Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Migliorare la Potenza nella Corsa con la slitta traino o uno pneumatico

data di redazione: 28 Luglio 2014 - data modifica: 21 Aprile 2018
Migliorare la Potenza nella Corsa con la slitta traino o uno pneumatico

Migliorare la potenza di corsa, dimagrire e fare fiato con gli sprint ad alta intensità

L'utilizzo di una resistenza per allenarsi nella corsa veloce, in particolare l’allenamento con la slitta con i pesi o un semplice pneumatico di autovettura collegato alla vita, è un valido strumento di allenamento per migliorare l'accelerazione della corsa la quale è molto utile in moltissimi sport.

 

Una delle regole generali per regolare il carico di allenamento è che non si dovrebbe superare il 10% del peso corporeo.

 

Il carico usato inoltre non deve pregiudicare troppo la performance finale ed il tempo dovrebbe alzarsi solo del 10% .

 

La maggior parte degli allenatori hanno usato il carico esterno e non il tempo, come dato per formulare le tabelle di allenamento, dal momento che il cronometraggio elettronico non è pratico in contesti di gruppo.

 

Ci sono quattro vere variabili quando si lavora per lo  sprint con la slitta e sono :

  1. Distanza
  2. Tecnica
  3. Carico
  4. Velocità

 

Distanza

 

Il sovraccarico serve molto per l’accelerazione e quindi per aumentare l’esplosività, le distanze devono essere comprese dai 30 ai 60 metri massimo.

 

Dipende molto anche dal tipo di sport praticato , ovviamente nell’atletica sono predisposti protocolli di allenamento specifici, per lo sportivo in genere 30-40 metri a tutta con 8-10 kg è un buon allenamento per lo sprint.

 

Tecnica e carico

 

La tecnica dello sprint è molto importante per i velocisti, ma anche negli altri sport di squadra. Uno dei timori di avere carichi pesanti sulle slitte è che la tecnica verrà a meno. Quindi il carico deve essere calibrato.

 

Velocità

 

Accelerazione, per definizione, può verificarsi in qualsiasi distanza, ma la zona primaria è la prima fase di accelerazione, ovvero  0-30m. L’allenamento con sovraccarichi leggeri possono aiutare a migliorare l’accelerazione fino a 30 metri, mentre carichi più pesanti per migliorare i primi passi ovvero 5-10 metri.

 

 


Il Cronometro nell’allenamento con sovraccarico

 

Il modo più semplice per decidere quale carico da usare in allenamento è quello di cronometrare gli sprint e mantenerlo a una riduzione di velocità che non elimina le qualità elastiche e motorie dello sprint.

 

Ad ogni passo sempre più veloce, più lungo, e più elastico, il carico deve essere sufficiente ma non deve ostacolare una delle proprietà cinetiche dell'accelerazione .

 

Visibilmente questo è difficile da vedere, ma il più facile punto di partenza è di utilizzare il 10% del peso corporeo, purché l'atleta sia magro e ha già iniziato l'allenamento della forza a un certo livello.

 

L’allenamento con la slitta ha specifici vantaggi solo quando i carichi sono su misura adattati all'atleta. Sarebbe comodo se ci fosse un carico universale che potesse aiutare tutti facilmente, ma il beneficio esiste quando il carico è specializzato, soprattutto ai livelli più alti.

 

È importante registrare sia il carico utilizzato, sia i progressi compiuti nei tempi, anche se uno non sta correndo per un obiettivo specifico.

 

 


UN PROTOCOLLO DI ALLENAMENTO SEMPLICE  POTREBBE ESSERE QUESTO

 

Una soluzione semplice è quella di fare 3 serie di 4-6 sprint con ogni set sempre più pesante o più leggero.

 

esecuzione dell'esercizio

 

  1. Innanzitutto controllare di  avere un cablaggio adeguato e una superficie liscia per tirare la slitta.
  2. Una volta collegata correttamente la slitta, iniziare gli sprint cercando di mantenere una forza di spinta costante  nello spostamento in avanti.
  3. Se non si riesce ad avere una esecuzione costante nella spinta durante il tragitto da eseguire, può essere cha state tirando con troppo o poco peso .
  4. E’ consigliabile iniziare gradatamente con brevi sprint di 20/60 metri, ed eseguire dalle 3/5 ripetizioni.
  5. Tra gli sprint, il tempo di recupero deve assicurare un recupero completo.
  6. Nel corso delle settimane, aumentare le ripetizioni a 5/10 e aggiungere del peso: circa il 5% in più

 

Per provare potete optare per il pneumatico di auto che ha un peso leggero sotto i 10 kg , munitevi di cintura da sollevamento leggera e due moschettoni con corda per collegare la gomma all'imbragatura. 

 

Non tenete la corda troppo lunga, ma nemmeno troppo corta. Allenatevi anche in un campo e quando le cose si faranno sul serio passate alla slitta da traino.

 

Questo è un anche un buon allenamento per dimagrire e per migliorare il fiato in vista di un incontro o combattimento. Inoltre non da meno si costruiscono gambe muscolose senza sovraccaricare la zona lombare . Ed è divertente !

 

Buon ABC Allenamento

 

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Corsa - Quando l'abitudine ostacola i progressi
28 Gennaio 2018

Corsa - Quando l'abitudine ostacola i progressi

L'allenamento abitudinario è un "tranello" nel quale cascano atleti di un pò tutti gli sport. L'abitudine è quel qualcosa che viene in qualche modo inseguito dalla nostra mente, da quello che riferiscono gli studiosi è una sorta di ricerca di sicurezza.

Corsa - I Vantaggi dell'Allenamento con Sedute Consecutive
28 Gennaio 2018

Corsa - I Vantaggi dell'Allenamento con Sedute Consecutive

La frequenza degli allenamenti è un argomento sempre molto discusso, sia nell'ambiente del bodybuilding che per tutti gli altri sport, e la corsa non fa eccezione.

Ultimi post pubblicati

Fullbody in Giant Sets
03 Luglio 2020

Fullbody in Giant Sets

Come Allenare Tutto il Corpo in Solo 30 Minuti per una Definizione da Urlo

Le routine in fullbody sono dure, durissime ma hanno dimostrato di bruciare più grasso corporeo rispetto alle routine dove il corpo é diviso in varie parti. Questi allenamenti in set giganti per tutto il corpo, possono essere eseguiti in qualsiasi luogo, a seconda degli attrezzi a disposizione, con una frequenza settimanale minima di 3 giorni sino ad un massimo di 5 giorni a settimana.

Esericizi per la Parte Alta del Corpo - Upper Body
25 Giugno 2020

Esericizi per la Parte Alta del Corpo - Upper Body

Dopo l’esperienza di questa quarantena, stiamo riscoprendo gradualmente la bellezza e l’efficacia degli allenamenti a corpo libero. Nel precedente articolo ho introdotto quelli che secondo me sono degli ottimi esercizi a corpo libero per la metà inferiore del corpo (lower body), adesso mi occuperò della parte alta del corpo (upper body).