(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

5 Domande per Conoscere meglio il Metodo Pilates

data di redazione: 07 Luglio 2016
5 Domande per Conoscere meglio il Metodo Pilates

Il metodo Pilates è una ginnastica che insegna al nostro corpo ad assumere una posizione corretta e concede ai nostri movimenti una maggiore fluidità e armonia. A questo metodo abbiamo già dedicato qualche articolo, in tanti ne hanno sentito parlare, in pochi sanno esattamente cos'è. Con delle semplici domande e risposte scopriamo allora di più su questo metodo.

QUAL È LA FINALITÀ PRINCIPALE DEL METODO PILATES?

Lo scopo principale di questa particolare ginnastica è quello di allineare in modo corretto il nostro corpo attraverso una serie di esercizi mirati al rinforzo della fascia addominale, all'allungamento dei muscoli antigravitari, cioè quelli che tendono ad accorciarsi dando quindi la sensazione di un fisico legato e rigido, e alla coordinazione del movimento con la respirazione. In ogni esercizio abbiamo un'insieme di fluidità, precisione e visualizzazione.

LO POSSIAMO CONSIDERARE UN ALLENAMENTO CARDIOVASCOLARE?

Possiamo considerare il Pilates un allenamento a basso impatto cardiovascolare; tuttavia la gradualità dell'apprendimento di questa disciplina porta ad un aumento delle difficoltà di esecuzione degli esercizi e quindi ad un maggiore impegno del cuore e del sistema circolatorio in generale. Il cuore lavora in armonia con la respirazione che, essendo ottimizzata, ossigena il nostro organismo nel migliore dei modi. Molti esercizi nel Pilates vengono svolti in posizione supina, con gli arti inferiori sollevati, in modo tale da alleggerire l'attività vascolare periferica.

IL METODO PILATES LO POSSO ASSOCIARE AD UN'ALTRA ATTIVITÀ SPORTIVA?

Certo! L'integrazione dei principi e degli esercizi del metodo Pilates con qualsiasi altra attività sportiva migliorerà le performance, sia per l'aumento della resistenza sia per l'aumento della flessibilità che la disciplina comporta.

SE PRATICO PILATES DIMAGRISCO?

Come abbiamo appena detto questo metodo può essere affiancato ad altre attività sportive, anche di tipo aerobico, che permettono di bruciare molto di più. Dimagrire, cioè diminuire di peso, significa ridurre le calorie assunte attraverso i cibi e le bevande e aumentare l'attività fisica in modo tale da bruciare grassi. Affermare che il metodo Pilates di per sé faccia dimagrire non è del tutto corretto, dato che questa disciplina non è altro che una ginnastica posturale.

Ci permette di modificare la posizione del corpo riequilibrando il bacino, di tonificare gli addominali e un'auto-allungamento della colonna vertebrale; i muscoli ritrovano un equilibrio di ruoli, i più forti danno spazio al lavoro dei più deboli, con l'effetto di armonizzare le masse muscolari. Si può quindi indossare lo stesso abito con la sensazione che sia più largo anche per l'effetto drenante garantito al movimento.

VOGLIO PRATICARE PILATES E DIMAGRIRE, COME DEVO FARE?

Se l'obiettivo è il proprio benessere sarebbe bene praticare Pilates con esercizi semplici a corpo libero tutti i giorni per un tempo di almeno 20 minuti; ma come abbiamo detto questo metodo da solo non vi permetterà di dimagrire, quindi, se il vostro scopo è quello di perdere peso, la cosa migliore è alternare questa ginnastica con la corsa, la cyclette, il nuoto o qualsiasi altro sport aerobico. Una frequenza ottimale potrebbe essere:

  • lunedì, mercoledì e venerdì (ginnastica metodo Pilates)
  • martedì, giovedì e sabato (sport aerobico)
Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

L’ ABC dell’Allenamento in Palestra
02 Ottobre 2014

L’ ABC dell’Allenamento in Palestra

Vuoi cambiare il tuo corpo in breve tempo ? è possibile , l’importante è conoscere le armi da usare e soprattutto le strategie di allenamento, alimentazione ed integrazione. Come comportarsi durante l’arco della giornata per ottimizzare il tutto ? L’ABC dell’Allenamento in Palestra vuole essere una sorta di mini manuale , una sorta di Bignami del frequentatore medio che vuole conoscere i termini , i trucchi , gli accorgimenti .

Invecchiamento e fibre muscolari
29 Aprile 2015

Invecchiamento e fibre muscolari

Cosa cambia l’allenamento alla perdita di massa legata all’età

L’invecchiamento sembra colpire in particolare le fibre veloci, che si atrofizzano più rapidamente di quelle lente. Ciò ha condotto, già da tempo, alcuni ricercatori a ipotizzare che la distribuzione di fibre lente e veloci cambi con l’invecchiamento in favore di quelle lente. Questo potrebbe spiegare perché un ragazzo di 10 anni può facilmente sconfiggere il nonno settantenne in una corsa di 100 metri, mentre il nonno può ancora battere il nipote in una corsa di 10 chilometri.

Ultimi post pubblicati

Soufflè Proteici Al Cioccolato e Cocco
18 Febbraio 2019

Soufflè Proteici Al Cioccolato e Cocco

Volete terminare le vostre proteine al cioccolato realizzando una ricetta deliziosa? Vi consigliamo di provare il nostro soufflè proteico al cioccolato e cocco.
Preparazione: 20 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 2
Budino Proteico Alla Vaniglia
18 Febbraio 2019

Budino Proteico Alla Vaniglia

Il budino con latte e uova è un dolce altamente proteico ideale per una colazione o merenda da sportivo. In questa ricetta vi proponiamo un modo per farsi a casa propria un budino proteico con le vostre proteine del siero del latte. 
Preparazione: 40 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 2