ABC Allenamento
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Cosa significa Lavoro Aerobico?

data di redazione: 24 Marzo 2014 - data modifica: 01 Ottobre 2014
Cosa significa Lavoro Aerobico?

Il lavoro aerobico è indicato per chi vuole dimagrire; ecco perché.

Si definisce "sistema energetico aerobico" l'insieme dei processi metabolici che utilizzano come substrati energetici i glucidi (zuccheri), i lipidi (grassi) e in misura minore le proteine, quali combustibili in grado di liberare energia in presenza di ossigeno (comburente).

 

La percentuale di utlilizzazione di questi elementi varia in funzione della durata e dell'intensità del lavoro effettuato.

 

Nel caso di attività intense e di breve durata prevale il ricorso agli zuccheri (unico substrato utilizzabile in condizioni di lavoro anaerobico), mentre nelle attività di durata prolungata (superiore a 4-5 minuti), in relazione a una proporzionale riduzione dell'intensità, prevale l'utilizzazione dei grassi.

 

Normalmente, il metabolismo muscolare in condizioni di riposo e durante il lavoro leggero è del tutto aerobico; il substrato energetico utlizzato, infatti, è costituito prevalentemente dai grassi, da una ridotta quantità di zuccheri e da una minima quantità di proteine.

Tuttavia, anche durante il lavoro di bassa intensità e di lunga durata occorre una modesta disponibilità di zuccheri sia per lo svolgimento delle reazioni chimiche necessarie alla completa ossidazione dei grassi, sia per evitare un aumento eccessivo dei corpi chetonici (sostanze chimiche presenti nel sangue e nelle urine negli stati di acidosi diabetica).

 

La caratteristica del sistema aerobico è avere un'elevatissima capacità, un ottimo rendimento e una potenza relativamente bassa. Questo meccanismo energetico - che consente di sostenere carichi di lavoro intorno al 70-85% della massima potenza (raggiunta in 2-3 minuti) anche per alcune ore - è utilizzato sia negli sport che richiedono una prestazione intensa protratta per tempo prolungati (marcia, maratona, sci di fondo, ecc.) sia in quelle attività fisiche in cui l'intensità dello sforzo è relativamente bassa o moderata, condotte per una durata compresa fra i 20 e i 60 minuti (camminare, fare jogging, nuotare, ecc.). Queste ultime risultano fra le più indicate per coloro che presentano la necessità di effettuare un'attività fisica finalizzata alla perdita di peso corporeo.

 

Buon allenamento da ABC



Potrebbe interessarti anche

Nozioni sull'Allenamento Aerobico
07 Aprile 2016

Nozioni sull'Allenamento Aerobico

Quale tipo di aerobica? Scatti o sprint vs aerobica blanda o di durata

Chiariamo una volta per tutte: per perdere grasso corporeo, non importa tanto dove il vostro corpo ricava l'energia per l'allenamento (aerobica blanda-grassi o scatti-glicogeno), ma la quantità totale di calorie bruciate.

QUAL È IL RITMO IDEALE DI CORSA PER OTTIMIZZARE L'UTILIZZO DELLE FONTI ENERGETICHE?
29 Novembre 2018

QUAL È IL RITMO IDEALE DI CORSA PER OTTIMIZZARE L'UTILIZZO DELLE FONTI ENERGETICHE?

I muscoli devono diventare bravi al punto da bruciare gli acidi grassi anche ad andature elevate, cioè quelle in cui di solito i muscoli stessi si alimentano bruciando invece glicogeno.

Ultimi post pubblicati

Scheda Di Allenamento Push Pull Leg Da Casa
18 Gennaio 2021

Scheda Di Allenamento Push Pull Leg Da Casa

Aumenta la massa muscolare a casa con questo programma

La premessa di un set gigante è che eseguirai quattro o più esercizi uno dopo l'altro, con un riposo minimo tra ciascuno. I giant sets o serie giganti non sono da confondere con i circuiti. I circuiti servono per migliorare la condizione atletica dell'atleta, le serie giganti servono invece per aumentare la massa muscolare e migliorare la composizione corporea.

Il Segreto Del BodyBuilding Anche Natural
16 Gennaio 2021

Il Segreto Del BodyBuilding Anche Natural

Vuoi Aumentare La Massa Muscolare e Costruire il Fisico Dei Tuoi Sogni?

Quando il muscolo viene chiamato ad un impegno super, sarà ovviamente richiesto un maggiore apporto di ossigeno e nutrienti per continuare a sostenere le contrazioni. Ed ecco il caro "pump".