(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Quanto deve Durare il Vostro Allenamento?

data di redazione: 01 Settembre 2013 - data modifica: 24 Novembre 2018
Quanto deve Durare il Vostro Allenamento?

Capire quando è arrivato il momento di terminare la sessione di allenamento e quando è tempo di sostituire il proprio programma o scheda di allenamento che non da più risultati, è una delle cose più difficile da capire per un body builder o per chi si allena con i pesi.

A volte la voglia e la determinazione di voler guadagnare massa muscolare continuamente (incremento massa muscolare) o bruciare sempre più grasso (definizione muscolare), possono essere le cause dei nostri problemi per ottenere risultati in palestra.

Quello che bisogna tenere sempre presente, per ovviare questo problema universale nel body building e/o nell'allenamento con i pesi, è capire che il riposo è importante quanto l'allenamento muscolare, e che un carico di lavoro che supera la propria soglia, non porterà certamente a risultati migliori...anzi.

Infatti, se gli oneri totali di una o più sessioni di allenamento superano la tolleranza e la capacità di recupero muscolare di un atleta, non si otterranno risultati, e col tempo, ci sarà una regressione sia fisica che mentale.

Ciò significa significa che se vi allenate più a lungo o più spesso senza concedere al corpo il tempo necessario per recuperare perchè si è in una fase mentale dove si vuole migliorare ed ottenere risultati più rapidamente, andrete incontro sicuramente ad uno stallo della crescita muscolare, ad un sovrallenamento, ad un ulteriore aumento di cortisolo e quant'altro.

Se vi sentite inarrestabili e continuerete ad allenarvi incrementando il volume e/o la frequenza di allenamento, con il passare del tempo probabilmente perderete forza e massa muscolare, rallenterete il vostro metabolismo e comincerete a perdere la concentrazione e la motivazione per allenarvi!

Quindi una cosa da capire è che bisogna bilanciare i carichi di lavoro ed il recupero muscolare

Nello specifico significa di bilanciare lo stress dato dall'esercizio fisico ed il recupero.

Lo sforzo muscolare pone uno stress sul corpo e quando questo aumenta si va incontro alle cause sopra citate. 

L'unica soluzione è quella di concedersi il tempo necessario per recuperare appieno dallo stress. 

Se questo verrà fatto con regolarità, il corpo si adatterà incrementando la massa e la forza muscolare.

La domanda "quando staccare dall'allenamento"? Ha una risposta non certo semplice. Occorre considerare una serie di fattori che includono la tolleranza all'attività fisica e la capacità di recupero, che variano da individuo a individuo.

Anche la concentrazione mentale ed i bisogni fisiologici variano a secondo dell'individuo. In realta, si può dire che spesso siano i tentativi di soddisfare la psiche a mettere nei guai il corpo.

Fondamentalmente, siamo convinti di dover fare quantità sempre maggiore di attività fisica per ottenere risultati migliori ed è questa mentalità che provoca il superallenamento. 

Tuttavia, non sto dicendo che essere supermotivati e determinati a guadagnare massa muscolare in più sia un atteggiamento negativo. Affatto!

Occorre utilizzare la mtivazione nel modo giusto. 

L'obiettivo è essere motivati abbastanza da dire: "Ho bisogno di staccare", affermazione che testimonnia di per sè la nostra determinazione e disciplina.

Ma cerchiamo di risolvere il dilemma iniziale:

Quando staccare dall'allenamento?

Alcuni indizi:

  1. -Non avete più guadagni anche minimi di massa muscolare e forza.
  2. -Nel peggiore dei casi, vi sentite mentalmente esauriti e non riuscite a motivare o rimanere motivati per le sessioni di allenamento.
  3. -Vi sentite affaticati fisicamente e non riuscite ad ottenere un pomapaggio muscolare decente.
  4. -Non riuscite più a "percepire" le contrazioni muscolare quando eseguite gli esercizi in palestra.


Se vi identificate con alcuni dei sintomi suddetti, significa che siete ad uun passo dal superallenamento o sovrallenamento, ciò vuol dire che avete spinto il corpo ben oltre i suoi limiti e che vi rimangono poche settimane prima di entrare in uno stato di superallenamento.

Tuttavia, essendo bodybuilder e atleti intelligenti, adotterete questi consigli e farete un allenamento a bassa intensità per i prossimi 5 o 10 giorni. 

Successivamente e diminuirete il volume leggermente così da permettere al sistema di recuperare prima di tornare di nuovo all'attacco.

Se riuscite a prevenire il superallenamento prima che si verifichi, sarete sulla buona strada per ottenere uno sviluppo muscolare continuo e proficuo o comunque non starete regredendo.

Prendete nota di quanto tempo passa prima di notare uno stallo, sia fisico che mentale, e utilizzate queste informazioni per prevenire lo stato di superallenamento in futuro. 

 Non sovrastimate la vostra capacità di recupero e la tolleranza all'attività fisica e non sminuite la loro importanza o il loro impatto sui risultati.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Cosa è Importante Sapere per Strutturare un Buon Programma di Allenamento Pesi
25 Novembre 2018

Cosa è Importante Sapere per Strutturare un Buon Programma di Allenamento Pesi

Le domande più frequenti che ci vengono fatte sono sempre le stesse. Quante serie devo fare? Quante ripetizioni? È meglio inserire questo esercizio prima o dopo? Quanti giorni a settimana devo allenarmi per crescere?

Test della Forza Per il Massimo Risultato
26 Luglio 2015

Test della Forza Per il Massimo Risultato

Quando si avvia un nuovo programma di sollevamento pesi, come si fa a determinare la quantità di peso da sollevare? Immaginiamo di prendere un bilanciere per fare un rematore. Si ha solo il bilanciere di 20 Kg e non si ha idea di quanto peso aggiungere ad esso per la prima serie. 

Ultimi post pubblicati

Warrior Diet - Giornata Tipo
21 Febbraio 2019

Warrior Diet - Giornata Tipo

A differenza dei piani dietetici convenzionali, la WARRIOR DIET richiede di mangiare poco durante il giorno e di banchettare nelle ore serali, come del resto facevano i nostri antenati. Nell'antichità i guerrieri si allenavano a stomaco vuoto, mangiando molto meno durante il giorno, per poi mangiare a sazietà alla sera, dopo aver ucciso un animale o al termine di una battaglia.

Crema Catalana Proteica
20 Febbraio 2019

Crema Catalana Proteica

La crema catalana è un dolce al cucchiaio della tradizione spagnola, più precisamente della regione della Catalogna. Ha l’aspetto di una crema inglese con la superficie croccante, frutto della caramellizzazione dello zucchero che forma una vera e propria crosticina ambrata. Ha un sapore dolce aromatizzato al limone e solitamente si presenta in cocotte singole. Vediamo assieme come realizzarla in una versione fit super proteica.
Preparazione: 30 min.
Difficoltà: 5
N. porzioni: 2