(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

​6 Regole Per Mangiare Bene Nella Corsa

data di redazione: 11 Marzo 2016 - data modifica: 28 Gennaio 2018
​6 Regole Per Mangiare Bene Nella Corsa

Quando si inizia a correre regolarmente, potrebbe essere necessario rivalutare alcune delle abitudini alimentari giornaliere, al fine di sentirsi meglio durante la corsa o allenamento, evitando alcuni inconvenienti come fermate al bagno indesiderate.

Ecco alcune regole generali:

1. Correre a Digiuno (a volte). Ciò che si mangia prima di mettersi a correre, dipende da che tipo di allenamento bisogna eseguire e per quanto tempo. Molte persone non hanno il tempo o lo stomaco per mangiare e digerire il cibo prima di un allenamento, soprattutto se questo allenamento si svolge al mattina presto.

Per un facile allenamento di un'ora o meno, eseguirlo senza cibo o bevande energetiche probabilmente non farà alcun danno (basta fare in modo di rimanere idratati). Ma in casi di allenamento lunghi o intensi, il carburante prima dell'allenamento è di fondamentale importanza. Uscire a digiuno, vuol dire andare prima incontro alla fatica, inoltre sarà molto più difficile soddisfare i vostri obiettivi.


2. Mangiare Cibi Leggeri e che Conoscete. Allora qual è il pasto perfetto prima dell'allenamento? Cibi familiari che sono facili da digerire per il vostro sistema, come alimenti a basso contenuto di grassi e fibre e ad alto contenuto di carboidrati, aumenteranno la vostra energia senza sconvolgere il vostro stomaco.


3. Il Momento Giusto. Quando si tratta di alimentare l'allenamento, il tempismo è tutto. Prima del vostro allenamento, bisognerà mangiare qualcosa che vi darà una sferzata di energia, senza lasciarvi con un mal di stomaco quando siete in strada. Quindi concentratevi su carboidrati e alimenti che sono a basso contenuto di fibre e poveri di grassi.

In generale, più grande è il pasto, più tempo sarà necessario per digerirlo. Ogni persona è diversa, ma vi consigliamo di mangiare fino a 30- 40 minuti prima di uscire per la vostra corsa per non avere subito problemi di cali glicemici. 20 minuti di finire l'allenamento, fate uno spuntino ricco di proteine -per riparare il tessuto muscolare, e carboidrati - per rifornire le vostre riserve di energia che sono state spese. Questo dovrebbe dare il via al processo di recupero facendo in modo da poter riprendervi velocemente per l'allenamento successivo.


4. Bere. L'idratazione è importante, e non solo quando ci si sta esercitando. I liquidi regolano la temperatura corporea, spostano i rifiuti dal corpo, fanno in modo che le articolazioni siano adeguatamente lubrificate e aiutano a scovare le cellule danneggiate che possono portare ad un infiammazione. La corretta idratazione può aiutare il controllo dell'appetito, il che è importante perché spesso è facile confondere la sete per la fame.

Mentre non c'è una raccomandazione specifica per l'assunzione giornaliera di liquidi, una buona regola è quella di pesarsi prima e dopo l'allenamento reintegrando i liquidi persi. Non dovete bere solo acqua, la frutta e la verdura sono un ottimo modo per aiutarvi a rimanere idratati. Inoltre questi alimenti contengono molti antiossidanti, che aumentano il recupero muscolare e l'immunità.

5. Ottenere il Giusto Equilibrio. Anche se non ci si sta allenando con un obiettivo di perdere peso, è comunque necessario il giusto mix di alimenti e sostanze nutritive per sentirsi energici durante le corse e per rimanere senza infortuni. Circa il 55 per cento delle calorie giornaliere dovrebbero provenire dai carboidrati, il 25 per cento dovrebbe venire dalle proteine e un altro 15 al 20 per cento deve provenire da grassi insaturi. Ma non c'è bisogno di portare in giro una calcolatrice. Non ossessionatevi. Ad ogni pasto, potete semplicemente dedicare la metà del vostro piatto ai carboidrati, un quarto del vostro piatto alle proteine, e un altro quarto ai grassi sani.


6. Cibo sano. Se vivete in una famiglia con altre persone che non sono attente ad una sana alimentazione, potrete essere circondati costantemente da alimenti “spazzatura”. Anche se i vostri conviventi non vogliono tentare di mettersi in forma, mangiare più frutta e verdura e meno “spazzatura”, sarà un bene anche per loro.

Limitare i cibi ricchi di zuccheri, cibi molto grassi e se non sono in casa, non sarete tentati di mangiarli. Rifornite il vostro frigorifero con frutta, verdura, e cereali interi. Questi cibi vi faranno sentirvi bene durante la corsa, manterranno sano il cuore, terranno basso il colesterolo e stabile il livello di zucchero nel sangue.

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Che Tipo di Runner Sei?
20 Febbraio 2017

Che Tipo di Runner Sei?

A Seconda del Tuo Tipo di Piede Dipenderà il tuo stile di corsa

Il Modo Migliore Per Dimagrire Con La Corsa
28 Gennaio 2018

Il Modo Migliore Per Dimagrire Con La Corsa

Corsa - Quale Velocità Adottare per Dimagrire?

Per affrontare con successo la prova costume, non c’è tempo da perdere in dubbi e valutazioni. È tempo di agire. E allora spazio alla semplicità: allacciatevi le scarpette da corsa e iniziate a rassodare muscoli e tessuti, e a dimagrire velocemente. Fare jogging, infatti, è uno dei modi più semplici ed immediati per praticare attività fisica senza il bisogno di particolari sovrastrutture.

Ultimi post pubblicati

ABC Safe: La Giusta Distanza Per Sferrare una Gomitata
23 Settembre 2018

ABC Safe: La Giusta Distanza Per Sferrare una Gomitata

Sifu Sandro Ci Spiega la Giusta Distanza per Sferrare una Gomitata

La gomitata è uno dei colpi più potenti e letali in quanto è un colpo che taglia, è un colpo che è in grado di concludere una lite, un match di muay thay o mma. Proprio per il fatto che la superficie di impatto è in pratica lo spigolo del gomito, questo tipo di colpo, anche se non è portato alla massima potenza, è in grado di aprire una profonda ferita.

Galletto al Limone con Paprika e Dragoncello
22 Settembre 2018

Galletto al Limone con Paprika e Dragoncello

La ricetta base è di origine romana, ma ogni regione ne ha una propria versione: la caratteristica di base, da cui deriva il nome “alla diavola”, è il colore rosso del pollo grazie alla consistente aggiunta di peperoncino, sia la paprica dolce che quello piccante.
Preparazione: 60 min.
Difficoltà: 5
N. porzioni: 4