Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Allenamento Solo Macchine

data di redazione: 18 Luglio 2015 - data modifica: 08 Marzo 2019
Allenamento Solo Macchine

Allenamento Solo Macchine

L'allenamento utilizzando esclusivamente le macchine serve per contenere i tempi di permanenza in palestra, in quanto l'atleta non dovrà caricare e scaricare i bilancieri.

L'atleta con questo genere di allenamenti, avrà necessità di un tempo minore per riscaldarsi, pertanto è un allenamento che potrebbe andare bene per coloro che si allenano al mattino prima di andare al lavoro, oppure in una fase di mantenimento muscolare, come ad esempio in estate.

In una scheda con solo macchine bisogna:

  • Evitare gli Esercizi Base che prevedono un riscaldamento adeguato (stacco, squat, panca, rematore); li abbiamo effettuati tutto l'anno, quindi non muore nessuno se li sospendiamo per un mesetto. 
  • Senza riscaldamento adeguato e con la testa che pensa al lavoro si corre il rischio di farsi male. Meglio evitare
  • Ridurre il riscaldamento per gli esercizi, partendo subito in tromba ( con qualche accorgimento che vedrete)
  • Utilizzare esclusivamente le macchine isotoniche così risparmierete tempo evitando di montare e smontare bilancieri, manubri o panche

 

ALLENAMENTO CON SOLO MACCHINE

  • Dividete il corpo in 2 parti come ad esempio: BUSTO BRACCIA - GAMBE SPALLE
  • Effettuate quindi due sedute alla settimana in una alternanza delle giornate A-B
  • Se ci scappa il terzo allenamento, fatelo! 
  • Tenete i recuperi tra le serie bassi, solo per non perdere troppo tempo globale

Esempio di scheda 

pettorali

3 super serie 

  • chest press 15-12-10 ripetizioni
  • pectoral machine 15-12-10 ripetizioni

Aumentare i carichi in modo graduale tirandoci solo nell'ultima super serie. Recuperare un minuto tra le super serie

dorsali

3 super serie

  • lat machine avanti al petto 15-12-10 ripetizioni
  • pulley busto eretto 15-12-10 ripetizioni

Aumentare i carichi in modo graduale tirandoci solo nell'ultima super serie. Recuperare un minuto tra le super serie

braccia

2 super serie

  • Push down cavo alto 15 ripetizioni
  • Curl cavo basso 15 ripetizioni

Giorno B

Quadricipiti

3 super serie 

  • Leg press 15-12-10 ripetizioni
  • Leg extension 15-12-10 ripetizioni

Aumentare i carichi in modo graduale tirandoci solo nell'ultima super serie. Recuperare un minuto tra le super serie

Bicipiti Femorali

2 super serie

  • leg curl 15-12-10 ripetizioni
  • affondi a corpo libero 15-12-10 ripetizioni

Aumentare i carichi in modo graduale tirandoci solo nell'ultima super serie. Recuperare un minuto tra le super serie

spalle

3 super serie

  • shoulder press 15 ripetizioni
  • alzate laterali con manubri o cavi 15 ripetizioni

Per gli addominali consigliamo di eseguire:

Abdominal machine 3 set da 15 ripetizioni al termine di ogni seduta di allenamento.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Guida per Principianti per Crescere Senza Perdere Tempo
17 Maggio 2019

Guida per Principianti per Crescere Senza Perdere Tempo

L'importanza della BASE nell'Allenamento di un Principiante per Sviluppare Muscoli Forti, Grossi e Duraturi

Prima di intraprendere un programma di allenamento bisognerebbe conoscere il proprio livello, in quanto un programma troppo duro potrebbe essere troppo distruttivo ed un allenamento blando potrebbe essere sotto allenante.

Biomeccanica: Differenza Tra Esercizio Base ed Esercizio Complementare
24 Novembre 2018

Biomeccanica: Differenza Tra Esercizio Base ed Esercizio Complementare

Conoscete la differenza tra esercizio base ed esercizio complementare? In questo articolo, di veloce lettura, vi daremo le nozioni di biomeccanica per capire quando un esercizio è base oppure complementare.

Ultimi post pubblicati

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.

Tricipite Brachiale
15 Luglio 2019

Tricipite Brachiale

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo tricipite brachiale è il principale mu­scolo estensore dell’avambraccio e, per mezzo del capo lungo, promuove una adduzione dell’omero. È formato da tre parti denominate capo lungo, capo laterale e capo mediale.