di mettere un pò di grasso addominale, ma per via del suo metabolismo favorevole può dimagrire facilmente senza problemi.

Invece il somatotipo ectomorfo detto hardgainer, è quello che ha la fortuna di mangiare di tutto e difficilmente ingrassa, ma il problema è che difficilmente mette massa muscolare. Allora se hai un corpo ectomorfo il tuo allenamento deve essere breve e intenso, con più esercizi composti e meno di isolamento, con serie basse e numero di ripetizioni 8, al massimo 12.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Blitz per la Massa Muscolare
25 Febbraio 2018

Blitz per la Massa Muscolare

Programma Rozzo da poter adottare in Estate con meno tempo a disposizione, oppure se praticate un altro sport e volete un Blitz per la massa muscolare.

Massa Muscolare Allungamento fasciale e Capillarizzazione
17 Ottobre 2017

Massa Muscolare Allungamento fasciale e Capillarizzazione

Non serve solo spingere grossi pesi ma anche allungare e poi pompare

La fascia muscolare circonda fasci di fibre, esattamente come la pelle che ricopre una salsiccia. Sfortunatamente, gli alloggiamenti stretti possono ostacolare la crescita dei vostri muscoli, ma lo stretching e gli esercizi nella posizione di allungamento possono facilitare l'allentamento della fascia affinché le fasce muscolari non siano costrette.   

Ultimi post pubblicati

Deltoidi: Cosa c'è da Sapere
17 Febbraio 2020

Deltoidi: Cosa c'è da Sapere

Un distretto muscolare molto importante per un aspetto complessivamente massiccio sono sicuramente i deltoidi, ma purtroppo non tutti gli atleti li riescono a sviluppare al massimo.

Maca Per La Palestra
16 Febbraio 2020

Maca Per La Palestra

La Maca, altrimenti definita Lepidium meyenii, è una pianta tuberosa Peruviana appartenente alla famiglia delle Brassicacee, che cresce nelle regioni montuose andine, anche oltre i 3000 metri.