Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Come Farsi Una Scheda Da Soli

data di redazione: 24 Aprile 2019 - data modifica: 31 Maggio 2019
Come Farsi Una Scheda Da Soli

Come farsi una scheda da soli

Andate in palestra e siete allo sbaraglio? 

Oggi giorno, nonostante internet, workshop, libri, riviste, moltissime persone vanno in palestra senza un programma, improvvisano esercizi, copiano altri avventori con il risultato finale di allenarsi in maniera pessima, se non deleteria.

ABBIAMO STUDIATO E POI REALIZZATO ABC FIT PER QUESTO MOTIVO, IN QUANTO TUTTI DEVONO AVERE UN PROGRAMMA DA SEGUIRE A SECONDA DEL PROPRIO LIVELLO ED OBIETTIVO.

Detto questo qui di seguito vi daremo le linea guida a cui dovrete attenervi se volete realizzare per conto vostro una scheda di allenamento semplice, ma che sia funzionale ed efficace.

Prima di tutto, quante volte andate in palestra?

A seconda del numero di sedute, avete l'obbligo di dividere il corpo in una certa maniera, in quanto non è possibile ed immaginabile allenare in tutte le sedute solamente pettorali, bicipiti ed addominali.

I muscoli del corpo umano vanno allenati tutti nell'egual modo per ottenere uno sviluppo armonico, proporzionato e funzionale.

Detto questo, a seconda di quante volte andrete in palestra e quale sia il vostro obiettivo, dovrete poi dividere il corpo in una certa maniera. 

Potete allenarvi in total body, dividere il corpo in 2 parti, dividere il corpo in 3 parti oppure anche in 4 o 5.

Se siete principianti consigliamo di dividere il corpo in 2 parti in modo da non far confusione e di adottare poi uno schema semplice.

Da dove si comincia in palestra? 

Qualsiasi allenamento deve prevedere una fase di riscaldamento. Per riscaldarsi in maniera adeguata sono sufficienti 15 minuti da dividere nel seguente modo:

  • 5-6 minuti di lavoro cardio a regime basso per aumentare la temperatura corporea, preparando gli organi interni al lavoro successivo
  • 5-6 minuti di esercizi con elastici per riscaldare le cuffie dei rotatori, le anche, le ginocchia, portando quindi le nostre giunture a regime per l'allenamento 
  • 3-4 minuti di warm up nel primo esercizio aumentando i carichi in maniera graduale

E' doveroso rappresentare che se dovete effettuare 3 serie da 10 ripetizioni di distensioni su panca piana con bilanciere con 60 kg, non potete cominciare subito con il carico target nella prima serie.

Dovete pertanto prima effettuare qualche serie con il bilanciere vuoto, poi 5 ripetizioni con 30 kg, recuperare, altre 5 ripetizioni con 45 kg e poi partire con i 60 kg della prima serie.

Terminato il riscaldamento?

Bisogna passare alla fase centrale della scheda dove saranno inseriti i distretti muscolari da allenare.

Regola numero 1: mai e poi mai allenare muscoli piccoli prima dei muscoli grandi. 

E' inammissibile allenare prima i bicipiti e poi i dorsali.

E' inammissibile allenare prima i tricipiti e poi i pettorali o deltoidi.

Dovete considerare la scheda di allenamento come un pranzo.

  • L'antipasto è il riscaldamento.
  • Il primo piatto è l'esercizio base del muscolo grande allenato
  • Il secondo piatto è il secondo esercizio, magari complementare, del muscolo grande allenato
  • Contorno sono gli esercizi per i muscoli piccoli
  • Il dessert è rappresentato dallo stretching finale prima della doccia

Le persone che non hanno un programma passano dall'allenamento dei bicipiti, a quello dei dorsali, da quello dei tricipiti a quello dei pettorali, un zibaldone che non porterà mai da nessuna parte e che vi farà solo perdere tempo.

Quante serie?

