Ciclismo Stretching Pre e Post Allenamento

Ciclismo Stretching Pre e Post Allenamento

Lo stretching è un'attività motoria alquanto importante sia per il ciclista professionista come lo è per chi la bicicletta la usa solo il fine settimana, ed è un ottimo metodo per migliorare la scioltezza e la mobilità muscolare, il che si traduce in maggiore benessere e migliori prestazioni. Sicuramente non aumenterà resistenza e velocità, almeno direttamente, ma è un lavoro necessario di "manutenzione" che dovrebbe riguardare generalmente tutto il corpo. Perché dovreste effettuare stretching? Ci sono 5 buoni motivi per effettuare in maniera costante lo stretching, che sono:

  1. Aumenta l’ossigenazione dei tessuti;
  2. Riduce l’affaticamento e migliora l’assorbimento dell’acido lattico;
  3. Previene e scongiura gli infortuni;
  4. Diminuisce la spesa energetica per il compimento dei gesti sportivi;
  5. Apporta un rilassamento generale;

Ci sono delle regole base da seguire per effettuare una buona sessione di stretching:

  • Respirare durante l’allungamento.
  • Non molleggiate.
  • Il dolore non è un obiettivo: gli inglesi dicono “no pain no gain”, ovvero senza dolore non c’è miglioramento. Dipende dal tipo di dolore. Allungare un muscolo fino a provare il dolore, a sentire che i tendini si spezzano o l’articolazione che grida pietà è da pazzi. Un minimo di sforzo dovete sentirlo, poiché presuppone che il muscolo stia lavorando ma deve rimanere sempre nel limite del vivibile.
  • Ascoltatevi: il corpo ci parla. quando allungate un muscolo analizzate le reazioni e le sensazioni. lo stretching deve infondere calma nella mente e una sensazione di benessere generalizzata. Se dopo una sessione vi sentite nervosi, contratti o insoddisfatti, rivalutate il vostro modo di lavorare sull’allungamento.

In questo caso però ci focalizzeremo solo sulle gambe, in quanto questo breve lavoro di allungamento lo si può inserire comodamente prima e dopo ogni uscita, senza rubare troppo tempo, ma evitando in tal modo gran parte dei rischi muscolari e tendinei che altrimenti si potrebbero presentare.

STRETCHING DEI POLPACCI



  • Appoggiatevi con entrambe le mani al muro con una posizione simile ad un affondo
  • Inclinatevi in avanti alzando il tallone del piede arretrato finché non sentite i polpacci "lavorare"
  • Ripetete invertendo la posizione delle gambe

STRETCHING DEI BICIPITI FEMORALI E DEI GLUTEI

  • Sedetevi a terra con una gamba distesa 
  • Ponetevi con il busto in avanti facendo attenzione a non piegare la schiena e cercando di afferrare il piede
  • Ripetete con l'altra gamba

STRETCHING DEI QUADRICIPITI

  • In piedi con un appoggio di fronte a voi ed una sedia dietro
  • Appoggiate la punta del piede nella sedia, regolando l'angolazione della gamba a seconda della vostra elasticità (in alternativa afferrate il piede con la mano)
  • Ripetete con l'altra gamba.

Se volete provare i nostri programmi di stretching gratuiti, scaricate ABC ALLENAMENTO FIT, un APP interamente dedicata all'allenamento per aumentare la forza e la massa muscolare, dove all'interno troverete programmi gratis di stretching da poter effettuare dopo le vostre sessione di ciclismo ed allenamento in genere.                          

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati