(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Allenamento e Dieta di Shawn Ray

data di redazione: 09 Marzo 2015 - data modifica: 27 Aprile 2018
Allenamento e Dieta di Shawn Ray

Il tipo di alimentazione e qualche curiosità del grande culturista americano

Shawn Ray è diventato una vera leggenda nello sport del bodybuilding degli anni 90, grazie alle sue linee classiche e alla simmetria quasi perfetta dei suoi muscoli, che ha sfoggiato ogni volta che è salito sul palco del mister olympia. Non molto alto, gareggiava con un peso che oscillava dai 90 ai 92 kg di muscoli super tirati e definiti.

 

Shawn Ray cercava nell'off season di incrementare la massa muscolare in modo consistente, non per presentarsi alle gare successive, con un peso più elevato, ma per migliorare la qualità muscolare nella fase di calo di peso

Vi postiamo ora la dieta off-season di Shawn Ray utilizzata per anni per incrementare la massa muscolare.

 

DIETA SHAWN RAY

Orari dei pasti e tipologia di cibo consumato dal campione statunitense:

 

  • 06:00 - 10 albumi, 3 tuorli, grande farinata d'avena, carne macinata, pane tostato integrale
  • 09:00 - bistecche di manzo, patate lessate, noci
  • 12:00 - 3 grandi petti di pollo, riso al vapore, mandorle
  • 15:00 - carne macinata, pasta, funghi, peperoni
  • 18:00 - 12 albumi, 1 tuorlo, farinata d'avena con banana o fragole
  • 21:00 - 2 fette di pane integrale con marmellata e burro di arachidi

 

I 5 PRINCIPI SULL'ALLENAMENTO DI SHAWN RAY

 

Come quasi tutti i grandi campioni, anche Shawn Ray, per anni ha seguito i principi WEIDER, per poi adottare una propria linea di allenamento, Qui di seguito sono elencati alcuni dei principi che Shawn ha utilizzato durante la sua pluripremiata carriera in questo sport.

 

Principio 1 - Assicurarsi di utilizzare diversi esercizi in ogni allenamento per confondere i muscoli ad ogni sessione

Principio 2 - Modificare l'ordine degli esercizi in ogni allenamento 

Principio 3 - Non allenarsi con lo stesso numero di ripetizioni o stesso numero di set nei vostri programmi.

Principio 4 - utilizzare tecniche ad alta intensità come ripetizioni forzate, rest pause, superset

Principio 5 - Cambiare anche la suddivisione muscolare frequentemente 

 

SCHEDA DI ALLENAMENTO PER LE GAMBE 

 

Shawn Ray cominiciava la routine dell'allenamento delle gambe con il leg extension unilaterale con 4 serie per 20 ripetizioni per gamba eseguite senza pause di riposo.

 

Poi passava agli affondi con bilanciere che preferiva ai classici squat, ove eseguiva 4 serie da 12 ripetizioni.

 

Continuava con la Pressa o l'hack squat con 4 serie da 15 ripetizioni; a volte eseguiva l'hack squat alla rovescia mettendo il petto contro lo schienale dell'hack squat al posto della schiena. Terminava la routine con i leg extension a 2 gambe con un peso maggiore, con 4 serie da 12 ripetizioni.

 

  1. LEG EXTENSION 1 GAMBA 4 SET X 20 REPS
  2. AFFONDI CON BILANCIERE 4 SET X 12 REPS
  3. PRESSA O HACK SQUAT 4 SET X 15 REPS
  4. LEG EXTENSION 4 SET X 12 REPS

 

I tempi di recupero erano sempre mantenuti al minimo per tenere alto il ritmo di allenamento.

Buon ABC Allenamento

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Body Building Anni 70
27 Aprile 2018

Body Building Anni 70

L'armonia inarrivabile dei Campioni degli anni 70'

Il 1970 ha prodotto i migliori fisici che il mondo abbia mai visto, i culturisti degli anni '70 resi come Zeus ed Ercole sembravano disegnati con la matita

Allenamento Spartano Cenni di Storia
06 Ottobre 2017

Allenamento Spartano Cenni di Storia

La pratica dell’attività fisica come strumento per migliorare la performance affonda le proprie radici nei tempi antichi. Poco prima della battaglia delle Termopili (480 A.C.) re Serse incaricò i suoi esploratori di recarsi di nascosto nell’accampamento degli spartani al fine di spiarne le mosse.     

Ultimi post pubblicati

Fritelle di Zucchine con Formaggio Caprino
24 Settembre 2018

Fritelle di Zucchine con Formaggio Caprino

E' una di quelle sfiziosità che ogni tanto vale la pena preparare e che non debbono mai mancare a un buffet in piedi. Sfiziose e croccanti, sono salvacena quando abbiamo le zucchine in frigo e amici a tavola.
Preparazione: 30 min.
Difficoltà: 1
N. porzioni: 4
STACCO DA TERRA CON LA TRAP BAR
24 Settembre 2018

STACCO DA TERRA CON LA TRAP BAR

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.