Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Cosa significa Lavoro Aerobico?

data di redazione: 24 Marzo 2014 - data modifica: 01 Ottobre 2014
Cosa significa Lavoro Aerobico?

Il lavoro aerobico è indicato per chi vuole dimagrire; ecco perché.

Si definisce "sistema energetico aerobico" l'insieme dei processi metabolici che utilizzano come substrati energetici i glucidi (zuccheri), i lipidi (grassi) e in misura minore le proteine, quali combustibili in grado di liberare energia in presenza di ossigeno (comburente).

 

La percentuale di utlilizzazione di questi elementi varia in funzione della durata e dell'intensità del lavoro effettuato.

 

Nel caso di attività intense e di breve durata prevale il ricorso agli zuccheri (unico substrato utilizzabile in condizioni di lavoro anaerobico), mentre nelle attività di durata prolungata (superiore a 4-5 minuti), in relazione a una proporzionale riduzione dell'intensità, prevale l'utilizzazione dei grassi.

 

Normalmente, il metabolismo muscolare in condizioni di riposo e durante il lavoro leggero è del tutto aerobico; il substrato energetico utlizzato, infatti, è costituito prevalentemente dai grassi, da una ridotta quantità di zuccheri e da una minima quantità di proteine.

Tuttavia, anche durante il lavoro di bassa intensità e di lunga durata occorre una modesta disponibilità di zuccheri sia per lo svolgimento delle reazioni chimiche necessarie alla completa ossidazione dei grassi, sia per evitare un aumento eccessivo dei corpi chetonici (sostanze chimiche presenti nel sangue e nelle urine negli stati di acidosi diabetica).

 

La caratteristica del sistema aerobico è avere un'elevatissima capacità, un ottimo rendimento e una potenza relativamente bassa. Questo meccanismo energetico - che consente di sostenere carichi di lavoro intorno al 70-85% della massima potenza (raggiunta in 2-3 minuti) anche per alcune ore - è utilizzato sia negli sport che richiedono una prestazione intensa protratta per tempo prolungati (marcia, maratona, sci di fondo, ecc.) sia in quelle attività fisiche in cui l'intensità dello sforzo è relativamente bassa o moderata, condotte per una durata compresa fra i 20 e i 60 minuti (camminare, fare jogging, nuotare, ecc.). Queste ultime risultano fra le più indicate per coloro che presentano la necessità di effettuare un'attività fisica finalizzata alla perdita di peso corporeo.

 

Buon allenamento da ABC

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Sport e Vacanze - L'allenamento Incrociato Estivo
23 Luglio 2017

Sport e Vacanze - L'allenamento Incrociato Estivo

L'estate è il periodo che la maggior parte degli atleti agonisti sfrutta per riposarsi e rigenerarsi. Nonostante ciò non è intelligente fermarsi del tutto, portando la condizione atletica a livelli troppo bassi per poi ritrovarsi a settembre in condizioni atletiche disastrose.

Corsa - L'Importanza del Lungo - Lento Per la Preparazione Atletica
28 Gennaio 2018

Corsa - L'Importanza del Lungo - Lento Per la Preparazione Atletica

Il fondo lento (o più comunemente, solo lento) è il modo più naturale e istintivo di correre. Dal principiante che inizia a correre semplicemente perché desidera dimagrire al jogger evoluto che non ha più di tanto interesse al miglioramento della propria prestazione, il fondo lento costituisce spesso l’unico stimolo allenante perché facile e immediato nella sua esecuzione.

Ultimi post pubblicati

Shawn Rhoden Squalificato a Vita
23 Luglio 2019

Shawn Rhoden Squalificato a Vita

Il 2019 non ha portato fortuna a Shawn Rhoden, infatti il campione in carica,  non potrà più gareggiare sul palco del mr Olympia per il resto della sua vita. Dopo l’accusa di stupro, l'azienda che organizza l'evento del mr Olympia ha deciso di squalificare a vita il vincitore del mr Olympia 2018.

PRONATORE ROTONDO
18 Luglio 2019

PRONATORE ROTONDO

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo pronatore rotondo fa parte dei muscoli del primo strato della regione anteriore dell'avambraccio ove è anche il più laterale.