Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Lou Ferrigno in arte HULK

data di redazione: 03 Luglio 2014 - data modifica: 23 Febbraio 2016
Lou Ferrigno in arte HULK

Al mondo forse il culturista più famoso è Lou Ferrigno, in quanto ha interpetrato per anni il ruolo di Hulk nell'omonimo telefim. Epiche le sue sfide con il numero dei numeri uno.. il grande Arnold Schwarzenegger.

Ecco la sua storia

Ferrigno crebbe in una famiglia siculo-americana, figlio di Matthew, un tenente di polizia di New York che, secondo la versione di Lou, fu anche sollevatore di pesi e spesso critico e negativo verso il figlio e la moglie Victoria. All'età di tre anni, Lou subì un'infezione all'orecchio e perse permanentemente l'80% del suo udito.

Cominciò ad allenarsi coi pesi all'età di 19 anni, imitando il culturista e attore Steve Reeves, un famoso Ercole del cinema.

Dopo aver terminato gli studi nel 1969, Ferrigno vinse i suoi primi trofei, l'IFBB, Mr. America e Mr. Universo quattro anni dopo. Nel 1974, arrivò terzo al primo tentativo di conquistare il titolo di Mr. Olympia. Arrivò ancora terzo l'anno successivo, e questo suo tentativo di battere Arnold Schwarzenegger fu la trama del film-documentario Pumping Iron del 1977.

Partecipò sempre in quell'anno a: L'uomo più forte del mondo arrivando quarto su otto partecipanti. Dopo di questo lasciò il mondo della competizione culturistica per molti anni.

Lou Ferrigno è stato il culturista più alto di quei tempi con i suoi 1.95 cm di altezza e 125 kg di peso. Benché non fosse mai riuscito a sconfiggere Schwarzenegger nel culturismo, si prese la rivincita ottenendo la parte di Hulk nella famosissima serie tv degli anni settanta. Con i suoi 188 cm Arnold non fu ritenuto abbastanza alto.

Nei primi anni novanta, Ferrigno tornò al culturismo, gareggiando negli anni 1992 e 1993 per il titolo Mr. Olympia, finendo rispettivamente dodicesimo e decimo, allora tornò agli Olympia Masters, arrivando secondo nel 1994 preceduto da Robby Robinson. Dopo questo si ritirò definitivamente dal culturismo competitivo.

Ferrigno vide la perdita dell'udito come un fattore importante nella sua vita: «..se non avessi perso l'udito, non sarei dove sono ora. Questo mi ha forzato a massimizzare il mio potenziale. Dovevo essere meglio di una persona media per avere successo.».

È presente un suo cammeo in L'incredibile Hulk, film del 2008 diretto da Louis LeTerrier, dove appare come guardiano del laboratorio universitario in cui lavora Bruce Banner.

Vita privata

Sposò Susan Groff nel 1978, divorziando un anno dopo. Il 3 maggio 1980 sposò la psicoterapista Carla Green, che iniziò a fargli anche da manager e più tardi da personal trainer. Da lei ha avuto tre figli, Shanna nata nel 1981, Louis Jr nel 1984, e Brent nel 1990. Sua figlia Shanna Ferrigno è attrice e produttrice di serie televisive.

Curiosità

Nel 1983 vinse un Razzie Awards come peggior attore esordiente per Ercole.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Allenamento e Dieta di Patrick Dempsey
17 Gennaio 2017

Allenamento e Dieta di Patrick Dempsey

Come si allena e cosa mangia l'attore che piace di più alle Donne di tutto il Mondo

Patrick Dempsey nasce a Lewiston il 13 gennaio 1966, attore e pilota automobilistico statunitense di origini irlandesi, alto 179 cm per 77 Kg, diventato famoso grazie alla serie tv Grey’s Anatomy.

Allenamento Pesi in stile Sylvester Stallone
22 Aprile 2017

Allenamento Pesi in stile Sylvester Stallone

Sessione di Allenamento del Grande Sylvester Stallone

Sessione di allenamento di Sylvester Stallone, l'attore di Rocky, Rambo, Cobra.

Ultimi post pubblicati

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.

Tricipite Brachiale
15 Luglio 2019

Tricipite Brachiale

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo tricipite brachiale è il principale mu­scolo estensore dell’avambraccio e, per mezzo del capo lungo, promuove una adduzione dell’omero. È formato da tre parti denominate capo lungo, capo laterale e capo mediale.