Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Il Mio Allenamento Outdoor

data di redazione: 15 Aprile 2016
Il Mio Allenamento Outdoor

Perchè Effettuare Attività Fisica all'Aperto e Come Portare le proprie attività dalla Palestra al Parco

Una ricerca inglese ha pubblicato una tesi la quale dice che in palestra lo sport fa bene ai muscoli ma un po’ meno al cervello, almeno rispetto a quello praticato all’aperto. L’attività fisica dà un senso di benessere e stimola la produzione di endorfine, gli ormoni della felicità, ma, secondo gli esperti, le persone che preferiscono il parco al tapis roulant possono beneficiare maggiormente degli indiscussi effetti positivi del movimento.

Gli studiosi hanno espresso il loro pensiero asserendo: "Sapevamo che fare movimento immersi nella natura, fa bene ma ci hanno stupito gli effetti sull'ansia e la depressione. Le ricadute positive sull'umore sono massime quando lo sport è praticato all'aria aperta e in un ambiente vitale, probabilmente anche grazie agli effetti positivi della socializzazione".

Moltissime persone sono attratte dalle discipline praticate in palestra come: bodybuilding, cardiofitness, crossfit, arti marziali e sport da combattimento, moltissimi non riescono a farne a meno, in quanto hanno una passione smisurata. Con l'avvento della bella stagione non è facile conservare l'entusiasmo per l'allenamento in palestra al chiuso, il consiglio che vi diamo è questo: "Perché non andate ad allenarvi al parco con qualche vostro amico e/o amica?"

Sappiate che al parco con qualche accorgimento e consiglio tecnico è possibile effettuare bodybuilding, crossfit, cardiofitness, boxe, mma, arti marziali adibite alla difesa personale come il wing fight o il krav maga, in un modo fantastico, divertente e soprattutto efficace. Di norma i parchi cittadini urbani sono dotati di:

  • Sbarra per Trazioni
  • Parallele
  • Panca per Sit Up
  • Sbarre per piegamenti sulle braccia

Se poi portate con voi qualche attrezzo ed accessorio di piccole dimensioni come:

Potrete effettuare un sacco di allenamenti e sedute spettacolari.

IL MIO PROTOCOLLO DI ALLENAMENTO ODIERNO

  • 17:00-18:00 = Fitness "Funzionale"
  • 18:00-19:00 = Wing Fight all'aperto
  • Strumenti: 2 kettlebell da 12 kg, guantini da mma, colpitori
  • Gruppo da 4 persone (1 bodybuilder puro - marzialista neofita, 2 marzialisti - bodybuilder neofiti, 1 crossfitter marzialista)

FITNESS FUNZIONALE

Warm Up

  • Corsetta con movimenti articolari di anche e spalle

Allenamento

  • Addome: Ginocchia al Petto in sospensione alle parallele - 3 set x 15 ripetizioni con 45" di recupero
  • Addome: Sit Up alla Panca di legno - 3 set x 15 ripetizioni con 45" di recupero
  • Addome: Obliqui in sospensione alla sbarra - 2 set x 10 ripetizioni per lato con 1' di recupero
  • Core: Swing con 1 Kettlebell - 3 set x 15 ripetizioni con 1' di recupero
  • Dorsali: 50 trazioni (con presa prona) totali con meno serie possibili
  • Pettorali e Tricipiti: Dip alle parallele: 50 distensioni totali con meno serie possibili
  • Tutti i distretti muscolari: Clean & Press + Sprawl + Renegade + Pushup con 2 Kettlebell da 12 kg - 50 Ripetizioni totali con meno serie possibili
  • Braccia: Super Serie Curl con 2 kettlebell + Estensioni dietro il collo con 1 kettlebell presa a 2 mani - 4 Super Set 12+12 Ripetizioni con 1' di recupero

ALLENAMENTO MARZIALE

Wing Fight

  • warm-up: 10' Studio di un tratto della forma del wing fight (una specie di Shadowboxing)
  • 15' di applicazione a coppie di una tecnica di percussione con le braccia
  • 15' di applicazione della tecnica studiata, effettuata però ai colpitori
  • 10' di applicazione di sparring dove una persona indossa i guantoni e l'altra i guantini, dove colui che ha i guantini deve cercare di inserire la tecnica studiata
  • 10' Detraining - ripetere la tecnica effettuata a ritmo lento e controllato.

Due ore di allenamento dove alleneremo addome, dorsali, spalle, braccia; praticando lo studio di una tecnica di wing fight, il tutto all'aperto e baciati dal sole. Spettacolo allo stato puro.

Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Donna e Sollevamento Pesi: 8  buoni motivi per farlo
24 Novembre 2018

Donna e Sollevamento Pesi: 8 buoni motivi per farlo

Sfatiamo alcuni luoghi comuni

Con tutto il rispetto per il cardiofitness e annessi, se si vuole dimagrire oppure solamente mantenere la forma raggiunta, un allenamento adeguato con i pesi vi darà le vostre soddisfazioni. 

Brain Walking: un nuovo sport per allenamento di corpo e mente
01 Ottobre 2014

Brain Walking: un nuovo sport per allenamento di corpo e mente

Camminare e meditare, fare un esercizio fisico completo ed allo stesso tempo ritrovarsi spiritualmente, è proprio vero che mente e corpo vanno in tandem ma mai come fare Brain Walking. Il famoso istruttore di nordic walking e orienteering Pino Dellasega ha unito il famoso sport scandinavo Nordic Walking con il brain storming, tecnica di creatività di gruppo utilizzata per far emergere nuove idee. Si tratta di una camminata lenta, dolce e ritmica dove è coinvolto tutto il corpo perchè utilizzando i bastoncini falcando a testa alta permette di distriubuire il carico del corpo anche sulle braccia coinvolgendo totalmente il fisico scaricando in parte il carico a ginocchia e caviglie. La lunghezza del passo è ritmata dall'oscillazione più o meno ampia delle braccia. Inutile dire che coinvolgendo in questo modo il 90% dei muscoli per un periodo più o meno lungo ne beneficia anche l'apparato cardio-vascolare e tutto il relativo sistema muscolo scheletrico

Ultimi post pubblicati

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.

Tricipite Brachiale
15 Luglio 2019

Tricipite Brachiale

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo tricipite brachiale è il principale mu­scolo estensore dell’avambraccio e, per mezzo del capo lungo, promuove una adduzione dell’omero. È formato da tre parti denominate capo lungo, capo laterale e capo mediale.