ABC Allenamento
(0)
Carrello (00)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

La Dieta di Hugh Jackman per Diventare Wolverine

data di redazione: 19 Gennaio 2016 - data modifica: 23 Febbraio 2016
La Dieta di Hugh Jackman per Diventare Wolverine

Scolpisci i Tuoi Muscoli seguendo la Dieta di Wolverine

La dieta giornaliera di Hugh Jackman è intensa e concentrata come i suoi allenamenti.

Hugh consuma circa 5000 calorie al giorno, per permettere al corpo di recuperare dagli sforzi immani compiuti in palestra. E' una dieta da sportivo d'elite, Hugh segue una dieta da rugbista, mangiando per 8 ore e digiunando per le restanti 16.

E' abbastanza facile come concetto. Per 8 ore Hugh si può divorare di tutto, a patto che quando va a letto non si deve sentire pieno come un uovo.

Una volta Hugh aveva l'abitudine, come molti culturisti, di farsi uno shaker con acqua e proteine prima di andare a letto, però si è accorto che questo spuntino disturbava il suo sonno svegliandolo nel mezzo della notte per andare in bagno. Preferisce dormire in maniera esaustiva e completa e quindi l'ultimo pasto avviene alle 18 di sera, come le galline!

La dieta che stiamo per proporvi utilizzata da Hugh Jackman per diventare Wolverine la utilizza solo nei giorni in cui fa pesi.

L'importante è seguire gli orari, iniziando la dieta alle ore 10, terminandola alle 18 di sera. Durante le ore in cui si può mangiare l'atleta può essere meno rigido togliendosi anche qualche sfizio.

LA DIETA QUOTIDIANA DI WOLVERINE

10:00

12:00

  • 2 petti di pollo grigliati
  • spinaci al vapore
  • mezzo avocado
  • riso integrale - 1 porzione

14:00

  • 2 bistecche alla griglia
  • patate dolci
  • broccoli con peperoncino ed aglio

16:00

  • 2 filetti di salmone al vapore
  • verdure a piacere (finocchi lessati oppure gli spinaci)

18:00 (ULTIMO PASTO)

  • Uno dei pasti consumati in precedenza a piacere

Note: Consumare molta acqua in tutto l'arco della giornata.

La dieta adottata da Hugh Jackman per diventare Wolverine si chiama 8e16, mangi per 8 ore e digiuni per 16.

LA TRASFORMAZIONE DI HUGH JACKMAN

  • Nel 2000 durante le riprese di X-Men Hugh pesava 85 kg con un fisico diciamo normale.
  • Nel 2003 in X-Men United, grazie all'allenamento pesi effettuato alla vecchia maniera la sua massa muscolare è arrivata a 95 kg
  • Nel 2006 si è presentato con un peso di 90 kg ma molto più magro rispetto a 3 anni prima, fisico ottenuto per girare X-Men Conflitto finale.
  • Nel 2009 forse Hugh Jackman è arrivato al top della forma per girare Wolverine con 90 kg tirati. In questo periodo il suo massimale di panca era di 136 kg, non male per un attore.


Potrebbe interessarti anche

Allenamento e Dieta di Paul Walker
12 Ottobre 2020

Allenamento e Dieta di Paul Walker

I segreti del compianto Attore di Fast & Furious

Una sua frase: « Se un giorno la velocità mi ucciderà, non piangete. Io in quel momento sorriderò »

La Storia di Cristiano Ronaldo
08 Dicembre 2017

La Storia di Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo, campione d'Europa con il suo club e la sua nazione, ha vinto il suo quinto pallone d'oro eguagliando il numero di trofei vinti da Lionel Messi. Alle sue spalle l'asso del Barcellona e l'attaccante del Psg Neymar, il portiere juventino Buffon si piazza ai piedi del podio. All'età di 32 anni è all'apice della sua carriera ma le cose non sono sempre state così!

Ultimi post pubblicati

BodyBuilding a Circuito Per Perdere Grasso e Conservare La Massa Muscolare
21 Aprile 2021

BodyBuilding a Circuito Per Perdere Grasso e Conservare La Massa Muscolare

Come Perdere peso in grasso, senza perdere muscoli

Non ci sono dubbi che l’esercizio, in particolare quello orientato all’allenamento della forza, possa contribuire al mantenimento della massa muscolare durante la riduzione del peso. Per perdere grasso bisogna mettersi a dieta, i provvedimenti dietetici devono dare particolare attenzione all’assunzione delle proteine

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari
08 Aprile 2021

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari

Scheda di Allenamento Old School anni 80

La monofrequenza “pura” non esiste, perché la fisiologia del nostro corpo va in una direzione completamente diversa. Chi pensa d’allenare un muscolo una volta a settimana in monofrequenza, in realtà non sa che sta facendo un allenamento pesante, più diversi richiami, perché nessun muscolo può mai lavorare in modo totalmente isolato. Fatta questa premessa entriamo nel nocciolo dell'articolo.