Dipende dal vostro obiettivo, ma in linea di massima consigliamo:

  • 4 serie per il primo esercizio del muscolo grande
  • 3 serie per il secondo esercizio del muscolo grande
  • 3 serie per il primo esercizio del muscolo piccolo
  • 2 serie per il secondo esercizio del muscolo piccolo
  • 4-5 serie per gli addominali

Quante ripetizioni?

Anche qui dipende se volete allenare la forza, incrementare la massa. In linea di massima per non sbagliare potete optare:

  • 6-9 ripetizioni per il primo esercizio di ogni gruppo
  • 12-15 ripetizioni per il secondo esercizio di ogni gruppo

Quanto tempo bisogna recuperare dalle serie?

  • 120 secondi negli esercizi da 6-9 ripetizioni
  • 60-90 secondi negli esercizi da 12-15 ripetizioni

Veniamo ad un caso pratico.

Scheda divisa in 2 parti: A-B

Giorno A (Cosce - Pettorali - Deltoidi - Tricipiti)

Riscaldamento

  • 5' cardio
  • 5' esercizi con elastici
  • 5' warm up primo esercizio

Scheda

  • Squat 3 set x 9 reps
  • Leg Extension 2 x 12 reps
  • Panca 3 set x 9 reps
  • Croci 2 set x 12 reps
  • Alzate laterali 2 set x 12 reps
  • Push down al cavo alto 2 set x 12 reps
  • Crunch su tappetino 4 set x 15 reps
  • Stretching 10'

Giorno B (Lombari - dorsali - trapezi - bicipiti)

Riscaldamento

  • 5' cardio
  • 5' esercizi con elastici
  • 5' warm up primo esercizio

Scheda

  • Stacco 3 set x 9 reps
  • Hiper extension 2 set x 12 reps
  • Trazioni alla sbarra 3 set x 9 reps
  • Pulley 2 set x 12 reps
  • Scrollate con manubri 2 set x 12 reps
  • Curl con manubri 2 set x 12 reps
  • Crunch inverso al tappeto 4 set x 15 reps
  • Stretching 10'

Questo è un modo semplice e pragmatico per dividere il corpo in 2 parti. 

Se andate in palestra 2 volte consigliamo di allenarvi il lunedì e giovedì. 

Se invece andate in palestra 3 volte consigliamo di alternare le due sedute nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì: A-B-A e B-A-B in modo tale da allenare i muscoli 3 volte ogni 2 settimane.

Se volete allenarvi come si deve, non vi resta che provare ABC FIT 

Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

La Scheda Migliore per il Natural Bodybuilding
31 Maggio 2019

La Scheda Migliore per il Natural Bodybuilding

Qual è il fattore più importante per sviluppare i muscoli al loro massimo potenziale? Non esistono scorciatoie, per incrementare la massa muscolare è necessario utilizzare grossi carichi, adottando una perfetta tecnica di esecuzione degli esercizi. Nel bodybuilding l'allenamento della forza è il mezzo per raggiungere gli obiettivi, i grossi carichi servono esclusivamente per aumentare le dimensioni dei muscoli.

BodyBuilding La Miglior Scheda Per L' Aumento della Massa Muscolare
28 Gennaio 2019

BodyBuilding La Miglior Scheda Per L' Aumento della Massa Muscolare

Come allenarsi con efficacia e pragmatismo per aumentare la massa muscolare nel Natural BodyBuilding

Tantissime persone ricercano su internet la Scheda magica per l'aumento della massa muscolare, anch'io stesso spesso faccio ricerche del genere ed è del tutto normale...  

Ultimi post pubblicati

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.

Tricipite Brachiale
15 Luglio 2019

Tricipite Brachiale

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo tricipite brachiale è il principale mu­scolo estensore dell’avambraccio e, per mezzo del capo lungo, promuove una adduzione dell’omero. È formato da tre parti denominate capo lungo, capo laterale e capo mediale.