(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Più Muscoli e Meno Grasso con gli Sprint

data di redazione: 21 Novembre 2016 - data modifica: 16 Gennaio 2019
Più Muscoli e Meno Grasso con gli Sprint

Programma di Allenamento per Gli Sprint della Durata di 1 Mese

Le ripetute di velocità, provenienti dal mondo dello sprint dell'atletica leggera, sono un allenamento di tipo esplosivo che aiuta a costruire gambe muscolose, bruciando grasso, scolpendo in tal modo il vostro addome. 

Quante volte ci siamo meravigliati ammirando i fisici degli sprinter dei 100 e 200 metri piani?

Lo sprint è quindi un modo fantastico per perdere grasso, aumentando il tasso metabolico per diversi giorni: l'alta intensità degli sprint brucerà calorie anche dopo il termine dell'allenamento, questa è la chiave di volta.

E' un'attività che viene praticata da moltissimi sportivi:

  • Pugili e lottatori (compresi i vari fighter e grappler) per entrare nella propria categoria di peso e per allenare l'apparato cardio vascolare ai massimi livelli
  • Culturisti per enfatizzare la massa muscolare, perdendo copiosamente il grasso in eccesso
  • Calciatori, rugbisti per entrare in forma

Lo sprint è senza dubbio il modo migliore per rassodare gambe e glutei senza doverli allenare con esercizi di pesistica, se l'atleta non ha la possibilità o l'intenzione di effettuarli. 

Se invece si unisse un allenamento pesi tradizionale con un allenamento allo sprint, si avrebbero risultati straordinari in termini di aumento massa magra di glutei e quadricipiti. con una perdita cospicua di grasso corporeo.

Un allenamento allo sprint deve essere effettuato con intelligenza e deve essere paragonato ad un allenamento con sovraccarichi submassimali; pertanto è obbligatorio un riscaldamento accurato sia per prevenire le lesioni muscolari ed articolari sia per rendere al meglio durante gli sprint.

Programma di Allenamento

Qui di seguito, vi proporremo 2 programmi di allenamento che vi serviranno per perdere grasso, costruendo muscoli in cosce e glutei. Il primo programma è semplice ed è dedicato ai principianti, il secondo è leggermente più complicato ed è dedicato a persone con un livello intermedio ed avanzato.

WARM UP

  1. Effettuare 5-10' di Cardio a Bassa intensità.
  2. Effettuare 5-10' di Drill specifici dello sprint come Affondi, vari skip, squat, jump squat.
  3. Effettuare qualche allungo di corsa per 5', per preparare il corpo e la mente al gesto tecnico

Abbiamo effettuato 15'-20' di riscaldamento: il corpo e la mente sono pronti.

Programma di Allenamento per gli Sprint *Principianti*

Metodo Piramidale

  • 8 Serie da 25 metri di sprint: partire con le prime 3 serie di allunghi, 2 serie a tutta, 3 serie di allunghi. Effettuare 25 metri e rientrare in posizione al passo.
  • Recupero 3 minuti
  • 4 Serie da 50 metri: Effettuare la prima serie come allungo, la seconda e la terza a tutta, la quarta in allungo. Effettuare 50 metri e rientrare in posizione camminando, cercando di prendere fiato
  • Recupero 3 minuti
  • 2 Serie da 100 metri: Effettuare due serie di sprint con 1 minuto di recupero tra le serie
  • Recupero 3 minuti
  • 1 Serie da 200 metri: Effettuare l'ultimo sprint

Programma di Allenamento per gli Sprint *Intermedi - Avanzati*

1° Settimana

Allenamento A

  • Riscaldamento con andature e esercizi di stretching
  • Lavori per la forza su gradoni: 3 ripetute x 5 serie di sali scendi da gradoni in velocità
  • Recupero attivo: stretching e mobilità articolare
  • Piramidale corto: 100-200-300- 400 -200-100 con recupero ogni frazione dello stesso tempo impiegato
  • Stretching e mobilità articolare
  • 2 x 600 mt, con 300 mt in corsa normale + 300 metri in allungo progressivo con 4' recupero a serie
  • Defaticamento

Allenamento B

  • Riscaldamento con andature ed esercizi di stretching Preatletici di preparazione prove velocità: skipp, balzata e calciata per max 15 mt con ritorno di passo
  • 6 serie di 30-50-70 mt sprint con recupero rispettivamente di 50" - 1'10" ed 1'30"+ 2' di recupero ogni serie
  • Recupero attivo: stretching e mobilità articolare
  • 5 x 60 mt suddivisi in 30 mt progressivi e 30 mt sprint con rec. 1' a serie
  • Recupero attivo: stretching e mobilità articolare
  • Defaticamento

