Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Vogatore

data di redazione: 02 Aprile 2015
Vogatore

Tecnica e Consigli di questo Eccellente Esercizio Aerobico

Remare è un eccellente esercizio aerobico che sollecita contemporaneamente sia la parte superiore sia la parte inferiore del corpo. Tuttavia, remare è una disciplina piuttosto tecnica che richiede una certa coordinazione. E' facile eseguirla in maniera scorretta e di conseguenza NON ottenere il massimo beneficio.

 

IMPOSTAZIONI DI BASE 

  • L'inizio del movimento della remata viene chiamata posizione di "catch" o di partenza
  • Le Gambe devono essere piegate, con le ginocchia strette vicino al petto
  • Le braccia sono ben distese in avanti all'altezza delle spalle, mentre le mani stringono con fermezza il manubrio a livello dei piedi
  • Il busto deve essere leggermente inclinato in avanti ma con la schiena diritta
  • Bisogna eseguire la prima remata allungando le gambe
  • Usando la forza delle gambe per dare vigore al movimento, tenendo le braccia distese in avanti
  • In questa fase bisogna mantenere il busto nella posizione iniziale mentre si comincia a tirare
  • Bisogna tenere le braccia distese fino a raggiungere il livello delle ginocchia e quindi muovere leggermente il busto all'indietro, tirando il manubrio verso l'addome/petto
  • Bisogna portare le spalle indietro in modo da piegare i gomiti appena dietro il corpo
  • Le Gambe devono essere distese ed il corpo leggermente inclinato all'indietro
  • Per ritornare nella posizione iniziale bisogna distendere le braccia mentre si inclina il busto in avanti, facendo perno sul bacino
  • Mentre si scivola in avanti, bisogna piegare le gambe e riportare le ginocchia vicino al petto
  • Nella posizione finale le braccia devono essere distese ed il corpo leggermente inclinato in avanti

 

PUNTI IMPORTANTI PER UNA BUONA TECNICA

 

 

 

Per ottenere il massimo dall'allenamento ricordate di seguire i seguenti punti:

  1. Generate la maggior parte della forza del movimento partendo dalle gambe, se le braccia si stancano prima delle gambe, è necessaria una tecnica migliore di esercizio
  2. Evitate di sforzare troppo la schiena, anche se questo distretto muscolare è il perno del movimento evitate strattoni all'indietro eccessivi, soprattutto quando siete stanchi
  3. Una buona andatura sono 25-35 movimenti al minuto, non cercate la velocità a discapito della tecnica
  4. Utilizzate abbigliamento tecnico per non rimanere impigliati durante il movimento
  5. Lavorate sulle distanze cercando di migliorare il tempo di volta in volta
  6. Alcuni vogatori sono collegati in serie e quindi provate ad organizzare ludiche ed efficaci sfide al vogatore
  7. Lavorate anche sulla respirazione essendo un esercizio cardiofitness

 

CONCLUSIONI

 

E' un ottimo esercizio che combina il lavoro cardiorespiratorio a quello sul tono muscolare arrivando a coinvolgere quasi l'80-85% dei muscoli , a pari intensità ha un consumo di calorie più elevato rispetto ad altri esercizi cardiofitness (es: il tapis roulant o la cyclette), ed è considerato tra i più delicati sulle articolazioni.

Un impegno costante e regolare permette di vedere in tempo breve, molto più breve rispetto a qualsiasi altro esercizio, risultati sul tono delle gambe, delle braccia, della schiena e anche degli addominali. 

 

Buon ABC Allenamento

 

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Come smaltire il grasso in eccesso con l'aerobica
01 Ottobre 2014

Come smaltire il grasso in eccesso con l'aerobica

Come gestire l’energia per buttare giù la pancia nella fase di definizione muscolare

come allenarsi durante la fase di definizione muscolare , per perdere il grasso in eccesso . Come abbinare l'allenamento pesi con il lavoro aerobico , quando è meglio fare la corsa a ritmo costante e quando è meglio fare gli scatti e soprattutto come gestire la settimana con i vari allenamenti .

La Frequenza Cardiaca nell'Allenamento
21 Agosto 2015

La Frequenza Cardiaca nell'Allenamento

Come Conoscere il proprio Stato di Forma attraverso la Misurazione della Frequenza Cardiaca

La frequenza cardiaca basale, anche chiamata RHR (Resting Heart Rate), è un dato molto importante da registrare, soprattutto per gli sportivi. Misurarsela da soli è molto semplice, basta dedicarci qualche minuto ogni tanto; sedetevi sul divano e appoggiate l'indice e il medio sul lato del collo (non usate il pollice, perché ha una pulsazione che potrebbe confondervi) sotto la mascella, e premete appena sopra la carotide, dove la frequenza cardiaca è molto più percepibile che al polso.

Ultimi post pubblicati

Fullbody in Giant Sets
03 Luglio 2020

Fullbody in Giant Sets

Come Allenare Tutto il Corpo in Solo 30 Minuti per una Definizione da Urlo

Le routine in fullbody sono dure, durissime ma hanno dimostrato di bruciare più grasso corporeo rispetto alle routine dove il corpo é diviso in varie parti. Questi allenamenti in set giganti per tutto il corpo, possono essere eseguiti in qualsiasi luogo, a seconda degli attrezzi a disposizione, con una frequenza settimanale minima di 3 giorni sino ad un massimo di 5 giorni a settimana.

Esericizi per la Parte Alta del Corpo - Upper Body
25 Giugno 2020

Esericizi per la Parte Alta del Corpo - Upper Body

Dopo l’esperienza di questa quarantena, stiamo riscoprendo gradualmente la bellezza e l’efficacia degli allenamenti a corpo libero. Nel precedente articolo ho introdotto quelli che secondo me sono degli ottimi esercizi a corpo libero per la metà inferiore del corpo (lower body), adesso mi occuperò della parte alta del corpo (upper body).