(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Bodybuilding: Il Miglior Allenamento Per Il 2018

data di redazione: 31 Dicembre 2017 - data modifica: 01 Gennaio 2018
Bodybuilding: Il Miglior Allenamento Per Il 2018

Consigli Pratici su Come Migliorare il Proprio Fisico nel 2018

Bodybuilding: Il Miglior Allenamento Per Il 2018 

Il catalizzatore di molti cambiamenti è spesso l'arrivo di un nuovo anno dove le persone si pongono nuovi obiettivi e nuovi propositi per migliorare il proprio status. Chi pratica body building di norma chiede di diventare più grosso, definito con una qualità muscolare migliore. In questo articolo vi daremo qualche consiglio su come allenarvi per i prossimi tre mesi del 2018, per portare il proprio fisico ad un livello superiore.

I PROSSIMI TRE MESI

MESE 1°

Le prime quattro settimane del 2018 avranno un'unico obiettivo: incrementare la forza. Ciò significa che vi concentrerete su un range di ripetizioni basso, utilizzando carichi alti. 

Mese 1° - AUMENTA IL CARICO DIMINUISCONO LE RIPETIZIONI 

Tipologia di Esercizi

  • Base - multi articolari

Numero di set per esercizio

  • SET: 5

Ripetizioni:

  • Settimana 1 = 6
  • Settimana 2 = 5
  • Settimana 3 = 4
  • Settimana 4 = 3

Recupero

  • 3 minuti

MESE 2°

MESE 2° - AUMENTANO LE RIPETIZIONI UTILIZZANDO LO STESSO CARICO

Dopo aver incrementato la forza, nel secondo mese ci concentreremo sulle dimensioni dei muscoli. Aumentiamo quindi il numero di ripetizioni a 8-12 per set e aumentiamo l'intensità introducendo qualche serie particolare ad alta intensità.

Tipologia di Esercizi

  • Base - multi articolari
  • Di Isolamento

Numero di Set per ogni esercizio

  • SET: 4

Ripetizioni

  • Settimana 1 = 8
  • Settimana 2 = 9
  • Settimana 3 = 10
  • Settimana 4 = 12

Recupero

  • 2 minuti

Carichi

Il carico di allenamento degli esercizi rimarrà lo stesso, ma aumenteranno le ripetizioni di ogni esercizio, pertanto se nella prima settimana facevate 80 kg x 8 ripetizioni di panca piana, nella quarta dovete cercare di farne 12. 

MESE 3°

MESE 3° -  DIMINUISCONO I TEMPI DI RECUPERO 

Nel terzo mese il focus sarà incentrato sulla qualità muscolare, molte serie, tempi di recupero bassi.

Tipologia di Esercizi

  • Base - multi articolari
  • Di Isolamento

Numero di Set per ogni esercizio

  • SET: 6-7-8-9

Ripetizioni

  • Settimana 1 = 6
  • Settimana 2 = 7
  • Settimana 3 = 8
  • Settimana 4 = 9

Recupero

  • 40 secondi

Carichi

  • I carichi di allenamento saranno al 60-65% del massimale in ogni esercizio.

Volete cambiare il vostro aspetto fisico nel 2018 una volta per tutte?

ABC ALLENAMENTO FIT è la risposta per raggiungere i vostri obiettivi.

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

BodyBuilding La Miglior Scheda Per L' Aumento della Massa Muscolare Divisa in 2 parti
07 Ottobre 2017

BodyBuilding La Miglior Scheda Per L' Aumento della Massa Muscolare Divisa in 2 parti

Come allenarsi con efficacia e pragmatismo per aumentare la massa muscolare nel Natural BodyBuilding

Tantissime persone ricercano su internet la Scheda magica per l'aumento della massa muscolare, anch'io stesso spesso faccio ricerche del genere ed è del tutto normale...  

Come Dividere i Muscoli nel Proprio Allenamento
16 Marzo 2016

Come Dividere i Muscoli nel Proprio Allenamento

La massa muscolare viene stimolata nell'allenamento ma viene costruita nel periodo di riposo e allenarsi tutti i giorni o con splite routine da 5 gg, almeno per lunghi periodi, non permette ai muscoli di recuperare e crescere.

Ultimi post pubblicati

Speciale Allenamento Deltoidi
20 Ottobre 2018

Speciale Allenamento Deltoidi

4 Esempi di Allenamento per Sviluppare i Deltoidi

I deltoidi sono muscoli collocati all’interno dell'articolazione della spalla, i muscoli deltoidi si suddividono in anteriori, mediali e posteriori, infraspinato, sovraspinato, piccolo rotondo e grande rotondo, sottoscapolare.

Gran Dentato
19 Ottobre 2018

Gran Dentato

Origine, Inserzione ed Azione

Il muscolo Gran Dentato è incluso tra i muscoli del cingolo scapolo-omerale. Con la sua azione porta in rotazione esterna la scapola, un movimento importante per l’elevazione dell’omero sopra i 90°, permette inoltre di far aderire la scapola al torace e può come azione secondaria coadiuvare i movimenti delle coste utili all’inspirazione.