Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

La Frequenza Cardiaca nell'Allenamento

data di redazione: 21 Agosto 2015
La Frequenza Cardiaca nell'Allenamento

Come Conoscere il proprio Stato di Forma attraverso la Misurazione della Frequenza Cardiaca

La frequenza cardiaca basale, anche chiamata RHR (Resting Heart Rate), è un dato molto importante da registrare, soprattutto per gli sportivi. Misurarsela da soli è molto semplice, basta dedicarci qualche minuto ogni tanto; sedetevi sul divano e appoggiate l'indice e il medio sul lato del collo (non usate il pollice, perché ha una pulsazione che potrebbe confondervi) sotto la mascella, e premete appena sopra la carotide, dove la frequenza cardiaca è molto più percepibile che al polso.

 

REGOLARE L'ALLENAMENTO A SECONDA DEI BATTITI CARDIACI


Il metodo più semplice è quello di contare i battiti di 10 secondi e poi moltiplicarlo per 6 e otterrete il numero di battiti al minuto (BPM). Rimane comunque un dato indicativo, ma è molto utile: più la vostra frequenza cardiaca basale sarà bassa, più voi sarete in forma. Un dato altrettanto importante è che un battito cardiaco accelerato al mattino può essere segno di allenamento eccessivo o di una malattia in arrivo. Se è superiore alla norma di pochi battiti, cercate di calare il ritmo dei vostri allenamenti per qualche giorno, invece se è significativamente più alto, cioè oltre i cinque battiti, sarà il caso di fermarsi per qualche giorno per recuperare. Chi si controlla regolarmente riesce in alcuni casi ad evitare l'influenza o qualche malattia virale.

 

 

ANNOTATEVI IL NUMERO DEI BATTITI

 

Non è male annotarsi la frequenza cardiaca basale su un diario, in modo da tenere sotto controllo il vostro stato di forma e vedere così come sta procedendo la vostra preparazione o il vostro allenamento, e se state facendo progressi. Se imparate a raccogliere queste preziose informazioni, diventerà per voi uno strumento insostituibile per i vostri allenamenti.

 

Se fate una buona preparazione, che avete sentito all'altezza della vostra competizione sportiva, potrete tornare indietro e rileggendo i vostri dati di qualche settimana prima potete individuare qual'è il tipo di allenamento che vi è stato più o meno utile e quale vi ha apportato maggior progresso. Allo stesso modo, se vi sentite stanchi o spossati, potreste scoprire che negli ultimi tempi il vostro allenamento è stato troppo monotono, oppure troppo blando, oppure che è troppo tempo che non vi prendete una pausa e avete bisogno di riposo.

 

IL BATTITO CARDIACO COME INDICE DI FORMA


Se siete degli sportivi regolari, e quindi vi allenate regolarmente, dovreste avere una frequenza cardiaca basale più bassa di molti dei vostri amici più sedentari, questo perchè l'attività fisica allena il cuore a pompare più sangue, e dunque ossigeno, a ogni battito. Su grandi linee, possiamo affermare che se il vostro battito cardiaco rimane sotto:

  • i 70 battiti, il vostro livello di forma è discreto
  • i 60 battiti, è buona
  • i 50 battiti, siete in splendida forma

LA MISURAZIONE AL POLSO

  • È la più classica, ma non per questo la più semplice.
  • Appoggiate i polpastrelli dell'indice e del medio di una mano sul lato interno del polso opposto, alla base del pollice
  • Se non sentite il battito, premete un pò di più e muovete le dita finché non lo sentite
  • Monitorate il battito per mezzo minuto affinché non siete sicuri che è regolare, e cominciate a contare

Buon allenamento da ABC.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

L’allenamento di Resistenza a Lungo Termine rende i muscoli più efficienti. Ecco perché…
13 Marzo 2016

L’allenamento di Resistenza a Lungo Termine rende i muscoli più efficienti. Ecco perché…

Uno studio vi dà un altro motivo per introdurre nella vostra routine di allenamento lunghi periodi di esercizio a moderata intensità

Un recente studio vi dà un altro motivo per introdurre nella vostra routine di allenamento lunghi periodi di esercizio a moderata intensità: fibre muscolari migliori e più funzionali.

Imparare a Saltare la Corda
22 Dicembre 2015

Imparare a Saltare la Corda

Saltare la corda è un ottimo modo per migliorare la coordinazione ed il gioco di gambe. Un gioco di gambe veloce e sicuro è una caratteristica di un grande combattente.

Saltare la corda è un ottimo modo per strutturare una buona resistenza nelle arti marziali. Questo esercizio cardio brucia un sacco di calorie ed è ottimo se non è possibile allenarsi all'aperto (ad esempio in una giornata piovosa). Incrementa l’agilità rendendo il vostro footwork più leggero e veloce.

Ultimi post pubblicati

Maca Per La Palestra
16 Febbraio 2020

Maca Per La Palestra

La Maca, altrimenti definita Lepidium meyenii, è una pianta tuberosa Peruviana appartenente alla famiglia delle Brassicacee, che cresce nelle regioni montuose andine, anche oltre i 3000 metri.

Allenamento Veloce Ad Alto Volume Per La Massa
13 Febbraio 2020

Allenamento Veloce Ad Alto Volume Per La Massa

Allenamento ad alto volume significa eseguire una mole di lavoro elevata in un lasso di tempo relativamente ristretto, in modo tale da aumentare la densità di allenamento.