2° Settimana

Allenamento C

  • Riscaldamento con andature ed esercizi di stretching Preatletici di preparazione alle prove di velocità: skipp alti e skipp bassi, calciata, balzata
  • 3 serie di 10-20-30 mt sprint con rec di passo a serie e di 3' ogni serie completa
  • Stretching e mobiltà articolare
  • 3 x 50 mt sprint in linea su pista o su campo
  • Stretching e mobiltà articolare
  • serie completa di esercizi addominali
  • defaticamento

Allenamento D

  • Riscaldamento con andature e esercizi di stretching
  • Ripetute in salita: salita 20 mt da percorrere a ritmo crescente per 6 volte con recupero di passo la pos. iniziale
  • Recupero attivo: stretching e mobilità articolare
  • 15' di fartlek (corsa continua con variazioni di ritmo) su percorso piano
  • Stretching e mobilità articolare
  • 15' di fartlek (corsa continua con variazioni di ritmo) su percorso piano
  • Defaticamento

3°Settimana

Allenamento E

  • Riscaldamento con andature ed esercizi di stretching preatletici e rapidità per max 4" con 6/8 mt in skipp o calciata o balzata
  • sprint per 10 mt da ripetere in 4 serie da 3 con recupero sempre 1'30 " a serie
  • Stretching e mobilità articolare
  • 5 partenze lanciate per 10 mt + 10 mt di sprint finale
  • Stretching e mobilità articolare
  • 3 serie da 4' di corsa intermittente cosi suddivisa: 1 serie 15" lenti 15" veloci - Rec 3' - 2 serie 20" lenti 10" veloci - Rec 3' - 3 serie 15" lenti e 15" veloci
  • Stretching, mobilità articolare ed addominali
  • Defaticamento

Allenamento F

  • Riscaldamento con andature ed esercizi di stretching Preatletici di preparazione alle prove di velocità: skipp bassi; skipp alti; corsa calciata; passo rimbalzato; accelerazioni ed allunghi
  • 6 x 250 con 150 mt in corsa normale e 100 mt finali in allungo progressivo
  • Stretching, mobilità articolare
  • 10 x 5" sprint, 10" corsa lenta di recupero, 5" sprint alternati senza interruzione per 1' con rec 1'30" fra le prove. L'esercitazione suddetta può essere svolta a tutto campo con andature e spostamenti gara
  • Stretching, mobilità articolare
  • Defaticamento

4° Settimana

Allenamento G

  • Riscaldamento con andature ed esercizi di stretching
  • 10 serie di gradoni e gradini di tribuna max 15 da salire in corsa progressiva e ridiscendere con calma con rec.45" a percorso
  • Stretching e mobilità articolare
  • 3 x 800 mt da percorrere 200 mt corsa normale+200 mt in allungo + 200 mt in corsa normale + 200 mt in allungo finale
  • Recupero attivo: stretching e mobilità articolare
  • 3 x 800 mt da percorrere 200 mt corsa normale+200 mt in allungo + 200 mt in corsa normale + 200 mt in allungo finale
  • Stretching e mobilità articolare
  • Defaticamento

Allenamento H

  • Riscaldamento con andature ed esercizi di stretching Preatletici di preparazione prove velocità: skipp, balzata e calciata per max 15 mt con ritorno di passo
  • 10 x ( 2 x 20 mt a navetta) con recupero 45" a serie
  • Recupero attivo: stretching e mobilità articolare
  • 3 serie di 20 - 30 - 40 mt sprint con recupero rispettivamente di 30" - 45" ed 1'+ 2' di recupero ogni serie
  • Recupero attivo: stretching e mobilità articolare
  • Defaticamento
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Corsa - Come Migliorare la Velocità
28 Gennaio 2018

Corsa - Come Migliorare la Velocità

La resistenza o capacità aerobica è una di quelle caratteristiche di primaria importanza per l'atleta, specie per il runner che si cimenta in sport di fondo. E la Velocità?

Praticare Jogging Correttamente
01 Ottobre 2014

Praticare Jogging Correttamente

Se pensavi che jogging e corsa fossero sinonimi...

Quando si parla di jogging ci si riferisce a un tipo di corsa lenta e continua praticata generalmente con l'obiettivo di migliorare il proprio stato di salute e aumentare i livelli di efficienza fisica.

Ultimi post pubblicati

Dove Effettuare Le Tecniche Ad Alta Intensità?
23 Aprile 2019

Dove Effettuare Le Tecniche Ad Alta Intensità?

In un allenamento ad alta intensità il distretto muscolare target è spinto fino al limite massimo, producendo il massimo della forza possibile in quel determinato momento dell'esercizio effettuato.

Bodybuilding: Come Nutrirsi Correttamente
22 Aprile 2019

Bodybuilding: Come Nutrirsi Correttamente

Il bodybuilding si distingue dal powerlifting e dal sollevamento olimpico in quanto il giudizio è sul fisico del concorrente, la forza, le performance non interessano i giudici o le vostre ammiratrici. Pertanto, i bodybuilder aspirano a sviluppare e mantenere un fisico ben bilanciato, armonico, magro e muscoloso.