(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

La Dieta Di Catherine Zeta-Jones

data di redazione: 20 Maggio 2018 - data modifica: 21 Maggio 2018
La Dieta Di Catherine Zeta-Jones

DIETE DA STAR

Catherine Zeta Jones nata a Swansea il 25 settembre 1969 è un'attrice, ballerina e cantante gallese.

Nata da padre gallese e madre irlandese, Catherine Zeta Jones eredita il nome dalle due bisnonne: una Catherine, l'altra Zeta (nome preso da un'imbarcazione).

Diventa molto presto un'attrice di successo, nel 2000 sposa Michael Douglas, col quale avrà due figli: Dylan Michael e Carys Zeta.

Questa icona del cinema ha fatto della bellezza un'arma vincente ed ovviamente come tutte le star è seguita da un nutrizionista.

L'attrice, oramai 49 enne, alta 171 cm, ha raggiunto un peso forma di 63 kg.

DIETA DISSOCIATA

La dieta dissociata ha aiutato l'attrice gallese Catherine Zeta-Jones a rimanere in forma all'inizio della sua carriera in quanto negli anni 90 era un regime alquanto popolare. 

La dieta dissociata è un regime alimentare inventato negli anni 50 da due medici americani, Herbert Shelton e Howard Hay, basato sulla semplice regola di mangiare separatamente i vari nutrienti. 

Per esempio, a mezzogiorno solo carboidrati come la pasta, pane o riso in quantità controllate, mentre a cena solo proteine, come carne o pesce, senza limitazioni e anche mischiando i vari tipi di secondi. 

I grassi vanno ridotti al minimo, mentre si possono consumare frutta e verdura cruda o cotta in quantità ma con pochi condimenti.

Nella versione più restrittiva della dieta bisogna evitare anche le associazioni all'interno della stessa categoria di nutrienti. 

Quindi niente pasta assieme al pane a pranzo o carne in aggiunta al formaggio a cena. 

Esiste anche una variante della dissociata classica in cui la frutta si può mangiare solo fuori dai pasti principali, cioè come spuntino o a merenda. 

DIETA ATKINS

La dieta dissociata è stata a lungo seguita dall'attrice gallese, anche se negli ultimi anni ha cambiato regime alimentare optando per la Dieta Atkins.

Robert C. Atkins è un medico statunitense, nato nell'Ohio, che pratica a New York e ha pubblicato numerosi studi su nutrizione e dietetica. 

È una dieta difficile da seguire, si perde peso rapidamente ma per un periodo limitato.

La dieta Atkins, se viene seguita a lungo, richiede la supervisione di un esperto e l'eventuale uso di integratori poiché è assai ricca di grassi saturi ma estremamente carente di vitamine, sali minerali e fibre. 

Sono consentiti gli alimenti proteici come carne, pesce, molluschi e uova (senza limiti); formaggi, verdure e condimenti (in quantità ridotte).

Sono vietati i carboidrati, la frutta, il latte, lo yogurt e le bevande alcoliche.

Non è un regime alimentare fai da te, va effettuato sotto stretto controllo medico, anche perché è una dieta nata per curare pazienti in evidente sovrappeso, che non riescono a perdere peso con le diete tradizionali.

La dieta Atkins è suddivisa in 4 fasi differenti:

  • Fase 1 (induzione): mangiare 20 grammi di carboidrati al giorno per 2 settimane.
  • Mangiare cibo ad alto contenuto di grassi, ad alto contenuto proteico, aggiungendo verdure a foglia verde.
  • Con questo step si inizia a perdere peso.
  • Fase 2 (Bilanciamento): lentamente aggiungere più noci, verdure a basso contenuto di carboidrati e piccole quantità di frutta nel comporre la vostra dieta.
  • Fase 3 (Rifinitura): quando si è molto vicini all’obiettivo di perdita peso, aggiungere più carboidrati alla vostra dieta fino a quando la perdita di peso rallenta.
  • Fase 4 (Manutenzione): qui si può mangiare il maggior numero di carboidrati sani che il vostro corpo può tollerare senza riprendere peso.

Alimenti da evitare

Si dovrebbe evitare questi alimenti nella dieta Atkins:

  • Zucchero: bevande analcoliche, succhi di frutta, dolci, caramelle, gelati, ecc
  • Cereali: frumento, farro, segale, orzo, riso.
  • Oli vegetali: olio di soia, olio di mais, olio di semi di cotone, olio di canola e pochi altri.
  • Grassi trasformati: di solito si trovano in alimenti trasformati con la parola “idrogenati” sulla lista degli ingredienti.
  • Alimenti a basso contenuto di grassi: questi sono di solito molto alto contenuto di zucchero.
  • Verdure ad alto contenuto di carboidrati: carote, rape, ecc (solo nella fase di induzione).
  • Frutta ad alto contenuto di carboidrati: banane, mele, arance, pere, uva (solo nella fase di induzione).
  • Amidi: patate, patate dolci (solo nella fase induzione).
  • Legumi: lenticchie, fagioli, ceci, ecc (solo nella fase di induzione).

Alimenti da consumare

La Dieta Atkins: alimenti da mangiare

  • Carni: manzo, maiale, agnello, pollo, pancetta e altri.
  • Pesci grassi e frutti di mare: salmone, trota, sardine, ecc
  • Uova: Le uova migliori sono quelle arricchite con gli omega-3
  • Verdure a basso contenuto di carboidrati: cavoli, spinaci, broccoli, asparagi e altri.
  • Grassi saturi: burro, formaggio, crema, yogurt intero.
  • Noci e semi: mandorle, noci di macadamia, noci, semi di girasole, ecc
  • Grassi sani: Olio extra vergine di oliva, olio di cocco, avocado e olio di avocado.
Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Michael Jai White Attore ed Artista Marziale
23 Febbraio 2016

Michael Jai White Attore ed Artista Marziale

Breve biografia, arti marziali studiate ed Allenamento del noto Attore Statunitense

Michael Jai White è nato il 10 novembre 1967 a Brooklyn, New York negli Stati Uniti d'America. Michael Jai White è un attore, doppiatore e artista marziale statunitense. È noto principalmente per il ruolo da protagonista in Spawn, come i suoi predecessori Jean Claude Van Damme e Steven Segal, grazie alla sua fisicità e capacità marziale, ha avuto un notevole successo in moltissimi film.

Allenamento e Dieta di John Cena
15 Luglio 2016

Allenamento e Dieta di John Cena

Allenamento e Dieta di John Cena - Esempio di dieta e di allenamento del grande campione del wrestling americano.

Ultimi post pubblicati

Infortunio ai Muscoli Ischiocrurali
10 Dicembre 2018

Infortunio ai Muscoli Ischiocrurali

Il migliore metodo per evitare un doloroso infortunio ai flessori della coscia è la prevenzione. Spesso accade che gli atleti, quando sono in forma, tendono a strafare e spesso e volentieri sono gli eccessivi carichi di lavoro a produrre questo genere di infortunio.

FLESSORI AVAMBRACCI CON BILANCIERE SEDUTI SU PANCA
09 Dicembre 2018

FLESSORI AVAMBRACCI CON BILANCIERE SEDUTI SU PANCA

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.