Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Scheda di Riscaldamento per Allenamento Pesi

data di redazione: 04 Dicembre 2014 - data modifica: 10 Aprile 2018
Scheda di Riscaldamento per Allenamento Pesi

Come riscaldarsi in vista di un allenamento pesante con i pesi

Scheda di Riscaldamento per Allenamento Pesi

Lo scopo specifico del riscaldamento è quello di preparare gli atleti al programma di allenamento che seguirà. Durante il Warm Up sale la temperatura corporea, che sembra essere uno dei fattori più importanti per facilitare l'attività fisica.

Il riscaldamento stimola inoltre l'attività del sistema nervoso centrale - SNC -, che sovrintende al coordinamento di tutti i sistemi corporei, accelerando le reazioni motorie attraverso il rapido invio di impulsi nervosi e migliora infine la coordinazione.

L'aumento della temperatura corporea determina il riscaldamento di muscoli, tendini, legamenti ed altri tessuti ed il loro allungamento, prevedendo o riducendo così il rischio di eventuali strappi o distorsioni. 

 

Di norma il riscaldamento si divide in due fasi :

  • RISCALDAMENTO GENERALE
  • RISCALDAMENTO SPECIFICO

Il riscaldamento generale varia dai 10 massimo 20 minuti e prevede un attività aerobica a ritmo blando come jogging, cyclette, salto della corda da boxe, ellittica seguito da esercizi calistenici e stretching per aumentare la circolazione del sangue e di conseguenza la temperatura corporea. Questi esercizi preparano i tendini ed i muscoli al successivo programma di allenamento.

 

Il riscaldamento specifico invece serve a preparare il sistema nervoso centrale alla battaglia che lo aspetterà e quindi va effettuato all'esercizio target con qualche serie da poche ripetizioni con carichi progressivi per allertare anche la mente di quanto accadrà a breve. 

 

SCHEDA RISCALDAMENTO ALLENAMENTO PESI

ESERCIZIO TEMPO o SERIE X RIPETIZIONI
jogging  10' 

movimenti articolari 

durante lo jogging

circonduzione delle spalle

movimenti distensivi di braccia nei vari angoli ( in alto, di lato, in basso)

movimenti di mobilità di anche e gambe

affondi in movimento 10 affondi
air squat 10 squat
push up 5
good morning a corpo libero 10 reps
esercizi di mobilità del collo  stretching specifico per il collo
   

 

Questa sessione deve essere effettuata a ritmo molto blando, le serie non devono essere assolutamente tirate e quindi il numero di ripetizioni degli esercizi calistenici è puramente indicativo, per alcuni saranno poche per altri molte.

Diciamo che in linea di massima è un buon compromesso per iniziare l'allenamento come si deve.

Se il menù del giorno prevede le distensioni alla panca piana con un carico iniziale alla prima serie pari al 70% del massimale come devo intraprendere la serie?

Alcuni partono in tromba mettendo direttamente il carico prestabito, spesso perché hanno fretta e non vogliono perdere tempo e cosa può accadere?

  1. Il carico risulta pesantissimo oltre le aspettative e la serie non sarà allenante in quanto faremo sicuramente meno ripetizioni di quelle previste e quindi i muscoli avranno meno stimolo alla crescita.
  2. Può verificarsi la possibilità di un eventuale infortunio 

Se dovete effettuare 70 kg per un tot di ripetizioni alla prima serie bisogna almeno effettuare 2 serie di avvicinamento se non 3. 

  1. Riscaldamento tecnico con il bilanciere senza nulla per 15 ripetizioni
  2. 1 Serie al 30% del massimale x 5 ripetizioni
  3. 2 serie al 45% del massimale x 5 ripetizioni
  4. 3 serie al 60% del massimale x 5 ripetizioni
  5. 1 SERIE ALLENANTE 

Coloro che non hanno una scheda di allenamento eseguono questa prassi considerandola allenante! IL RISCALDAMENTO NON E' DA SOMMARE ALL'ALLENAMENTO VERO E PROPRIO.

E' una fase dell'allenamento importante ma non è da contare. L'allenamento inizierà in questo caso dalla prima serie al 70%.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Contrazione Muscolare e Fibre Muscolari
24 Novembre 2018

Contrazione Muscolare e Fibre Muscolari

Contrazione Muscolare. In questo articolo punteremo la nostra attenzione sui muscoli, in particolare sulla somma di eventi che portano alla contrazione muscolare e sui fenomeni cui danno atto.

10 Risposte ai Dubbi più Comuni nel Bodybuilding
25 Novembre 2018

10 Risposte ai Dubbi più Comuni nel Bodybuilding

Se avevate qualche dubbio, in questo articolo vi diamo la nostra versione

Classico esercizio da eseguirsi alla lat machine dove la sbarra viene portata dietro al collo. Molti preparatori considerano questo esercizio meno produttivo e più rischioso rispetto al gemello che prevede la sbarra portata al petto.

Ultimi post pubblicati

I Migliori Esercizi Per Cosce Grosse e Funzionali
19 Febbraio 2020

I Migliori Esercizi Per Cosce Grosse e Funzionali

I muscoli delle gambe sono tra i più voluminosi, affamati di ossigeno e forti che abbiamo nel corpo. Allenarli coinvolge rapidamente la respirazione e il metabolismo. L'allenamento funzionale impiega i movimenti tipici pionieristici: accosciate, piegamenti braccia, piegamenti gambe, salti e tutte le forme di trazione.

Super Allenamento Per i Pettorali
19 Febbraio 2020

Super Allenamento Per i Pettorali

Lo sbaglio che effettuano moltissimi praticanti in palestra, in merito all’allenamento dei pettorali, è quello di concentrarsi esclusivamente sulle distensioni su panca piana con bilanciere. Questo esercizio base è importante, in quanto permette di aumentare la forza di base, ma non è esaustivo per incrementare la massa muscolare dei pettorali.