ABC Allenamento
(0)
Carrello (00)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Qual é il Terreno Ideale per Correre?

data di redazione: 18 Aprile 2016
Qual é il Terreno Ideale per Correre?

I PRO e i CONTRO dei diversi tipi di terreno per la Corsa

Vi siete mai chiesti se correte in modo corretto? Diciamo che per dare una risposta a questa domanda non dobbiamo solo guardare i runner esperti, e questo perchè non esiste il "perfetto" stile di corsa; ognuno ha il suo modo di correre, anche perchè dipende da diversi fattori, che vanno dalla struttura corporea, dalla statica, alle articolazioni e infine dal tipo di muscolatura che abbiamo. È certo che se seguiamo delle regole principali possiamo facilmente trovare il nostro modo corretto di correre, come per esempio:

  • la corretta posizione del busto
  • della testa
  • delle braccia, nel loro movimento oscillatorio
  • delle gambe
  • del giusto appoggio dei piedi
  • della falcata
  • e infine una giusta respirazione

Ma il "come correre" non è il solo problema. Allo stesso modo in cui possiamo camminare su qualsiasi terreno, così si può anche correre, ma qual è la giusta superficie? Il tipo di terreno è fondamentale, senza rendercene conto possiamo infatti provocarci, a lungo andare, dei danni alla struttura. Vediamo allora i vari tipi di terreno su cui possiamo correre, con i loro vantaggi e svantaggi.

AL PARCO

  • Correre lungo il fiume, al parco, o in qualsiasi superficie erbosa, morbida e compatta è il top; In questo caso, a differenza dell'asfalto, il terreno è più morbido e ammortizza meglio.
  • Le lunghe corse nei parchi possono rilevarsi alquanto faticose e l'irregolarità del terreno potrebbe causare qualche distorsione alla caviglia, quindi bisogna tenere sempre alto il livello di attenzione, ma la variabilità dell'ambiente e la natura sono impagabili

PISTA DI ATLETICA

  • Sono un pò noiose, però hanno i loro vantaggi. Un ambiente tranquillo come quello della pista di atletica permette maggiore concentrazione sulla vostra corsa, sui tempi, sulle pause, sugli scatti.
  • Inoltre, il materiale sintetico della pista ha il vantaggio di ammortizzare il passo, è piana ed uniforme per tutto il percorso e ha le distanze segnate.
  • Sono particolarmente indicate quindi per chi deve effettuare allenamenti particolari o per chi deve attraverso tali allenamenti misurare i propri progressi.

IN SPIAGGIA

  • Una corsa sulla spiaggia fa bene più a livello mentale che fisico; fate attenzione che non ci sia un leggero dislivello (un classico in riva al mare), e abbiate cura di indossare un paio di scarpette adatte.
  • A piedi nudi se fate una corsetta breve aiuta la coordinazione e rinforza la muscolatura della gamba e del piede, ma a lungo andare vi procurerebbe fastidiosi problemi alla schiena.

L'ASFALTO

  • C'è chi dice che l'asfalto è la superficie migliore e chi invece lo sconsiglia.
  • L'asfalto potrebbe causare problemi alle articolazioni e alla schiena se non utilizziamo le scarpe adeguate, quindi con l'attrezzatura giusta per un soggetto sano diciamo che è adatto.
  • Chi ha già particolari problemi alla schiena dovrebbe evitare questo tipo di terreno, soprattutto in discesa, perchè l'effetto di compressione sulle vertebre è molto accentuato.
  • Però ha anche dei vantaggi, infatti le strade asfaltate, con la loro regolarità, ci permettono di correre in maniera uniforme e in completa distensione, inoltre sono relativamente indipendenti dalle condizioni atmosferiche, infatti, lo sterrato, per esempio, è impraticabile per giorni nei mesi invernali dopo che ha piovuto.

TAPIS ROULANT

  • Correre sul posto, chiuso in una palestra, non piace a tutti, però ha i suoi lati positivi.
  • D'inverno, nei mesi più freddi e grigi ci permette di allenarci senza problemi, inoltre, ha il vantaggio di consentire di poter curare il proprio stile di corsa e di poter regolare la velocità e la pendenza con una semplice manopola, tenendo sempre sotto osservazione i tempi.
  • Certo, correre al parco è tutta un'altra cosa, però anche correre sul posto, con un compagno di allenamento di fianco, con la musica e l'ambiente della palestra è a suo modo piacevole.

Se volete acquistare un prodotto professionale per effettuare un lavoro aerobico in modo efficace vi consigliamo il nostro ROWER, non per niente è presente nelle palestre CrossFit per la parte M (metabolic) dell'allenamento.



Potrebbe interessarti anche

Allenamento Aerobico Competitivo
02 Ottobre 2014

Allenamento Aerobico Competitivo

Per allenamento aerobico competitivo si intende l'attività cardiovascolare mirata al raggiungimento di una performance sportiva.

Corsa Allenamento Fartlek
01 Ottobre 2014

Corsa Allenamento Fartlek

Come migliorare nella corsa con questo metodo

La corsa Fartlek consiste nel variare i ritmi di corsa durante l’allenamento , alternando tratti veloci con tratti più lenti.

Ultimi post pubblicati

BodyBuilding a Circuito Per Perdere Grasso e Conservare La Massa Muscolare
21 Aprile 2021

BodyBuilding a Circuito Per Perdere Grasso e Conservare La Massa Muscolare

Come Perdere peso in grasso, senza perdere muscoli

Non ci sono dubbi che l’esercizio, in particolare quello orientato all’allenamento della forza, possa contribuire al mantenimento della massa muscolare durante la riduzione del peso. Per perdere grasso bisogna mettersi a dieta, i provvedimenti dietetici devono dare particolare attenzione all’assunzione delle proteine

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari
08 Aprile 2021

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari

Scheda di Allenamento Old School anni 80

La monofrequenza “pura” non esiste, perché la fisiologia del nostro corpo va in una direzione completamente diversa. Chi pensa d’allenare un muscolo una volta a settimana in monofrequenza, in realtà non sa che sta facendo un allenamento pesante, più diversi richiami, perché nessun muscolo può mai lavorare in modo totalmente isolato. Fatta questa premessa entriamo nel nocciolo dell'articolo.